Grave infortunio sul lavoro a Taino, nella mattinata di oggi, martedì 23 aprile 2019. Un giovane di 28 anni ha perso la vita.

Grave infortunio sul lavoro, muore 28enne

Oggi, martedì 23 aprile 2019, alle ore 8, si è verificato un tragico infortunio sul lavoro nel comune di Taino. Per cause da accertarsi, all’interno del sedime di un’azienda, per la lavorazione di materiale plastico si è verificato un incidente. Un uomo di anni 28 che stava scendendo all’interno di una camera interrata alta circa due metri, presumibilmente è scivolato dalla scala posizionata per l’operazione.

I soccorsi

La persona è stata soccorsa dai colleghi della ditta e affidata al personale sanitario che malgrado le operazioni di rianimazione ne hanno dichiarato il decesso. Sul posto i vigili del fuoco intervenuti con un’autopompa e hanno messo in sicurezza l’area. Gli operatori congiuntamente ai carabinieri e ai tecnici dell’A.T.S. dell’Insubria stanno effettuando i rilievi del caso.

Paolo Capone, leader UGL: “Necessaria maggiore cultura della sicurezza sul lavoro”

“E’ ormai urgente intervenire con decisione contro la troppo lunga e intollerabile lista di incidenti mortali sui luoghi di lavoro. Occorre, dunque, che istituzioni e parti sociali adottino ogni buona prassi per abbattere il numero delle ‘morti bianche’”.

A dichiararlo in una nota, è il Segretario Generale dell’UGL, Paolo Capone, esprimendo il suo cordoglio, per la morte di un operaio oggi in una ditta di materiali plastici a Taino, in provincia di Varese.

“Oltre a potenziare i controlli è importante sensibilizzare ogni cittadino, a partire dalle scuole, affinchè si affermi una diffusa e partecipata cultura della sicurezza sul lavoro. Il sindacato che ho l’onore di rappresentare con il tour ‘Lavorare per Vivere’ è impegnato in tal senso, e sarà presente il Primo Maggio a Palermo con l’installazione di 1133 sagome di cartone riciclato in Piazza Politeama, in ricordo delle vittime sui luoghi di lavoro”, conclude Capone.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE