Sound Tracks fa centro un’altra volta.

Sound Tracks a San Lorenzo di Parabiago con i Superdownhome

La sera di sabato 7 settembre 2019 la frazione di San Lorenzo a Parabiago è stata teatro di una straordinaria serata di musica, in un altro evento di altissima qualità targato Sound Tracks, festival jazz e blues alla sua 15esima edizione ed oramai sinonimo di eccellenza territoriale. Il concerto dei Superdownhome & Davide Speranza, il penultimo nel cartellone di quest’anno, è stato trascinante oltre ogni dire. Il tendone location dell’evento era stracolmo di habitué della rassegna e curiosi dell’ultim’ora. Dopo una breve introduzione di Daniela Rossi (sindaco di San Vittore e promotrice dell’evento insieme a Luciano Oggioni) e del sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi, i Superdownhome, duo originario della provincia di Brescia formato da Enrico Sauda (cigar box) e Beppe Facchetti (batteria), sono saliti sul palco per proporre la loro formula di rural blues con riferimenti al garage e al punk.

Quasi due ore di grande musica tra brani originali e cover

Hanno suonato per quasi due ore trasportando il pubblico nel loro mondo di distorsioni e ritmiche infuocate, tenendo tutti incollati allo show dalla prima all’ultima canzone. A duettare con loro per buona parte del set, l’armonicista originario di Nerviano Davide Speranza, da qualche anno considerato uno dei più talentuosi virtuosi del suo strumento in Italia. La formazione, inedita ma affiatata, ha spaziato tra i brani originali del gruppo, come «I’m broke» e «Booze is my self-control device», a cover rivisitate come «Stop breakin’ down blues» di Robert Johnson e «Don’t bring me down» della Electric Light Orchestra.

Leggi anche:  I lavori al depuratore partiranno: "Vigileremo"

Il risvolto solidale a favore della ricerca contro la fibromialgia

La serata era a favore dell’Aisf, Associazione italiana sindrome fibromialgica.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE