Pratiche edilizie: a Mesenzana parte la gestione digitale.

Pratiche edilizie

Il Comune di Mesenzana, in provincia di Varese, sceglie la trasparenza e la semplificazione per offrire ai suoi cittadini e ai professionisti servizi sempre più efficienti e facili da utilizzare. Grazie alla collaborazione con la società RDS, l’amministrazione ha adottato lo Sportello Unico per l’Edilizia che consentirà di gestire pratiche e interventi in modo completamente digitale. Per presentare la soluzione scelta e conoscerne tutti i vantaggi, mercoledì 16 maggio dalle ore 9.00 l’ufficio tecnico del Comune di Mesenzana ha organizzato con RDS un incontro aperto al pubblico, presso la Sala Consiliare in via San Martino.

Cportal

Progettato dall’azienda lombarda Starch grazie alle più innovative tecnologie web, CPortal è la piattaforma su cui si basa lo Sportello Unico per l’Edilizia: il portale permette al professionista di inoltrare al Comune la documentazione edilizia in via digitale che sarà importata dal tecnico comunale grazie ad un software di gestione di ultima generazione. Attraverso la rete, il Comune mette a disposizione la modulistica per la presentazione della pratica e la documentazione per l’accoglimento della domanda, oltre a garantire un iter di compilazione sicuro e completo.
“Sono soddisfatto di aver contribuito a introdurre efficienza e innovazione nei processi amministrativi del Comune di Mesenzana e di vedere oggi avviato lo Sportello Unico per l’Edilizia. Oltre a una gestione più snella e trasparente delle pratiche, la soluzione informatica ideata da Starch consente di compiere un passo importante per l’adempimento delle nuove norme ma anche verso la tutela dell’ambiente e delle generazioni future grazie a un importante risparmio di carta. Ritengo dunque che sia stata anche una decisione lungimirante da parte del Comune” afferma Andrea Marella, amministratore di RDS.

Leggi anche:  Milleproroghe e stop al Piano Periferie

Le normative

Con CPortal il Comune si attiene al rispetto delle normative relative all’amministrazione digitale, alla semplificazione e alla trasparenza amministrativa, così come indicato dalle ultime disposizioni del D.L. 90/2014, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, tese ad accelerare sui servizi online e sul processo di digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche. Secondo le nuove norme, i Comuni sono tenuti a elaborare un piano per la compilazione online di tutte le istanze da parte di cittadini, aziende e associazioni. In materia di trasparenza e semplificazione, le linee guida devono permettere il completamento della procedura, il tracciamento dell’istanza con individuazione del responsabile del procedimento e, ove applicabile, l’indicazione dei termini entro i quali il richiedente ha diritto a ottenere una risposta.

LEGGI ANCHE YouPol attiva la app della Polizia di Stato oppure TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!