La Tela di Rescaldina, il sindaco replica al M5S.

La Tela, interviene il primo cittadino

Il sindaco Michele Cattaneo commenta l’ultima presa di posizione del Movimento 5 Stelle sulla vicenda de La Tela. “Probabilmente ci si dimentica ciò che era scritto nel post che pubblicizzava il loro scritto (che è stato cancellato da quasi tutte le pagine) così come ci si è dimenticati la parola ‘scusa’ e ‘abbiamo sbagliato’ – commenta Cattaneo – ma in fondo non è un problema, a me interessa si sia chiarito che non c’è nessun sospetto da parte di nessuno sulla mia onestà. E allora i riferimenti (seguiti a quel post) alla Guardia di finanza e alla Procura erano fuori luogo anche se giustificati dal tenore del post 5 Stelle”.

Post del sindaco, mea culpa

“Vero è – prosegue il primo cittadino – che forse anche io avrei potuto evitare il mio post sui somarelli, me ne scuso (io la parola ‘scusa’ non ho paura a usarla) perchè quando la politica scende sotto il livello di rispetto personale nascono i problemi. I 5 Stelle erano già scesi sotto questo livello ma io no, avrei dovuto fare la differenza e non l’ho fatta. Ero stufo, ho perso la pazienza, non deve succedere. So però che maggior parte di vuole bene lo stesso!”.

Leggi anche:  Vigili del Fuoco a Tradate: schermaglie Pd-Lega

LEGGI ANCHE:
Rescaldina, il sindaco: “Riapriremo La Tela il prima possibile”

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE