La scuola in un palcoscenico, al via all’Istituto comprensivo Bonvesin de la Riva una grande iniziativa che vede insegnanti, alunni e genitori coinvolti nella realizzazione di un progetto comune.

La scuola in un palcoscenico presentata dai suoi protagonisti

L’Istituto Bonvesin de La Riva ha promosso l’importanza della scuola che non solo istruisce ma educa i ragazzi in tutte le sue dimensioni, proponendo attività che favoriscono la collaborazione, la consapevolezza di sé, la creatività e il divertimento, come il teatro. A illustrare il progetto “La scuola in un palcoscenico”, realizzato dalla scuola dell’infanzia alla primaria fino alla secondaria di primo grado, sono gli stessi alunni delle classi seconde della scuola secondaria, ai quali Settegiorni ha dato voce sul numero in edicola. In particolare,  la 2ª F spiega che il progetto “promuove la valorizzazione delle differenze in una società dove sono molto diffusi tra i giovani i fenomeni di bullismo; ognuno deve fare la propria parte, rispettando i diversi ruoli, l’ascolto e il silenzio, per cui si insegna la collaborazione; grazie al teatro si incontrano diversi tipi di linguaggio e s’impara a usarli”.
“Ciascun grado di scuola – proseguono gli alunni – ha proposto un percorso diverso che si concluderà con gli spettacoli nella settimana dedicata in maggio.
I bambini della scuola dell’infanzia sono stati coinvolti in tre laboratori musicale, espressivo e in lingua inglese e rappresenteranno il loro spettacolo “Insieme in musica” il 15 maggio alle 17.
I laboratori della scuola primaria hanno promosso nei bambini attraverso il teatro la consapevolezza del proprio essere e delle proprie capacità espressive, valorizzando ciò che si è, grazie alla collaborazione di Jacopo Pari della Scuola Teatro Junior-Teatro delle sfumature. Gli spettacoli si terranno il 14 maggio primaria Don Milani dalle 20.30 con “La nascita della vita” (classi 4ª A e 4ª B) e “Le quattro stagioni” (classi 5ª A e 5ª B); il 16 maggio primaria De Amicis dalle 20.30 “Il meglio di…” (classe 4ª A) e “Il mito di Pangu” (classe 5ª A).
Nella scuola secondaria di primo grado l’attività di teatro si è intrecciata con quella del progetto “Essere giusti nel proprio tempo”, rivolto alle classi seconde. Gli studenti hanno scelto dal sito Gariwo un Giusto sul quale costruire il proprio spettacolo teatrale, scrivendo il copione grazie alla collaborazione e sotto la guida di Irina Lorandi e Riccardo Colombini di Schedìa Teatro.
Ma chi sono i Giusti? Sul sito Gariwo, acronimo di Gardens of the Righteous Worlwide, gli studenti hanno scoperto che un Giusto non è un supereroe con superpoteri, ma un uomo normale con tutti i suoi difetti e limiti, che però ha scelto di fare il bene possibile, schierandosi contro chi vuole negare i diritti umani. Il teatro ha fatto capire a noi ragazzi che per essere un Giusto non devi avere poteri sovrumani, ma si possono superare le paure e raggiungere tutti gli obiettivi, ragionando con la propria testa, come ci ha insegnato il Giusto del nostro spettacolo, don Pino Puglisi.
Gli spettacoli si terranno sabato 18 maggio: 14-16 classe 2ª C “Un eroe a due ruote”, classe 2ª F “Io ti teatro”; 16.30-18.30 classe 2ª D “C’è sempre posto”, classe 2ª E “Un fiore non in vendita”; 20-23 classe 2ª A “Gli occhi del bene”, classe 2ª B “La luce nel barattolo”.

Leggi anche:  Brucia capannone, ingente dispiegamento di uomini e mezzi FOTO

 

Scuola dell’infanzia

Mercoledì 15 maggio, h 17
INSIEME IN MUSICA – Spettacolo e consegna diplomi Scuola dell’infanzia
Lo spettacolo sarà un momento speciale che vedrà protagonisti i bambini di 5 anni, al loro ultimo anno di frequenza.
La scuola dell’infanzia lavora da 4 anni con un progetto interdisciplinare relativo a danza e movimento espressivo, musica e lingua inglese a cura delle insegnanti Nadia Bovolenta, Concetta Mancuso e Giuliana Prete. Nel percorso di danza e movimento espressivo si alternano attività di libera espressione e proposte guidate, che permettono di creare sempre nuove forme coreografiche in armonia. Nel percorso di musica i bambini hanno la possibilità di suonare il flauto dolce ed eseguire brani in piccolo e grande gruppo. Nel percorso di lingua inglese i bambini si avvicinano alla nuova lingua attraverso il metodo Tpr (Risposta fisica totale che permette di associare parole e movimenti). L’evento si aprirà dando un allegro benvenuto a tutti con “Scuola rap”, a cura di un gruppo di insegnanti della scuola.
Successivamente i bambini mostreranno le loro abilità suonando il flauto dolce e cantando “If you are happy”, danzando “Amauè-trenino africano” e “Danza dell’Ondina” , salutando gli amici, le famiglie e le insegnanti con “Goodbye song”.
Tra canti e danze sarà celebrata la consegna dei diplomi ai bambini e sarà proiettato un filmato relativo alle bellissime attività svolte durante l’anno nella scuola dell’Infanzia di via Cavour, a cura dell’insegnante Tiziana Campisi e Chiara Giornazzi.

Scuola primaria Don Milani

Spettacolo Classi Quarte – “La nascita della vita”

Nella notte dei tempi, dal Caos primordiale, il Mago dà forma a tutti gli elementi del paesaggio terrestre. Ma, a causa di un suo poderoso starnuto, genera un fenomenale vento che mischia tutte le cose. Il Mago, con gran fatica, cerca di rimediare a tale disastro e le sue goccioline di sudore originano la pioggia.
Dopo la pioggia arrivano il sole e l’arcobaleno. Acqua, terra e sole danno vita alle piante e a tutte le altre forme viventi.
Infine, la Fata crea l’uomo.
Ben presto l’uomo trova pretesti per litigare. Ma il Mago e la Fata, insieme, riportano l’armonia sulla terra.
Spettacolo Classi Quinte – “Le quattro stagioni”
Attraverso la mimica e il linguaggio del corpo, gli alunni rappresentano alcuni flash relativi a momenti di ogni stagione. In questo percorso, sono accompagnati da musiche e voce narrante. Lo spettacolo risulta d’effetto, soprattutto per l’impegno di tutti gli alunni nella sua realizzazione.

Scuola primaria De Amicis

Ammirevole, significativo e proficuo l’impegno dei bambini delle classi quarta e quinta della scuola De Amicis che porteranno in scena, attraverso le potenzialità comunicative del linguaggio corporeo, due originali spettacoli teatrali: “Il meglio di…” e “L’origine della Mondo”.
La classe quarta sarà protagonista di una performance che racchiude insieme le scene più significative ed importanti degli spettacoli proposti negli anni dalla compagnia teatrale “Fare Teatro con corpo, cuore e mente”, mentre la classe quinta avrà l’opportunità di drammatizzare un susseguirsi di scene “evocative” che spiegheranno “Come tutto ebbe inizio…” ovvero il mito della Creazione.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE