Irreparabilmente danneggiata nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 maggio la colonnina che ospitava il DAE posizionato nel parco Falcone-Borsellino a Legnano. Ignoti hanno abbattuto la struttura metallica e stradicato il basamento in cemento della postazione che era stata inaugurata a dicembre 2017 grazie alla donazione di un medico legnanese.

Defibrillatore danneggiato a Legnano

“Nei mesi scorsi la stessa struttura aveva subito più volte dei danneggiamenti lievi che avevamo provveduto a riparare in autonomia. Questa volta l’accanimento dei vandali è stato più pesante rendendo inutilizzabile la colonnina”.
In attesa di decidere se mantenere l’attuale posizionamento o optare per uno spostamento, il defibrillatore non sarà più disponibile per eventuali utilizzi. “Tutti i defibrillatori pubblici sono inseriti in una struttura mappata da AREU Lombardia e fanno parte, a tutti gli effetti, della rete di emergenza sanitaria. La loro indisponibilità in caso di malore può portare, nei confronti degli autori del gesto, a conseguenze legali che vanno ben al di la del “semplice” atto di vandalismo”.