Controlli a tappeto a Malnate: i carabinieri hanno dato la caccia a tipi d’appartamento e pusher.

Controlli a tappeto, 15 carabinieri in azione

Nel corso del tardo pomeriggio e per tutta la serata di venerdì 29 novembre, si è svolto un vasto servizio messo in atto per il capillare controllo del territorio con particolare riguardo alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori. A entrare in azione sono stati circa 15 militari della Compagnia carabinieri di Varese, Stazioni di Malnate e Arcisate e Nucleo operativo e radiomobile. I controlli, mirati al contrasto del fenomeno dei furti in abitazione e allo spaccio di sostanze stupefacenti, si sono svolti su tutto il territorio del comune di Malnate. Sotto esame 45 veicoli, 80 soggetti, di cui 24 cittadini extracomunitari, tutti risultati regolari sul territorio nazionale, e alcuni esercizi commerciali di quel territorio.

Nascosto nell’auto aveva un fucile ad aria compressa a pallini di piombo

Al termine delle operazioni un 19enne italiano, studente, incensurato, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Varese per il reato di porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere. Il giovane infatti, a seguito di controllo e perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un fucile ad aria compressa a pallini di piombo, privo del previsto tappo rosso. Lo aveva nascosto nella propria auto, ma ai militari non è sfuggito.

Leggi anche:  Serra tecnologica in casa, due etti di marjiuana sequestrata

Quattro persone avevano con sé droga per uso personale

Inoltre sono stati segnalati, per possesso per uso personale di sostanze stupefacenti, quattro soggetti  – di cui tre italiani e uno extracomunitario -, con il sequestro in totale di cinque grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana e un grammo di hashish.

Oltre 2mila euro di multe per le infrazioni al Codice della strada

Nel corso della serata, inoltre, i controlli su strada delle pattuglie della Stazione di Malnate e del Nucleo operativo e radiomobile, hanno permesso di elevare contravvenzioni al Codice della strada per un importo di oltre 2mila euro.

Non si tratta di un’operazione isolata

I controlli saranno ripetuti periodicamente nel corso delle prossime settimane al fine di garantire un maggiore controllo del territorio e una mirata azione di contrasto dei reati in generale.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE