Fiamme ed esplosioni in una cascina, nella tragedia a Quargnento (Alessandria) della scorsa notte hanno perso la vita tre Vigili del Fuoco. Sempre più forte l’ipotesi del dolo.

Tragedia a Quargnento

Erano intervenuti per una presunta perdita di gas e un incendio, con i residenti della zona che riferivano di alcune esplosioni. Ora le indagini sembrano acclarare l’origine dolosa delle fiamme e delle esplosioni avvenute in una cascina disabitata a Quargnento, in provincia di Alessandria che sono costate la vita a tre dei Vigili del Fuoco che erano intervenuti sul posto. Tra le macerie infatti sarebbero state trovate alcune bombole di gas inesplose, dotate di un timer forse comandato a distanza. Una trappola mortale. Feriti altri tre Vigili del Fuoco e un carabiniere.

LEGGI LA NOTIZIA SU IL GIORNALE DI ALESSANDRIA

Solidarietà dalle istituzioni

La notizia prima e i timori di un atto doloso nella giornata hanno subito mosso la solidarietà delle istituzioni, dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco alla Croce Rossa ai vertici dello Stato come il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha espresso il proprio cordoglio via Twitter:

“La morte di tre Vigili del fuoco a Quargnento addolora tutta l’Italia. Il mio commosso pensiero alle vittime e un abbraccio alle famiglie e ai feriti. Solidarietà e pieno sostegno a #emergenzaVvf, eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità”.

Candiani: “Atto criminale”

Tra i politici intervenuti dopo la tragedia anche il senatore tradatese Stefano Candiani, ex Sottosegretario di Stato con delega ai Vigili del Fuoco, che chiede giustizia per i tre Vigili deceduti e i colleghi feriti nell’esplosione:

Non solo una tragedia ma, sembra, un vero e proprio ATTO CRIMINALE che va PUNITO senza esitazioni! La mia personale vicinanza alle famiglie dei Vigili del Fuoco Matteo, Marco e Antonio che hanno perso la vita la scorsa notte a Quargnento e a tutti i loro colleghi, con la speranza che Giuliano, Roberto e Luca, i tre Vigili rimasti feriti, possano presto tornare a casa”.

Da Il Giornale di Alessandria: CHI SONO I TRE VIGILI DEL FUOCO DECEDUTI A QUARGNENTO

Leggi anche:  Cane abbandonato nel sottopasso: lo salvano i vigili

Esclusa la matrice terroristica

Le indagini proseguono nel massimo riserbo. Tra le poche notizie trapelate, oltre alla presenza di timer impostati sull’1.30, l’esclusione della matrice terroristica. La Procura di Alessandria ha interrogato oggi il proprietario e sta sentendo in queste ore i famigliari e i residenti di Quargnento.

LEGGI ANCHE: Il Giornale di Alessandria: Chi sono i tre Vigili del Fuoco deceduti nella tragedia a Quargnento

OPPURE, TORNA ALLA HOMER PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE