I bambini insegnano la legalità con la mostra “La classe dei banchi vuoi” in programma dal 22 al 27 maggio a Villa Pomini.

I bambini insegnano la legalità

Hanno scelto la legalità come filo conduttore delle attività di quest’anno i ragazzi delle terze medie di Maria Ausiliatrice, e a conclusione del progetto condivideranno il loro lavoro con la cittadinanza in una mostra che si terrà a Villa Pomini, dal 22 al 27 maggio, proprio nella settimana che comprende l’anniversario della strage di Capaci. Durante tutto l’anno i ragazzi hanno conosciuto le storie dei grandi uomini e delle associazioni che hanno combattuto e combattono la mafia. La parte teorica è stata supportata da esperienze concrete come un viaggio di istruzione a Palermo e altre esperienze sul territoriotra cui l'incontro con i responsabili di Officina Casona e dell’osteria sociale La Tela.

La mostra “La classe dei banchi vuoti”

La mostra è liberamente ispirata al libro “La classe dei banchi vuoti” di don Luigi Ciotti. I protagonisti del libro e della mostra sono otto bambini vittime di mafia. I ragazzi di Maria Ausiliatrice condurranno l’apertura con una loro emozionante interpretazione con l’obiettivo è di trasmettere quanto sviluppato durante il percorso, seguendo il consiglio di Paolo Borsellino:
“Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene”.