Valle Olona, nuovo progetto del Plis dei Mulini: Parabiago capofila, aderisce anche S.Vittore.

Valle Olona, ecco “La Valle ti richiama”

Nuovo progetto sfornato dal Plis (Parco locale di interesse sovracomunale) dei Mulini per la valorizzazione del territorio: si chiama “La Valle ti richiama” per lo studio di fattibilità mirato alla progettazione di un piano integrato della cultura sul territorio della Valle attraversata dal fiume.
Il Comune di Parabiago avrà il ruolo di ente capofila, l’iniziativa ha subito accolto il sostegno e adesione, tra gli altri, del Comune di San Vittore Olona. Ora la volontà è quella di partecipare a un bando di Fondazione Cariplo che prevede un finanziamento di 25mila euro (costo zero per i Comuni partecipanti), la realizzazione del Pic, Piano integrato della cultura, tutto entro il 31 dicembre 2019. Sarà creato un gruppo di lavoro interdisciplinare tra gli enti locali partecipanti. Obiettivo la valorizzazione della Valle Olona per un progetto che prevede uno sviluppo culturale, economico, sociale e ambientale dell’area.

La soddisfazione di S.Vittore Olona

“Il nostro impegno – spiega il sindaco sanvittorese Marilena Vercesi – per la valorizzazione del territorio continua. In questa occasione metteremo a disposizione conoscenze e competenze acquisite in passato per fare in modo che questo progetto possa accedere al bando appositamente predisposto da Cariplo. Fare rete è necessario; da parte nostra abbiamo a disposizione anche l’esperienza dell’associazione ‘Olona Viva’ che ormai da tempo conosce profondamente il territorio in questione in tutte le sue sfaccettature e contribuirà senza dubbio e dare un contributo importante al progetto. La valle del fiume Olona è da millenni fonte di ricchezza per il nostro territorio. Negli ultimi anni siamo intervenuti per riportarla allo splendore di un tempo e i risultati si sono visti. Ma ancora molti turisti non si sono accorti dei tanti cambiamenti, adesso è il momento di comunicare il rinnovamento in atto e riscoprire i suoi tesori proprio attraverso questo progetto”.

Leggi anche:  Ciclo di incontri per il dialogo nella città di Tradate

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE