Olona Green Race, un successo.

Tutti di corsa all’Olona Green Race

Ben 500 partecipanti alla prima edizione dell’Olona Green Race, la camminata che ha attraversato il Parco dei Mulini. L’evento, promosso dal Comune, è andato in scena domenica 13 maggio. In campo bambini, adulti, famiglie per un evento non competitivo che ha permesso di immergersi nella natura lungo l’Olona, costeggiando il Castello di Legnano con tappa suggestiva alla Foppa. Per il percorso di 6 chilometri anche 5 tappe degustative con prodotti del territorio, anche a marchio De.Co. Bellissima poi la sfida tra gli ostacoli naturali, come balle di fieno sommerse di schiuma. Presenti anche appassionati sportivi, specialisti del Nordic Walking, famiglie con passeggini, cagnolini al guinzaglio e gruppi di amici

La soddisfazione degli organizzatori

“Tanti gli apprezzamenti e i ringraziamenti ricevuti da tutti i partecipanti che ci gratificano dei tanti sforzi volti alla valorizzazione del territorio e della filiera agroalimentare lombarda – commentano dalla giunta comunale del sindaco Marilena Vercesi -, nella consapevolezza che le passeggiate di gruppo negli ambienti naturali possono contribuire in maniera importante sulla salute pubblica per ridurre lo stress , contrastare le malattie cardiovascolari e le patologie degenerative del cervello come ad esempio l’Alzahaimer. Siamo piu’ che soddisfatti della grande affluenza, e del piu’ che positivo riscontro, raccolto direttamente attraverso i commenti degli iscritti, i quali hanno confermato la volontà di partecipare alla seconda edizione. Motivo che sprona a gettare gia’ le basi per il 2019 per proporre un evento ancora piu’ performante e all’altezza delle aspettative”.
E ancora: “Con questa manifestazione abbiamo raggiunto diversi obiettivi: il primo è stato quello di dare attenzione a luoghi poco noti del Parco del Plis dei Mulini, in particolare lungo il fiume Olona, al dei tanti proclami che trovano spazio solo sulla carta o sui social, offrendo concretamente a più persone la possibilità di partecipare e ampliare la conoscenza del nostro territorio per quanto di bello può offrire. Il secondo obiettivo è stato quello di lasciare un segno tangibile di questa esperienza, corredandola di tutto ciò che serve per fare sentire tutti protagonisti dell’evento, gustando le pietanze realizzate con i prodotti del territorio, indossando le magliette commemorative, per sentirsi tutti vincitori tornando a casa con al collo la medaglia ricordo”.

Leggi anche:  Gabry Ponte, sale l'attesa per il live ad Arconate

Le immagini: