Castano, studenti, professori, amministratori e società civile unite per la manifestazione del Verde Pulito che si è svolta nella mattinata di domenica 7 aprile 2019.

Castano e il Verde Pulito

Era il 1991 quando la Regione Lombardia ha istituito la Giornata del Verde Pulito, un evento che chiama cittadini, enti, istituzioni, associazioni a prendersi cura in prima persona dell’ambiente. Guanti di gomma, pettorine gialle, stivali e sacchi per tutti, per dire che le rive dei fiumi, i cigli delle strade, i fossati, e ogni porzione anche minuscola di verde pubblico sono terra di ciascuno di noi, e non terra di nessuno. Tanti ormai i Comuni che ogni anno rispondono all’invito della Regione. Quest’anno la Giornata del Verde Pulito è stata fissata il 7 aprile, una domenica di tempo incerto, di venticello, di nuvole basse, di pioggerellina, che non ha scoraggiato il bel gruppo entusiasta chiamato dal Comune di Castano.

Un invito per i giovani

Era rivolto soprattutto ai giovani l’invito dell’assessore all’Ambiente Luca Fusetti. Sono state coinvolte infatti le scuole di ogni ordine e grado della città, e in particolare il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Castano Primo, l’Istituto Statale “G.Torno” e il Comitato dei Genitori dello stesso istituto. Scrive l’istituto Torno in una nota: “L’idea era quella di ripulire le aree attorno la sede di piazzale Don Milani, gli ampi spazi verdi all’interno, e le zone circostanti, un po’ campagna e un po’ città. E così è stato. I partecipanti, una trentina e più, si sono ritrovati verso le 9 e hanno dedicato due ore di intenso lavoro alla missione. Poi merenda per tutti”.

I presenti

Continuano dalla scuola superiore: “Presente l’assessore Luca Fusetti, animatore della mattina, e giustamente orgoglioso non solo per il risultato in sé, quanto per il valore simbolico dell’iniziativa; presenti il sindaco Giuseppe Pignatiello e la dirigente scolastica Maria Merola, uniti nel sottolineare la collaborazione tra Comune e Istituzioni Scolastiche, e uniti nel sintetizzare che per una volta ‘i piccoli hanno pulito la scuola dei grandi’. Impossibile non notare che i grandi assenti sono stati proprio gli studenti e le studentesse del Torno. C’erano invece i loro genitori, qualche docente, il personale scolastico. E per fortuna c’erano i ragazzi delle medie con il loro piccolo grande sindaco, Alessio. A vigilare su tutti e su tutto lo sguardo attento della Protezione Civile”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE