Raccolta differenziata: a Dairago, con l’arrivo della Tariffa Puntuale, sono sorti alcuni problemi.

Raccolta differenziata: la sperimentazione

A partire da martedì 15 maggio, è stata attivata a Dairago la fase di sperimentazione della Tariffa puntuale. La sperimentazione coinvolge tutti i dairaghesi, ma qualcuno non è ancora in possesso del mastello dotato di tag fornito da Aemme linea ambiente, sostitutivo del tipico sacco viola destinato al secco indifferenziato.

Le problematiche e il ritiro straordinario

Queste problematiche unite alla mancata informazione di alcuni cittadini – nonostante l’organizzazione da parte del Comune di due serate informative ad hoc – hanno portato all’errata esposizione, da parte di un certo numero di dairaghesi, di diversi sacchi per le vie del paese, sacchi che sono stati contrassegnati come “non conformi” da parte degli addetti alla raccolta.
Data la situazione, il Comune ha programmato una raccolta eccezionale del secco indifferenziato per mercoledì 16 maggio, in attesa del ritiro dei mastelli da parte delle famiglie che non ne sono ancora in possesso. Aemme ha infatti provveduto alla consegna dei bidoni, ma, dati alcuni ritardi e l’assenza di alcune famiglie dalle loro abitazioni durante i giri di consegna, circa 700 famiglie non sarebbero ancora in possesso del mastello.

Leggi anche:  Rivoluzione raccolta rifiuti: interviene il sindaco

I prossimi giorni dedicati al ritiro di tali contenitori saranno sabato 19 e sabato 26 maggio dalle 9 alle 13 all’ambulatorio di Via San Giovanni Bosco.

L’avviso del Comune

La comunicazione del Comune: “A seguito del considerevole numero di sacchi viola esposti per il conferimento dei rifiuti indifferenziati domani, mercoledì 16, verrà effettuato un secondo giro di raccolta. La tariffa puntuale non prevede l’utilizzo dei sacchi viola, pertanto da martedì 22 maggio, si invita la cittadinanza ad utilizzare esclusivamente il mastello grigio per il conferimento dei rifiuti indifferenziati.
Chi non fosse ancora in possesso del mastello, potrà ritirarlo sabato 19 e sabato 26 maggio presso l’ambulatorio di via Don Bosco dalle ore 9:00 alle ore 13:00”.

Per leggere tutte le notizie si riamda alla Home del giornale.