Epatite A: tre nuovi casi, di cui due scoperti subito dopo le feste di Natale, si sono verificati nella scuola per l’infanzia Collodi di via Toti, nel quartiere Prealpi, a Saronno.

Epatite A: tre casi all’asilo Collodi

Il primo era stato diagnosticato a metà dicembre e aveva fatto scattare tutte le procedure previste dalla prassi. L’Ats (Agenzia di tutela della salute) Insubria aveva infatti da subito diramato una circolare a tutte le famiglie dei bambini iscritti alla materna, elencando tutte le informazioni e spiegando le misure utili per prevenire il contagio, e poi è partita la compagna di vaccinazione non obbligatoria. Ad aumentare la preoccupazione dei genitori sono però ora gli altri due casi di Epatite A recentemente diagnosticati. Anna Maria Rossato, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “Milite Ignoto”, di cui la materna Collodi fa parte, ha però rassicurato che la scuola ha messo in atto tutte le procedure per evitare il propagarsi del fenomeno. Le famiglie incontreranno lunedì un medico dell’Ats, che li rassicurerà fornendo tutte le informazioni necessarie. L’intervista integrale alla preside sul numero de La Settimana di Saronno pubblicato oggi, venerdì 11 gennaio.

TORNA ALLA HOMEPAGE E LEGGI ALTRE NOTIZIE