Discarica Cerro Maggiore, anche il Comitato cittadini anti-discarica loda il diniego arrivato da Città Metropolitana e proseguirà la raccolta firme.

Discarica Cerro, parla anche il Comitato cittadini anti-discarica

Anche il Comitato cittadini anti-discarica, che in questo periodo era stato rimesso in piedi dopo le battaglie degli anni ’90 ed era sceso in piazza con una raccolta firme, dice la sua in merito al diniego arrivato da Città Metropolitana di Milano riguardo al progetto di conferire fanghi industriali nel Polo Baraggia al posto di rocce e terre da scavo come previsto.
“Grazie a Città metropolitana per il no – affermano dal comitato -, elogiamo l’operato dei preposti uffici e dei responsabili di settore dell’ente che, per quel che gli compete, hanno dato parere negativo alla riapertura della discarica. Finalmente anche la pubblica amministrazione si è mossa sin da subito, senza condizionamento alcuno, contro gli interessi economici di chi continua imperterrito a voler lucrare su un territorio ferito incurante della salute dei cittadini”.

La raccolta firme prosegue

“Siamo soddisfatti per il positivo riscontro – proseguono dal comitato – e informiamo che l’iniziativa della raccolta firme dei cittadini, mezzo concreto per esprimere il dissenso alla riapertura della discarica, proseguirà nel tempo auspicando la collaborazione di tutte le forze che si battono e si batteranno per la chiusura definitiva del sito e la riqualificazione dell’area del Polo Baraggia”.

Leggi anche:  Reddito di Cittadinanza, la Regione chiede al Governo di fare chiarezza

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE