Minaccia il suicidio, salvato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Busto Arsizio.

Minaccia il suicidio, salvato dai carabinieri

I Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Busto Arsizio, nel corso della mattinata di ieri, hanno ricevuto la segnalazione di una cittadina che ha riferito ai militari che un suo conoscente aveva manifestato l’intenzione di suicidarsi comunicando con lei su Facebook. I militari intervenivano immediatamente nei pressi dell’abitazione del giovane, senza trovarlo.

A seguito di accurate ricerche hanno rintracciato il veicolo dell’uomo in una strada secondaria di Fagnano Olona. Al mezzo, parcheggiato in un sentiero sterrato con il motore acceso, era stato applicato un artigianale sistema che conduceva i fumi di scarico all’interno dell’abitacolo.

Privo di sensi in auto

Il finestrino anteriore peraltro era stato sigillato per evitare che i gas nocivi uscissero dal mezzo. I militari hanno notato subito l’uomo privo di sensi all’interno del veicolo, hanno rotto il finestrino e lo hanno estratto dal mezzo.
Alla vittima i due giovani Carabinieri, da poco formati anche quali addetti al primo soccorso, hanno praticato le prime operazioni di rianimazione, in attesa del personale sanitario che è intervenuto poco dopo. L’uomo, al momento ricoverato all’ospedale di Busto Arsizio, è tuttora ricoverato in osservazione, non più in pericolo di vita.