Pizza in autunno, decliniamola seconda la stagione. In ogni momento dell’anno riesce a ritagliarsi un ruolo da assoluta protagonista. Il perché è presto detto: una pizza realizzata da mani sapienti e con ingredienti freschi e genuini saprà facilmente conquistare i palati più difficili. E così anche l’autunno ha la sua pizza, anzi meglio utilizzare il plurale. Il giro del gusto sulla basa di farina e lievito parte da un must, da un classico di stagione: il concetto che la sorregge si affida alla mirabolante triade castagne-lardo-miele. Si tratta in sostanza utilizzare una pizza bianca (senza pomodoro), da infornare con l’aggiunta di alcune castagne al miele. Una volta cotta l’aggiunta decisiva saranno le fette di lardo, a piacimento. E magari il tutto può essere completato con un pizzico di pepe nero, da sempre amico del celebre salume.

Pizza in autunno

Altri elementi parecchio gettonati sono poi i broccoli e gli spinaci. Questi ultimi possono essere utilizzati sia freschi, da aggiungere dopo la cottura di una base di margherita (con una spolverata magari di ricotta salata grattugiata), oppure cotti con l’aiuto di olio e aglio. Discorso differente per i broccoli: meglio sbollentarli in precedenza, volendo passandoli in padella con olio, aglio e peperoncino. Saranno poi aggiunti sulla base di margherita, prima di inserirla in forno. Ben si sposano persino con le alici e la ricotta affumicata: soluzione da tenere presente. Naturalmente non è esente dall’elenco delle pizze autunnali quella con i funghi: vanno bene gli champignon, ma volete mettere usare dei porcini appena trovati? Andiamo avanti scomodando persino un guru della pizza come il romano Gabriele Bonci: la sua pizza in pala sta spopolando in giro per il mondo e non manca quella con mozzarella, broccoli, salsiccia e paprika.

Leggi anche:  Ladri golosi vengono traditi dalla pizza

Un capolavoro autunnale

Ma il vero capolavoro autunnale del celebre pizzaiolo è la pizza con zucca mantovana, provola affumicata e pancetta affettata: perfetta, dal gusto deciso e figlio prettamente di questa stagione. A proposito di zucca: perché non testare una stupenda zucca e gorgonzola? Per zucca si intende in questo caso una crema, mentre sulla pizza ci andrà anche della salsiccia. Potremmo continuare all’infinito: per esempio con la pizza a base di taleggio, mozzarella e pere in cottura. A cui poi, una volta cotta, vanno aggiunti prosciutto crudo, noci e mele. In ultimo sappiate che una manciata di autunno può anche essere messa nell’impasto della pizza: basterà utilizzare una parte di farina di castagne (da «tagliare» sempre con un’altra farina, magari la manitoba).