Rapina e lesioni: arrestato a Varese un uomo di 38 anni.

Rapina e lesioni

Nel corso della mattinata di sabato 8 settembre, due nordafricani sono stati sorpresi dall’addetto alla vigilanza del negozio Upim di Varese mentre cercavano di uscire con della merce rubata. Mentre uno dei due, vistosi scoperto, si è fermato appena dopo la barriera antitaccheggio, l’altro M.R., cittadino marocchino di anni 38 già noto alle Forze dell’Ordine, ha cercato di dileguarsi di corsa con la giacca appena rubata. Purtroppo per lui, l’addetto alla sicurezza è riuscito a raggiungerlo dopo pochi metri: lo straniero, per nulla domo, ha cercato di aprirsi la strada colpendo il vigilante con calci e pugni.

Bloccato dalla Polfer

Una pattuglia della Polfer, notando l’arrivo dei colleghi della Volante, ha raggiunto il luogo dove M.R. era stato fermato, contribuendo a bloccarlo. Nell’occorso il vigilante ha riportato delle lesioni al volto, alla mano ed agli arti inferiori. M.R. è stato quindi tratto in arresto per rapina impropria dagli Agenti della Volante con la collaborazione dei colleghi della Polfer.

Leggi anche:  37enne beve un po' troppo e finisce in ospedale SIRENE DI NOTTE

Denunciato il complice

Il complice, un tunisino di 57 anni, è stato invece denunciato a piede libero per il reato di tentato furto aggravato di 4 paia di calze. Quest’oggi è stato celebrato il processo con rito per direttissima nel corso del quale il Giudice ha convalidato l’arresto del marocchino rinviandolo a giudizio.

LEGGI ANCHE: Due auto si scontrano coinvolgendo anche tre vetture in sosta

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE