Tutela lavoratori: è stato siglato stamani, lunedì 8 luglio 2019, un protocollo tra il Comune di Castano Primo e le sigle sindacali CGIL, CISL e  UR UIL.

Tutela lavoratori: di cosa si tratta

Presenti alla firma, oltre al sindaco di Castano Primo Giuseppe Pignatiello, anche Jorge Torre (CGIL), Giuseppe Oliva (CISL) e Stefano Dell’Acqua (UIL). A spiegare l’importanza di questo protocolo è lo stesso sindaco, che sui social scrive: “Oggi il lunedì comincia con la firma di un Protocollo molto importante siglato con i rappresentanti del territorio delle sigle sindacali CGIL – CISL – UR UIL. Si tratta di un protocollo d’intesa per garantire la qualità e la tutela del lavoro e dei lavoratori negli appalti pubblici del nostro Comune”.

“Le regole vanno rispettate e fatte rispettare”

Continua poi il primo cittadino: “È un documento fondamentale di questi tempi, per sancire di nuovo che le regole vanno rispettate ma vanno anche fatte rispettare, ma soprattutto oggi abbiamo messo un punto ancora più fermo nella tutela dei lavoratori. Nessuno merita di restare senza stipendio per mesi, nessuno merita di lavorare senza essere in sicurezza, nessuno merita di vedere i suoi diritti calpestati. Continuiamo, come abbiamo sempre fatto, a tutelare il Lavoro. Insieme”.

Castano Primo, firma protocollo sindaco e sindacati per tutela lavoratori

Cosa dice il documento

Si legge nell’atto, tra le altre cose: “Il Comune di Castano Primo e le Organizzazioni Sindacali Confederali che sottoscrivono il presente protocollo ritengono prioritari gli obiettivi della responsabilità sociale, del rispetto della contrattazione, della tutela del lavoro e del suo valore sociale, del lavoro regolare e sicuro e della concorrenza leale, impegnandosi a porre in atto ogni accorgimento idoneo a garantire la tutela e la promozione occupazionale. Ritengono inoltre essenziale la promozione di bandi pbblici nei quali vengano richiamati i principi della responsabilità sociale dell’impresa appaltatrice e nei quali si tenga conto, nell’espletamento delle attività oggetto dell’appalto, delle specificità del territorio e del tessuto sociale coinvolto. In materia di forniture, il Comune di Castano Primo si impegna a richiedere il rispetto dei codici etici riconosciuti a livello internazionale secondo la normativa vigente della trasparenza del ciclo produttivo”.

Leggi anche:  Green School, a Solbiate Arno arrivano 200 borracce per studenti e insegnanti

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE