Varese Settegiorni https://varesesettegiorni.it Wed, 21 Nov 2018 06:19:33 +0000 it-IT hourly 1 Si ribalta con l’auto, soccorso 20enne SIRENE DI NOTTE https://varesesettegiorni.it/cronaca/si-ribalta-con-lauto-soccorso-20enne-sirene-di-notte/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/si-ribalta-con-lauto-soccorso-20enne-sirene-di-notte/#respond Wed, 21 Nov 2018 06:17:53 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14854 Si ribalta con l’auto lungo la sp1 a Varese: soccorso 20enne. Si ribalta con l’auto Nella prima serata di ieri, martedì 20 novembre, un giovane di 20 anni, ha perso il controllo della propria auto che si è ribaltata. E’ successo lungo la sp1 a Varese e sul posto si sono portati i Vigili del […]

Continua la lettura di Si ribalta con l’auto, soccorso 20enne SIRENE DI NOTTE su Varese Settegiorni.

]]>
Si ribalta con l’auto lungo la sp1 a Varese: soccorso 20enne.

Si ribalta con l’auto

Nella prima serata di ieri, martedì 20 novembre, un giovane di 20 anni, ha perso il controllo della propria auto che si è ribaltata. E’ successo lungo la sp1 a Varese e sul posto si sono portati i Vigili del fuoco, le forze dell’ordine e i volontari del 118 con un’ambulanza della Croce Rossa. Per il 20enne, fortunatamente nessuna grave conseguenza, è stato portato al Circolo in codice verde.

LEGGI ANCHE: Gli rubano borsello contenente 4mila euro 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Si ribalta con l’auto, soccorso 20enne SIRENE DI NOTTE su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/si-ribalta-con-lauto-soccorso-20enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Ragazzo travolto e ucciso da un treno a Parabiago https://varesesettegiorni.it/cronaca/ragazzo-travolto-e-ucciso-da-un-treno-a-parabiago/ Tue, 20 Nov 2018 19:07:44 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14845 Ragazzo travolto e ucciso da un treno alla stazione di Parabiago forse per una tragica scommessa. Malore per un amico. Ragazzo travolto e ucciso da un treno in corsa Tragedia a Parabiago poco dopo le 19 di martedì 20 novembre. Un ragazzo è morto travolto da un treno in corsa (il 2154 un viaggio verso […]

Continua la lettura di Ragazzo travolto e ucciso da un treno a Parabiago su Varese Settegiorni.

]]>
Ragazzo travolto e ucciso da un treno alla stazione di Parabiago forse per una tragica scommessa. Malore per un amico.

Ragazzo travolto e ucciso da un treno in corsa

Tragedia a Parabiago poco dopo le 19 di martedì 20 novembre. Un ragazzo è morto travolto da un treno in corsa (il 2154 un viaggio verso Domodossola) forse a causa di una tragica scommessa. Si tratta di un 16enne. Scattato l’allarme, la centrale operativa del 118 ha inviato un’ambulanza della Croce rossa di Legnano in codice rosso. Sono intervenuti anche i carabinieri e due automezzi dei vigili del fuoco. Per il giovanissimo tuttavia non c’era più nulla da fare. Colto da malore l’amico 13enne che era con lui. La circolazione dei treni è ancora bloccata.

Si sarebbe trattato di una tragedia

Escluso il gesto volontario, si sarebbe trattato di una fatalità, forse di un gioco finito male. Il minore era con un gruppo di amici che hanno assistito sgomenti alla tragedia. Al momento in cui scriviamo in stazione sono arrivati i parenti della giovane vittima.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Ragazzo travolto e ucciso da un treno a Parabiago su Varese Settegiorni.

]]>
Cani abbandonati a Turate: blitz degli animalisti FOTO https://varesesettegiorni.it/cronaca/cani-abbandonati-a-turate-blitz-degli-animalisti-foto/ Tue, 20 Nov 2018 18:39:56 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14842 Cani abbandonati a Turate: il gruppo “Centopercentoanimalisti” è intervenuto nel tardo pomeriggio nella zona industriale per protestare contro due cani rinchiusi in una gabbia in un terreno in disuso. Cani abbandonati: la denuncia degli animalisti “Un cittadino ci ha segnalato due cani che si trovano abbandonati in un vecchio terreno con capannone in disuso nella […]

Continua la lettura di Cani abbandonati a Turate: blitz degli animalisti FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Cani abbandonati a Turate: il gruppo “Centopercentoanimalisti” è intervenuto nel tardo pomeriggio nella zona industriale per protestare contro due cani rinchiusi in una gabbia in un terreno in disuso.

Cani abbandonati: la denuncia degli animalisti

“Un cittadino ci ha segnalato due cani che si trovano abbandonati in un vecchio terreno con capannone in disuso nella zona industriale. L’abbandono di animali, oltre ad essere un reato, è un atto indegno e immorale. Soprattutto i cani, che sono legati strettamente al “loro” umano, anche quando questi li maltratta. I due cani non mostrano segni di sofferenza fisica, per ora, anche se il terreno del capannone è pieno di immondizie. Ma è maltrattamento anche far vivere animali in condizioni diverse dalle loro caratteristiche etologiche. E un cane, animale sociale per eccellenza, ha bisogno di compagnia e attenzioni”, commentano gli animalisti.

Cani abbondati: l’appello al sindaco

“Ci rivolgiamo al sindaco di Turate, come responsabile del benessere animale, perché intervenga; e ci rivolgiamo ai “proprietari” dai cani: se non potete tenerli in maniera diversa, siate disponibili a farli adottare da altri. Centopercentoanimalisti si impegna a collaborare alla ricerca di una famiglia per i due pelosi. I nostri militanti nel tardo pomeriggio sono andati a monitorare la situazione ed hanno affisso un manifesto molto chiaro sulla recinzione dove si trovano i due cani, nella speranza che qualcuno si faccia vivo. Ovviamente delle persone trovate sul posto a cui sono state chieste informazioni, nessuno sapeva a chi è intestato il terreno”,  concludono.

TORNA ALLA HOME E LEGGI ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Cani abbandonati a Turate: blitz degli animalisti FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Gli rubano borsello contenente 4mila euro https://varesesettegiorni.it/cronaca/gli-rubano-borsello-contenente-4mila-euro/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/gli-rubano-borsello-contenente-4mila-euro/#respond Tue, 20 Nov 2018 17:31:29 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14836 Gli rubano borsello dimenticato in sala slot: al suo interno 4mila euro. Gli rubano borsello Nella serata di ieri 19 novembre il titolare di un bar, conclusa la giornata lavorativa, ha pensato di tentare la fortuna in una sala giochi di Gallarate con l’incasso giornaliero. La stanchezza o semplicemente la distrazione o il desiderio di […]

Continua la lettura di Gli rubano borsello contenente 4mila euro su Varese Settegiorni.

]]>
Gli rubano borsello dimenticato in sala slot: al suo interno 4mila euro.

Gli rubano borsello

Nella serata di ieri 19 novembre il titolare di un bar, conclusa la giornata lavorativa, ha pensato di tentare la fortuna in una sala giochi di Gallarate con l’incasso giornaliero.
La stanchezza o semplicemente la distrazione o il desiderio di provare la fortuna con un gioco differente, lo hanno portato a lasciare incustodito sulla prima macchinetta VLT, il borsello contenente i 4mila euro circa guadagnati durante la giornata.

La chiamata alla Polizia

Provvidenziale per il barista sarà un ultimo passaggio di controllo al proprio locale prima di rientrare a casa, che gli ricorderà il borsello dimenticato con l’incasso all’interno della sala giochi. L’uomo è tornato di corsa sui suoi passi per recuperare il borsello ed il suo contenuto ma nel frattempo qualcuno se ne era impossessato lasciandogli come unica alternativa quella di chiamare in aiuto le forze di polizia.

Identificato dalla videosorvegilianza

Immediatamente una pattuglia della volante del Commissariato di Gallarate, in servizio di controllo del territorio, ha raggiunto il locale dove, visionato il video del sistema di sorveglianza, ha individuato subito il responsabile; un uomo che accortosi del borsello, dopo essersi accertato che nessuno lo stesse osservando, lo ha preso e nascosto, è uscito dal locale e si è allontanato a bordo di un’autovettura.

Grazie all’accertamento effettuato sulla targa del mezzo, i poliziotti sono risaliti all’identità del soggetto, un uomo, 44enne, che è stato rintracciato dagli operanti.

Denunciato per furto

L’uomo ha consegnato il borsello agli agenti e ha ammesso di essersene impossessato, pertanto è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per furto. Il denaro insieme ai documenti personali sono stati restituiti al malcapitato.

LEGGI ANCHE: 15enne sequestrato e seviziato da gruppo di coetanei 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Gli rubano borsello contenente 4mila euro su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/gli-rubano-borsello-contenente-4mila-euro/feed/ 0
Facebook e Instagram: migliaia di segnalazioni per malfunzionamenti e blackout https://varesesettegiorni.it/attualita/facebook-e-instagram-migliaia-di-segnalazioni-per-malfunzionamenti-e-blackout/ https://varesesettegiorni.it/attualita/facebook-e-instagram-migliaia-di-segnalazioni-per-malfunzionamenti-e-blackout/#respond Tue, 20 Nov 2018 17:43:15 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14835 Facebook e Instagram: oggi malfunzionamenti e blackout. Colpito il Nord Europa ma difficoltà sono state riscontrate anche in Italia. (in foto la mappa dei malfunzionamenti su DownDetector) Facebook e Instagram: oggi malfunzionamenti e blackout Migliaia di utenti in panne oggi con Facebook e Instagram. Nella giornata di martedì 20 novembre si sono registrati diversi malfunzionamenti sui due […]

Continua la lettura di Facebook e Instagram: migliaia di segnalazioni per malfunzionamenti e blackout su Varese Settegiorni.

]]>
Facebook e Instagram: oggi malfunzionamenti e blackout. Colpito il Nord Europa ma difficoltà sono state riscontrate anche in Italia.

(in foto la mappa dei malfunzionamenti su DownDetector)

Facebook e Instagram: oggi malfunzionamenti e blackout

Migliaia di utenti in panne oggi con Facebook e Instagram. Nella giornata di martedì 20 novembre si sono registrati diversi malfunzionamenti sui due social di Mark Zuckerberg, in particolare intorno all’ora di pranzo.

La principale difficoltà segnalata dagli utenti ha riguardato la visualizzazione del Feed ma in alcuni casi è stato segnalato anche un blackout totale. Due ore di malfunzionamenti che hanno colpito tutti gli utenti del Nord Europa, in particolare la zona di Londra – ma anche Francia, Olanda e Italia. In quest’ultimo caso i problemi maggiori si sono avuti nelle grandi città come Milano, Firenze e Roma.

Il blackout di Whatsapp

Lo scorso anno, sempre a novembre, un altro guru delle comunicazioni era andato completamente in down. Si tratta di Whatsapp: il sistema di messaggistica istantanea era rimasto bloccato per diverse ore e migliaia di utenti avevano segnalato il malfunzionamento, dall’Italia all’Inghilterra, passando per altre zone europee. QUI LA NOTIZIA

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Facebook e Instagram: migliaia di segnalazioni per malfunzionamenti e blackout su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/attualita/facebook-e-instagram-migliaia-di-segnalazioni-per-malfunzionamenti-e-blackout/feed/ 0
Scuola chiusa, arriva la navetta per gli alunni “sfollati” https://varesesettegiorni.it/politica/scuola-chiusa-navetta-alunni-sfollati/ Tue, 20 Nov 2018 17:02:25 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14832 Scuola chiusa in via Dei Boschi a Nerviano, arriva il bus. Scuola chiusa, via al servizio navetta La mattina del 7 novembre la scuola dell’infanzia di via Dei Boschi è stata evacuata e poi chiusa a causa di infiltrazioni d’acqua. La settimana dopo sono riprese le lezioni: quattro sezioni nel seminterrato della struttura, gli altri […]

Continua la lettura di Scuola chiusa, arriva la navetta per gli alunni “sfollati” su Varese Settegiorni.

]]>
Scuola chiusa in via Dei Boschi a Nerviano, arriva il bus.

Scuola chiusa, via al servizio navetta

La mattina del 7 novembre la scuola dell’infanzia di via Dei Boschi è stata evacuata e poi chiusa a causa di infiltrazioni d’acqua. La settimana dopo sono riprese le lezioni: quattro sezioni nel seminterrato della struttura, gli altri alunni tutti alla scuola primaria della frazione di S.Ilario.
E da qui era nata la richiesta delle mamme e papà: un servizio navetta per raggiungere la nuova destinazione. E oggi, martedì 20, il Comune ha annunciato che il servizio ci sarà. Intanto sulla scuola sono iniziati i lavori di riparazione del tetto che dovrebbero terminare entro la prima decade di dicembre.

Bus al via da venerdì 23

A seguito dello spostamento di quattro sezioni a S.Ilario e sentite le richieste delle famiglie tramite un questionario apposito – annuncia il vicesindaco e assessore alla Pubblica istruzione Sergio Girotti -, si è deciso di incrementare il servizio di trasporto scolastico per favorire quelle famiglie che non sono in grado di portare autonomamente i loro bambini alla scuola dell’infanzia di S.Ilario. Su un totale di 88 bambini spostati solo 20 famiglie hanno espresso la necessità di avere a disposizione un mezzo di trasporto. Pertanto – prosegue l’assessore – a partire da venerdì 23 e fino a che la situazione della scuola di via Dei Boschi non sarà riportata alla normale fruizione, verrà istituito un servizio di trasporto gratuito per portare i 20 bambini con i loro accompagnatori (genitori o altro delegato dalla famiglia) da via Dei Boschi a S.Ilario”.

Continua la lettura di Scuola chiusa, arriva la navetta per gli alunni “sfollati” su Varese Settegiorni.

]]>
Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/gite-in-lombardia-e-circuito-netweek-regala-unemozione-lunga-un-anno/ https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/gite-in-lombardia-e-circuito-netweek-regala-unemozione-lunga-un-anno/#respond Tue, 20 Nov 2018 16:15:49 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14829 Il regalo giusto per Natale? Regalate un’emozione lunga un anno. Oggi con Gite in Lombardia e Circuito Netweek si può. L’associazione con sede a Macherio, ma cuore e testa nei luoghi magici di Lombardia, propone per il secondo anno la soluzione perfetta per chi cerca un regalo intelligente, innovativo e sorprendete. La soluzione perfetta per […]

Continua la lettura di Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno su Varese Settegiorni.

]]>
Il regalo giusto per Natale? Regalate un’emozione lunga un anno. Oggi con Gite in Lombardia e Circuito Netweek si può. L’associazione con sede a Macherio, ma cuore e testa nei luoghi magici di Lombardia, propone per il secondo anno la soluzione perfetta per chi cerca un regalo intelligente, innovativo e sorprendete.

La soluzione perfetta per un regalo intelligente

E’ il kit natalizio che comprende la card associativa valida per 12 mesi, il libretto di benvenuto dell’associazione, un pieghevole che illustra le proposte in programma tutto l’anno e le oltre 80 attività convenzionateriservate ai soci.

Partner d’eccezione per quest’anno le testate lombarde del gruppo Netweek: attraverso il kit di natale sarà infatti possibile sottoscrive un abbonamento in edicola o digitale ad un prezzo favorevole (Abbonamento Semestrale Coupon edicola a 19,90 euro – invece di 24,50 euro; Abbonamento Annuale Digitale a 32,59 euro – invece di 40,99 euro).

Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno

I lettori del nostro circuito che acquisteranno la card potranno, inoltre, ottenere un coupon per una gita in omaggio e un esclusivo portfolio fotografico con i luoghi più cari agli oltre 950 soci di Gite in Lombardia.

Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno
Il portfoglio fotografico

Chi è il destinatario ideale della Card di Natale?

“E’ un regalo speciale – spiegano Marco e Beatrice Villa, fondatori e anime di Gite in Lombardia – pensato per persone curiose ed appassionate che desiderano trascorre momenti piacevoli all’aria aperta, scoprire il territorio, fare nuove esperienze in cui trekking, cultura e sapori si mescolano, ma soprattutto per persone che amano stare in compagnia”.

Quali sono i vantaggi di chi riceverà la card in regalo?

“Sarà socio per 12 mesi, potrà scegliere tra 150 gite culturali e naturalistiche con guide professioniste durante tutto l’anno, potrà visitare oltre 80 musei, castelli, miniere e parchi a prezzi agevolati, e riceverà un buono per una gita omaggio, ma solo se aderirà alla campagna entro il 9 dicembre , mentre se è un lettore di Netweek manterrà questa possibilità fino al 20 dicembre e riceverà un portfoglio fotografico con i luoghi che ci sono più cari”.

Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno

Come acquistare il catalogo

Il kit verrà spedito direttamente a casa in una speciale confezione regalo con biglietto da personalizzare. Per acquistalo CLICCA QUI

Qui è possibile scegliere diverse formule, possono essere infatti regalate card singole (35 euro), di coppia (50 euro), formato famiglia (primo socio 35 euro ,famigliare minorenne 5 euro, famigliare maggiorenne 15 euro).

“Lo scorso anno abbiamo proposto circa 150 iniziative – spiegano – ogni sabato, domenica e “feste comandate” i nostri soci possono scegliere una gita, un trekking, una visita guidata alla scoperta della regione”.

Un vario calendario di proposte

Un calendario di proposte che è davvero vario e, naturalmente segue i ritmi delle stagioni ”in autunno ed inverno non mancano gite naturaliste alla scoperta del meraviglioso foliage della Lombardia o escursioni con le ciaspole per chi vuole sperimentare la montagna in inverno, castagnateed altri eventi legati ai frutti della stagione fredda, ma aumentano le proposte culturali alla scoperta delle città d’arte o di luoghi inconsueti”.

La formula è vincente e coniuga gli strumenti della tecnologia con il desiderio di fare nuove esperienze, trascorrere un “buon tempo libero”, “Ci si iscrive su internet, dove avvengono anche tutte le transazioni economiche, ma le nostre esperienze sono tutte in 3D – spiegano sorridendo – Attraverso il sito è anche possibile mettersi in contatto con altri soci per condividere il passaggio, una formula per fare amicizia, risparmiare e inquinare meno. Con il tempo “ Gite in Lombardia è diventata un punto di riferimento per centinaia di persone che decidono di scoprire il nostro territorio in compagnia di una guida esperta.E questo ci rende molto orgogliosi”.

Realtà giovane e… social

Gite in Lombardia è nata da poco più di un anno ma ha numeri da capogiro: 950 soci, oltre 150 appuntamenti all’anno, 160 mila followers su Facebook e collabora con 15 guide professioniste. Marco e Beatrice hanno saputo intercettare un bisogno e trasformarlo in un’avventura imprenditoriale fresca ed innovativa che funziona perché loro non smettono di divertirsi e di inventare nuove mete e sfide per i loro soci.

Per ricevere i vantaggi riservati ai lettori delle testate del gruppo Netweek al termine dell’acquisto del kit sul sito di Gite in Lombardia è necessario inviare un sms o messaggio WhatsApp al numero 371 320 6816 indicando NOME e COGNOME di chi ha acquistato il regalo e il codice NATALE2018. In questo modo si potrà ricevere il coupon per la prima gita anche oltre al termine del 9 dicembre e il portfolio in esclusiva con le foto dei luoghi più belli della Lombardia.

Continua la lettura di Gite in Lombardia e Circuito Netweek: regala un’emozione lunga un anno su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/gite-in-lombardia-e-circuito-netweek-regala-unemozione-lunga-un-anno/feed/ 0
Bambini di Chernobyl, si cercano famiglie per salvarli https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/bambini-di-chernobyl-famiglie-salvarli/ Tue, 20 Nov 2018 16:02:12 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14826 Bambini di Chernobyl, serata a Rescaldina. Bambini di Chernobyl, occorrono nuove famiglie “Chernobyl chiama…Rescaldina risponde. I bambini di Chernobyl aspettano anche te!”. Questo il titolo della serata in programma questa sera, martedì 20 novembre, alle 20.45, nella biblioteca comunale di via Battisti. Organizza il Comitato accoglienza bambini di Chernobyl con il patrocinio del Comune di […]

Continua la lettura di Bambini di Chernobyl, si cercano famiglie per salvarli su Varese Settegiorni.

]]>
Bambini di Chernobyl, serata a Rescaldina.

Bambini di Chernobyl, occorrono nuove famiglie

“Chernobyl chiama…Rescaldina risponde. I bambini di Chernobyl aspettano anche te!”. Questo il titolo della serata in programma questa sera, martedì 20 novembre, alle 20.45, nella biblioteca comunale di via Battisti. Organizza il Comitato accoglienza bambini di Chernobyl con il patrocinio del Comune di Rescaldina.
Sarà l’occasione per presentare l’attività di accoglienza terapeutica da parte delle famiglie del comitato, guidato dal presidente Marita Maggioni. “L’ingresso è libero – annunciano gli organizzatori – e l’invito a partecipare è rivolto a conoscere la realtà dell’accoglienza e dell’ospitalità per i piccoli ucraini che necessitano di un risanamento sanitario. Vi aspettiamo numerosi!”.

Le radiazioni e la speranza di vita

La vacanza terapeutica è quella che le famiglie italiane offrono a quei bimbi: sì, perchè le zone interessate dal disastro nucleare del 1986 sono ancora contaminate e dare l’opportunità a questi bimbi di passare del tempo lontani da quelle terre permette loro di eliminare gran parte dei veleni presenti nel loro corpo: insomma, una speranza di vita in più.
“Racconta una favola – afferma il comitato spiegando la sua attività come una fiaba – che la strega Radiazione abitava dentro il reattore nucleare di Chernobyl, invidiosa della felicità di chi le abitava vicino. Il 16 aprile 1986, Radiazione uscì dal reattore, proiettando la sua triste ombra su chi avvicinava, portandosi dietro una scia di morte e desolazione. Ma una fata, di nome Italia, vedendo i bambini che soffrivano, ha fatto un ponte di arcobaleno per cercare, se non di annullare, di diminuire gli effetti che Radiazione continuava a seminare dietro di sè. Dal 1996, per parecchi bimbi ucraini il lieto fine della favola è diventato realtà: hanno percorso questa strada e, passando per il ponte Arcobaleno, si sono trovati tra le famiglie che fanno parte del comitato”.
Per informazioni:
Comitato accoglienza bambini di Chernobyl

Leggi anche:
Il comitato: “Aiutateci a salvare i bimbi di Chernobyl”

 

Continua la lettura di Bambini di Chernobyl, si cercano famiglie per salvarli su Varese Settegiorni.

]]>
Consiglio regionale e Anci, firmato protocollo d’intesa https://varesesettegiorni.it/attualita/consiglio-regionale-e-anci-firmato-protocollo-dintesa/ https://varesesettegiorni.it/attualita/consiglio-regionale-e-anci-firmato-protocollo-dintesa/#respond Tue, 20 Nov 2018 15:51:11 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14823 Consiglio regionale e Anci, firmato protocollo d’intesa. L’unione fa la forza. E’ stato sottoscritto questa mattina a Palazzo Pirelli il protocollo d’intesa tra Consiglio regionale della Lombardia e Anci Lombardia. A firmare l’accordo il presidente dell’Assise regionale Alessandro Fermi e il presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio. Il documento e gli obiettivi La finalità principale del protocollo è quella di rafforzare i […]

Continua la lettura di Consiglio regionale e Anci, firmato protocollo d’intesa su Varese Settegiorni.

]]>
Consiglio regionale e Anci, firmato protocollo d’intesa. L’unione fa la forza. E’ stato sottoscritto questa mattina a Palazzo Pirelli il protocollo d’intesa tra Consiglio regionale della Lombardia e Anci Lombardia. A firmare l’accordo il presidente dell’Assise regionale Alessandro Fermi e il presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio.

Il documento e gli obiettivi

La finalità principale del protocollo è quella di rafforzare i rapporti e lo scambio di informazioni tra l’associazione dei Comuni lombardi e il Consiglio regionale, nell’intento di promuovere una sempre maggiore sensibilizzazione dell’azione amministrativa e legislativa regionale nel recepimento delle aspettative e delle richieste dei Comuni e degli Enti locali.  Il protocollo si pone tra gli obiettivi principali quello di concretizzare una maggiore ed efficace partecipazione dei Comuni alle attività del Consiglio regionale; rendere più efficace il ruolo del CAL, il Consiglio delle Autonomie Locali, nell’interlocuzione con il Consiglio regionale; realizzare iniziative comuni sul territorio che consentano agli Enti locali di partecipare alla costruzione del percorso di autonomia regionale in atto; individuare e strutturare occasioni di aggiornamento sui temi di finanza locale con il supporto di Polis Lombardia e avvalendosi della presenza in Anci Lombardia dell’istituto per la Finanza e l’Economia Locale; promuovere momenti di confronto e di formazione cui far partecipare funzionari del Consiglio regionale e dei Comuni; studiare e attivare progetti Europei nei settori di reciproco interesse.

Il commento di Fermi

“In questa legislatura il Consiglio regionale dovrà cercare di essere sempre di più non solo la casa di tutti i cittadini lombardi, ma anche e soprattutto la casa di tutti gli amministratori locali– ha evidenziato Fermi – Lo dico guardando al quadro del nostro sistema delle autonomie locali che oggi vede l’Ente Provincia incapace di svolgere quel ruolo di interfaccia con i Comuni che per anni ha regolato i rapporti. Vedo quindi la necessità di creare una corsia privilegiata con tutti gli amministratori locali, a iniziare dai tantissimi sindaci dei piccoli Comuni, che nell’istituzione regionale devono trovare un supporto e un aiuto anche in termini di competenze che qui certamente non mancano. La firma di questo protocollo pone oggi le basi per iniziative e azioni condivise a sostegno dei nostri Comuni e rafforza il percorso istituzionale per la richiesta di maggiori forme di autonomia avanzata dalla nostra Regione”.

La soddisfazione di Anci

Soddisfatto anche il presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio: “Questo protocollo non ha solo valore simbolico e politico, ma investe in modo concreto e con impegni e azioni precise molti ambiti di interesse comune. Come Anci non possiamo che esprimere piena soddisfazione pronti a fare la nostra parte per quanto ci compete”.

Durata e costi

Il protocollo avrà durata e validità per l’intera legislatura, e sarà poi sottoposto a successivo rinnovo consensuale. Le risorse necessarie per l’attuazione degli interventi saranno di volta in volta concordate e definite dalle parti in sede di approvazione dei singoli progetti.

Continua la lettura di Consiglio regionale e Anci, firmato protocollo d’intesa su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/attualita/consiglio-regionale-e-anci-firmato-protocollo-dintesa/feed/ 0
Trovato morto nella cabina del suo camion a Saronno https://varesesettegiorni.it/cronaca/trovato-morto-nella-cabina-del-suo-camion-a-saronno/ Tue, 20 Nov 2018 14:12:49 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14819 Trovato morto nella cabina del suo camion: l’uomo è un 58enne di Novara. Trovato morto nella cabina del suo camion Un malore improvviso la causa della morte di un uomo di 58 anni residente a Novare. La tragedia è avvenuta questa mattina, martedì 20 novembre, intorno alle 7.30 in via Monte Grappa a Saronno. L’uomo […]

Continua la lettura di Trovato morto nella cabina del suo camion a Saronno su Varese Settegiorni.

]]>
Trovato morto nella cabina del suo camion: l’uomo è un 58enne di Novara.

Trovato morto nella cabina del suo camion

Un malore improvviso la causa della morte di un uomo di 58 anni residente a Novare. La tragedia è avvenuta questa mattina, martedì 20 novembre, intorno alle 7.30 in via Monte Grappa a Saronno. L’uomo si trovava all’interno della cabina del suo camion mentre attendeva che aprisse il supermercato per scaricare la merce. Allertati subito i soccorsi, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. I carabinieri della Compagnia di Saronno stanno indagando sulla vicenda. La salma del 58enne è stata affidata ai familiari.

Continua la lettura di Trovato morto nella cabina del suo camion a Saronno su Varese Settegiorni.

]]>
Infortunio sul lavoro: un 18enne in ospedale https://varesesettegiorni.it/cronaca/infortunio-sul-lavoro-un-18enne-in-ospedale/ Tue, 20 Nov 2018 14:07:51 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14816 Infortunio sul lavoro in un’azienda di via Industria ad Arconate: è accaduto intorno alle 10.30 di stamani, martedì 20 novembre. Infortunio sul lavoro: cos’è successo Erano passate da poco le 10.30 di martedì 20 novembre quando a un ragazzo di 18 anni, in stage in un’azienda di via Industria ad Arconate, è caduta sul piede […]

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro: un 18enne in ospedale su Varese Settegiorni.

]]>
Infortunio sul lavoro in un’azienda di via Industria ad Arconate: è accaduto intorno alle 10.30 di stamani, martedì 20 novembre.

Infortunio sul lavoro: cos’è successo

Erano passate da poco le 10.30 di martedì 20 novembre quando a un ragazzo di 18 anni, in stage in un’azienda di via Industria ad Arconate, è caduta sul piede una sbarra di ferro. Per un attimo si è temuto che le sue condizioni potessero essere preoccupanti. Per fortuna, il giovane lavoratore indossava i presidi di protezione e, infatti, le sue condizioni non sono gravi.

I soccorsi

Sul posto, in codice giallo, è giunta un’ambulanza della Croce Rossa di Legnano ed è stata allertata anche l’Asl per gli accertamenti sul lavoro. Il 18enne si è procurato un trauma contusivo da schiacciamento, proprio a causa della caduta della sbarra di ferro, ma sta bene e le sue condizioni, appunto, non sono gravi, soprattutto grazie agli indumenti adeguati che indossava. Il lavoratore è stato comunque trasportato, per le medicazioni, all’ospedale di Legnano.

Torna alla Home e leggi le altre notizie.

Continua la lettura di Infortunio sul lavoro: un 18enne in ospedale su Varese Settegiorni.

]]>
Venerdì sciopero di medici e dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale https://varesesettegiorni.it/economia/venerdi-sciopero-di-medici-e-dirigenti-del-servizio-sanitario-nazionale/ https://varesesettegiorni.it/economia/venerdi-sciopero-di-medici-e-dirigenti-del-servizio-sanitario-nazionale/#respond Tue, 20 Nov 2018 14:06:39 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14813 Anche in Lombardia venerdì 23 novembre 2018 i dipendenti medici, veterinari e gli altri dirigenti sanitari del Servizio Sanitario Nazionale incroceranno le braccia per 24 ore. Le ragioni della protesta La chiamata in soccorso di un SSN in sempre maggiore difficoltà vede unite tutte le sigle sindacali della dirigenza in quella che definiscono una delle […]

Continua la lettura di Venerdì sciopero di medici e dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale su Varese Settegiorni.

]]>
Anche in Lombardia venerdì 23 novembre 2018 i dipendenti medici, veterinari e gli altri dirigenti sanitari del Servizio Sanitario Nazionale incroceranno le braccia per 24 ore.

Le ragioni della protesta

La chiamata in soccorso di un SSN in sempre maggiore difficoltà vede unite tutte le sigle sindacali della dirigenza in quella che definiscono una delle più difficili vertenze degli ultimi anni.

Nonostante promesse e corteggiamenti non si è sinora visto nulla, fatta eccezione per un piccolo aumento del numero dei contratti per i nuovi specializzandi, che restano comunque sufficienti.

Gli obiettivi dell’agitazione

Le sigle puntano a ottenere:

  • Un finanziamento del Fondo Sanitario Nazionale 2019 che preveda le risorse indispensabili per garantire i nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea) ai cittadini e per onorare i contratti di lavoro scaduti da 10 anni. E’ spregevole mettere in competizione, su risorse insufficienti, il diritto alla cura dei cittadini e quello a un dignitoso contratto di lavoro per i professionisti che quelle cure devono erogare.
  • L’erogazione alla Dirigenza medica, veterinaria e sanitaria degli stessi aumenti contrattuali previsti per il restante pubblico impiego, risolvendo in via definitiva l’annosa questione del riconoscimento dell’indennità di esclusività di rapporto nella loro massa salariale.
  • Il superamento, alla firma del CCNL, del congelamento al 2016 del trattamento accessorio posto dalla legge Madia, restituendo la Retribuzione Individuale di Anzianità dei dirigenti pensionati, patrimonio contrattuale irrinunciabile delle categorie, ai fondi aziendali per assicurare le risorse necessarie per carriere e disagio.
  • La cancellazione dell’anacronistico blocco della spesa per il personale della sanità, fissato al dato 2004 ridotto dell’1,4%, per facilitare il turnover del personale aprendo una grande stagione di assunzioni nel SSN in grado di fare fronte nei prossimi 5 anni al pensionamento del 40% dei medici, veterinari e dirigenti sanitari attualmente operanti come dipendenti nel SSN, completando altresì i percorsi di stabilizzazione dei precari della Dirigenza, avviati con la legge Madia, ma ancora disattesi in molte Regioni.
  • La previsione nella legge di bilancio per il 2019 del finanziamento di quota parte del contratto 2019-2021, o perlomeno dell’indennità di vacanza contrattuale, anche per sfuggire al sospetto di un nuovo blocco contrattuale.

Le criticità in Lombardia

A questi temi nazionali si aggiungono temi tipicamente lombardi, che acuiscono le difficoltà del servizio sanitario pubblico, quali, secondo i sindacati:

  • la mancata definizione dei fabbisogni e delle dotazioni organiche, ferme al rilievo fatto nel 1999, quindi quasi venti anni fa;
  • un Piano Sanitario per la Cronicità che ha mostrato tutta l’incapacità di mettere in filiera corretta le risorse territoriali costituite dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Libera Scelta, Specialisti Ambulatoriali, Professioni Sanitarie e della Prevenzione, Educazione ed Assistenza, scaricando tutto sulla parte Ospedaliera e distogliendola dalla sua funzione di gestione dell’Acuto e dell’Emergenza/Urgenza;
  • la vessazione dei giovani medici, assunti con iniqui contratti libero professionali senza le minime garanzie degne di un paese civile;
  • il netto decremento del numero dei medici veterinari che mette a repentaglio l’erogazione dei LEA;
  • una rete ospedaliera obsoleta nonostante la riforma e la presunta riorganizzazione che ha gravato sempre più sugli ospedali decretando il fallimento di una organizzazione territoriale affidata alle ex ASL e ora alle ATS;
  • le sempre più scarse possibilità di carriera dei medici ospedalieri, ne favoriscono la fuga verso il privato o verso la pensione visti i turni massacranti anche per i non più giovani.

Sinora la riforma, sempre secondo i sindacati, ha fatto registrare continui aumenti degli accessi al Pronto Soccorso la perdita di una Medicina di Elezione.

La sopravvivenza del SSN è sulle spalle dei suoi dirigenti sanitari, nel silenzio della politica, passata e presente, che ha considerato la sanità solo come un bancomat per i tagli lineari degli ultimi 10 anni. E in gioco non solo il futuro di un lavoro al servizio di un bene costituzionalmente tutelato ma anche quello della sanità pubblica e nazionale.

Così sostengono ANAAO ASSOMED – CIMO – AAROI-EMAC – FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN – FVM Federazione Veterinari e Medici – FASSID (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR) – CISL MEDICI – FESMED – ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI – UIL FPL COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA, VETERINARIA SANITARIA

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Venerdì sciopero di medici e dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/economia/venerdi-sciopero-di-medici-e-dirigenti-del-servizio-sanitario-nazionale/feed/ 0
Andrea manca da un anno, per lei un ciliegio in oratorio FOTO https://varesesettegiorni.it/altro/andrea-anno-ciliegio-oratorio-foto/ Tue, 20 Nov 2018 13:09:40 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14810 Andrea, la “piccola guerriera” di Nerviano scomparsa il 20 novembre 2017. Andrea aveva commosso tutti, per lei un ciliegio «Su questa terra c’è un albero meraviglioso la cui radice si trova in cielo«. Questo recita il cartello appeso sul «Ciliegio di Andrea». (foto Enrico Vescovi) Si tratta di un albero speciale: quello messo a dimora […]

Continua la lettura di Andrea manca da un anno, per lei un ciliegio in oratorio FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Andrea, la “piccola guerriera” di Nerviano scomparsa il 20 novembre 2017.

Andrea aveva commosso tutti, per lei un ciliegio

«Su questa terra c’è un albero meraviglioso la cui radice si trova in cielo«. Questo recita il cartello appeso sul «Ciliegio di Andrea». (foto Enrico Vescovi)
Si tratta di un albero speciale: quello messo a dimora all’oratorio di Sant’Ilario, e che ha creato un vero angolo di Paradiso, in ricordo di Andrea, la piccola guerriera di 9 anni venuta a mancare il 20 novembre 2017 a causa del Dipg. La sua storia aveva commosso tutti, tutti avevano fatto il tifo per lei. Ora è in Cielo. Ma il suo ricordo sarà per sempre. E sabato 10 novembre in oratorio è stato messo a dimora un ciliegio, albero che la piccola adorava.
Una cerimonia commovente. Presente la famiglia, con mamma Elena, la sorella Clarissa e i nonni, don William Maggioni, tutti gli amici e l’intera comunità.

Le foto:

Le parole della mamma

«Quello che abbiamo piantato – ci racconta mamma Elena – era il ciliegio che avevo preso al suo decimo compleanno, il 25 aprile di quest’anno, e lo abbiamo messo a dimora perchè, oltre a essere il periodo adatto per farlo, è purtroppo anche il peggiore perchè Andrea ci lasciato un anno fa. Le adorava le ciliegie, ora potrà mangiarle insieme ai suoi Amici. E’ stato, come sempre, emozionantissimo».

Gli amici non la dimenticheranno

Per la piccola Andrea c’erano state raccolte fondi, poi il viaggio in Messico per un trattamento sperimentale. Ora Andrea vive nei cuori di tutti.
E il «Comitato Amici di Andrea» continua la sua attività nell’aiutare gli altri bambini malati di questo tumore e di tutti quelli che hanno bisogno di sostegno e sorrisi. «Con il comitato non ci fermiamo mai – ricorda Elena -, il 15 e 16 dicembre stiamo organizzando un evento per raccogliere fondi da donare alla ricerca contro il Dipg. E porteremo il nostro aiuto anche ai bimbi dell’Africa, in Kenya come abbiamo iniziato a fare mesi fa».
Con il «Ciliegio di Andrea», in oratorio ci sarà sempre un segno indelebile della storia di Andrea: un angolo di Paradiso come detto, in ricordo di una bimba che ha lottato e insegnato tanto.

Leggi anche:
La piccola guerriera Andrea è volata in cielo

La piccola Andrea è in cielo, il ricordo di mamma e compagni di classe

Ultimo saluto ad Andrea morta a 9 anni VIDEO

Il saluto ad Andrea, la mamma: “Sarai la nostra favola” VIDEO DELL’ARRIVO IN CHIESA

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

 

Continua la lettura di Andrea manca da un anno, per lei un ciliegio in oratorio FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Treni, massimo impegno per un servizio migliore | Il governatore risponde https://varesesettegiorni.it/politica/treni-massimo-impegno-per-un-servizio-migliore-il-governatore-risponde/ https://varesesettegiorni.it/politica/treni-massimo-impegno-per-un-servizio-migliore-il-governatore-risponde/#respond Tue, 20 Nov 2018 12:45:26 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14807 Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it. La domanda di questa settimana Signor presidente, sono un pendolare della linea Milano-Cremona e tutti i giorni sono costretto a confrontarmi con problemi che credo ben conosca: treni in ritardo quando non soppressi, carrozze sovraffollate, guasti e una generale […]

Continua la lettura di Treni, massimo impegno per un servizio migliore | Il governatore risponde su Varese Settegiorni.

]]>
Rubrica “Il governatore risponde”: per inviare le vostre domande al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana scrivete a ilgovernatorerisponde@netweek.it.

La domanda di questa settimana

Signor presidente, sono un pendolare della linea Milano-Cremona e tutti i giorni sono costretto a confrontarmi con problemi che credo ben conosca: treni in ritardo quando non soppressi, carrozze sovraffollate, guasti e una generale inaffidabilità del servizio. Ho letto che state cercando di intervenire, ma vorrei capire quando potremo finalmente svegliarci senza avere ogni giorno il timore di non arrivare in tempo, o peggio di non arrivare del tutto. Grazie.
Gianfranco – Codogno

Il governatore risponde

Carissimo Gianfranco, comprendo bene il suo stato d’animo e come ho ripetuto più volte sono molto dispiaciuto per la situazione che lei e numerosi pendolari lombardi devono sopportare tutti i giorni. Voglio però rassicurarla che stiamo mettendo in campo tutte le forze per segnare un cambio di passo rispetto al passato.
Proprio mercoledì scorso ho incontrato, a Roma, insieme all’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, il ministro Danilo Toninelli e gli amministratori delegati di Fs Gianfranco Battisti, di Rfi Maurizio Gentile e di Trenord Marco Piuri, per decidere insieme quali iniziative intraprendere. Si è trattato di un Tavolo di lavoro proficuo. Ognuno per la propria competenza si è impegnato a compiere ogni azione necessaria a far fronte alla situazione di emergenza che si è venuta a creare: sia per quanto riguarda l’implementazione dei treni e del personale di bordo, sia per gli interventi di manutenzione e potenziamento della rete ferroviaria, da cui dipende il 50% delle soppressioni. Governo e Regione si sono assunti la responsabilità verso i cittadini lombardi di riportare in condizione di piena efficienza il servizio regionale di trasporto ferroviario. Nell’immediato si interverrà quindi sull’emergenza, tutelando al massimo i pendolari, mentre per mettere a regime questo deciso cambio di rotta ci vorranno almeno due anni.
Lo so, ci vorrà molta pazienza e noi ce la metteremo tutta per accorciare i tempi, ma quel che preme a Regione Lombardia è consentire a lei e a tutti i cittadini di avere, finalmente, un servizio di trasporto ferroviario efficiente e una qualità della vita migliore.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Treni, massimo impegno per un servizio migliore | Il governatore risponde su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/politica/treni-massimo-impegno-per-un-servizio-migliore-il-governatore-risponde/feed/ 0
Contrada S.Ambrogio, in arrivo un weekend a Legnano ricco di iniziative https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/contrada-s-ambrogio-in-arrivo-un-weekend-a-legnano-ricco-di-iniziative/ Tue, 20 Nov 2018 11:11:10 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14804 La Contrada Sant’Ambrogio di Legnano ha in programma tre eventi per il weekend del 7, 8 e 9 dicembre. Ecco tutte le iniziative del weekend a Legnano I prossimi venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 dicembre, è’ in arrivo un weekend ricco di iniziative, proposte dalla Contrada Sant’Ambrogio di Legnano. Si parte venerdì con […]

Continua la lettura di Contrada S.Ambrogio, in arrivo un weekend a Legnano ricco di iniziative su Varese Settegiorni.

]]>
La Contrada Sant’Ambrogio di Legnano ha in programma tre eventi per il weekend del 7, 8 e 9 dicembre.

Ecco tutte le iniziative del weekend a Legnano

I prossimi venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 dicembre, è’ in arrivo un weekend ricco di iniziative, proposte dalla Contrada Sant’Ambrogio di Legnano. Si parte venerdì con l’Investitura della Reggenza e si finisce domenica con la corsa camminata Runt’Ambroeus. Inoltre sabato e domenica, in Corso Magenta e via XXV aprile, ci sarà il mercatino enogastronomico e dell’artigianato.

Venerdì 7 dicembre

L’investitura della Reggenza si terrà alle 18 in Santuario Santa Maria delle Grazie. A questa seguirà la tradizionale cena di gala.

weekend a legnano

Sabato 8 e domenica 9 dicembre

Dalle 9 alle 20 di sabato e domenica sarà possibile passeggiare fra le bancarelle del mercatino enogastronomico e dell’artigianato. Le bancarelle saranno presenti in Corso Magenta e in via XXV aprile.

weekend a legnano

Domenica 9 dicembre

Infine domenica mattina alle 10 prenderà il via la Runt’Ambroeus, una corsa camminata di 6km a ritmo libero. Si partirà e si arriverà in Piazza Don Sturzo.

weekend a legnano

LEGGI ANCHE: Giornata dello studente, ecco i nomi di tutti i premiati FOTO

Continua la lettura di Contrada S.Ambrogio, in arrivo un weekend a Legnano ricco di iniziative su Varese Settegiorni.

]]>
Arriva il freddo: un decalogo per salvare piante e fiori sul balcone https://varesesettegiorni.it/attualita/arriva-il-freddo-un-decalogo-per-salvare-piante-e-fiori-sul-balcone/ https://varesesettegiorni.it/attualita/arriva-il-freddo-un-decalogo-per-salvare-piante-e-fiori-sul-balcone/#respond Tue, 20 Nov 2018 09:41:19 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14799 Arriva il freddo: ecco il decalogo di Coldiretti per salvare piante e fiori. Dal detergente naturale a base di acqua e latte per le foglie ai fondi di vino per accrescere le proprietà rinvigorenti della terra. Arriva il freddo: ecco il decalogo di Coldiretti per salvare piante e fiori sul balcone Una famiglia su due ha […]

Continua la lettura di Arriva il freddo: un decalogo per salvare piante e fiori sul balcone su Varese Settegiorni.

]]>
Arriva il freddo: ecco il decalogo di Coldiretti per salvare piante e fiori. Dal detergente naturale a base di acqua e latte per le foglie ai fondi di vino per accrescere le proprietà rinvigorenti della terra.

Arriva il freddo: ecco il decalogo di Coldiretti per salvare piante e fiori sul balcone

Una famiglia su due ha in casa fiori o piante da curare sul balcone o in giardino. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza su dati Coldiretti/Ixè in occasione della presentazione del decalogo per proteggere il verde dall’arrivo del maltempo e del freddo.

QUI LE PREVISIONI DEL TEMPO PER I PROSSIMI GIORNI

Dal detergente naturale a base di acqua e latte per le foglie ai fondi di vino per accrescere le proprietà rinvigorenti della terra, dalla scelta della giusta esposizione al sole al “cocktail” di latte e miele per rinverdire le foglie. Sono solo alcuni dei consigli proposti dal gruppo Donne Impresa della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Piante e fiori sono antistress

Ecco che in previsione del freddo in arrivo la prossima settimana arrivano in auto alcune semplici regole per salvaguardare le piante che rimangono esposte al gelo sui balconi e per prendersi cura di quelle invece conservate negli ambienti interni riscaldati. L’interesse per il verde domestico – continua la Coldiretti – è confermato dal fatto che nove italiani su dieci sostengono che la sua presenza dà piacere e ha anche una funzione antistress. La preferenza va alle piante aromatiche (56%) e ai fiori in vaso (48%). Nell’area metropolitana di Milano si concentra il 16% di tutte le oltre seimila imprese della filiera del verde in Lombardia e il 20 per cento di quelle che si occupano di gestione del paesaggio.

Il calo delle temperature rischia di avere pesanti conseguenze sulle piante, che necessitano di cure particolari, soprattutto dopo un autunno bollente in un anno che si classifica fino ad ora come il più caldo da oltre due secoli, con una temperatura media superiore di 1,77 gradi rispetto alla media. Ecco allora l’iniziativa delle imprenditrici agricole della Coldiretti che hanno illustrato anche l’uso dei fondi di caffè come antiparassitari senza chimica o la funzione dei limoni ammuffiti per allontanare le formiche e altri piccoli insetti.

IL DECALOGO SALVA PIANTE

Le regole valide per tutti gli ambienti:

1.Valutare con attenzione le dimensioni del vaso in funzione del tipo di essenza scelta;

2.Scegliere la posizione della pianta in base all’esposizione alla luce solare diretta o di quella filtrata dalle finestre. Nel caso di esterni, valutare anche l’esposizione a vento e intemperie;

3.Concimare regolarmente. Si possono anche usare fondi di caffè distribuiti omogeneamente nella terra, i gusci d’uovo tritati finemente e i fondi di vino.

Per l’esterno:

4.Mettere i vasi direttamente a terra, se possibile isolandoli dal pavimento, ma evitando di lasciarli in posizione troppo elevata, dove sono più esposti alla corrente fredda;

5.Tenere la terra asciutta e innaffiare solo quando necessario, evitando il ristagno d’acqua;

6.Coprire la pianta con uno strato di tessuto-non tessuto, evitando la plastica.

Per l’interno:

7.Evitare i ristagni i ristagni idrici quando si usano vasi e coprivasi per non far marcire le radici;

8.Per evitare la formazione di microrganismi nell’acqua, aggiungere 1 o 2 compresse di aspirina effervescente;

9.Versare due volte al mese nella terra un bicchiere di latte in cui è stato sciolto un cucchiaio di miele per rinverdire le piante;

10.Lucidare le foglie passando una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e latte in parti uguali.

LEGGI ANCHE: 15enne sequestrato e seviziato da gruppo di coetanei

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Arriva il freddo: un decalogo per salvare piante e fiori sul balcone su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/attualita/arriva-il-freddo-un-decalogo-per-salvare-piante-e-fiori-sul-balcone/feed/ 0
Bimbinsieme al via con dieci spettacoli gratuiti https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/bimbinsieme-al-via-con-dieci-spettacoli-gratuiti/ Tue, 20 Nov 2018 08:58:35 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14795 Bimbinsieme, sei Comuni uniscono le forze per regalare dieci iniziative gratute ai bambini. Bimbinsieme, “per il bene comune di un territorio coeso” I sindaci e gli assessori alla Cultura dei Comuni di Busto Garolfo, Canegrate, Casorezzo, Castano Primo, Rescaldina e Villa Cortese comunicano l’attivazione e la condivisione di un progetto multiterritoriale di cultura, arte, gioco […]

Continua la lettura di Bimbinsieme al via con dieci spettacoli gratuiti su Varese Settegiorni.

]]>
Bimbinsieme, sei Comuni uniscono le forze per regalare dieci iniziative gratute ai bambini.

Bimbinsieme, “per il bene comune di un territorio coeso”

I sindaci e gli assessori alla Cultura dei Comuni di Busto Garolfo, Canegrate, Casorezzo, Castano Primo, Rescaldina e Villa Cortese comunicano l’attivazione e la condivisione di un progetto multiterritoriale di cultura, arte, gioco e lettura, rivolto a tutti i piccoli cittadini, denominato Bimbinsieme. Un programma ricco di contenuti che sottolinea l’importanza e l’unione di intenti dei Comuni organizzatori. Un percorso articolato da dicembre a marzo, che evidenzia la cura, l’impegno e l’attenzione per la crescita sociale e istruttiva delle giovani e future leve. Una collaborazione che vuole essere da esempio nel superamento delle divisioni territoriali, per il bene comune di un territorio coeso, costantemente rivolto alla trasmissione di tutti i segnali positivi per la civile, proficua e fraterna convivenza. Si tratta di un progetto nato dall’amicizia tra alcuni assessori che poi si è trasformato in qualcosa di più importante e concreto e in un esempio da seguire per il futuro.

Dieci spettacoli da dicembre a marzo

La rassegna comprende dieci spettacoli, promossi in autonomia da ciascuno dei sei Comuni e a costo zero per gli spettatori. Il primo (“I sogni del cielo”, a cura della compagnia Camminiamo insieme) è in calendario per sabato primo dicembre alle 16.30 nella sala consiliare di Villa Cortese e l’ultimo (“L’orco e il dentista” a cura della compagnia Galè) per domenica 17 marzo, alle 17, nello stesso spazio.

 

“Una proposta culturale ancora più ricca e variegata”

“Sono molto contenta del percorso di collaborazione avviato con i Comuni aderenti all’iniziativa – ha commentato l’assessore alla Cultura del Comune di Rescaldina Elena Gasparri -. In questi anni abbiamo tessuto una rete importante con le Amministrazioni vicine, e questo ci ha consentito di avviare numerose e proficue collaborazioni. Una programmazione sovracomunale permette di poter offrire ai cittadini una proposta culturale ancora più ricca e variegata. E’ importante allargare i confini e considerare il territorio in senso più allargato, perché ci permette di condividere idee, allargare la partecipazione e affrontare insieme le difficoltà”.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Continua la lettura di Bimbinsieme al via con dieci spettacoli gratuiti su Varese Settegiorni.

]]>
Videosorveglianza a Castano, più telecamere al cimitero https://varesesettegiorni.it/cronaca/videosorveglianza-a-castano-piu-telecamere-al-cimitero/ Tue, 20 Nov 2018 08:03:39 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14792 Videosorveglianza a Castano Primo, l’Amministrazione implementa le telecamere nell’area cimiteriale. Videosorveglianza a Castano: le funzioni delle telecamere Al fine di aumentare la sicurezza dei cittadini e preservare le strutture da possibili atti vandalici, l’Amministrazione comunale ha deciso di implementare il sistema di videosorveglianza urbana nell’area cimiteriale. Ricordiamo, che le limitrofe aree sono già monitorate grazie […]

Continua la lettura di Videosorveglianza a Castano, più telecamere al cimitero su Varese Settegiorni.

]]>
Videosorveglianza a Castano Primo, l’Amministrazione implementa le telecamere nell’area cimiteriale.

Videosorveglianza a Castano: le funzioni delle telecamere

Al fine di aumentare la sicurezza dei cittadini e preservare le strutture da possibili atti vandalici, l’Amministrazione comunale ha deciso di implementare il sistema di videosorveglianza urbana nell’area cimiteriale. Ricordiamo, che le limitrofe aree sono già monitorate grazie sistema gestito dal Comando di Polizia locale Castanese. Le telecamere in uso consentono riprese video a colori anche con scarsa illuminazione e pure in notturna. I dispositivi spaziano in varie tipologie. Infatti sono presenti telecamere fisse, mobili ed anche telecamere dom giroscopiche a 360°.

“Deterrente per furti e atti vandalici”

Su questo implemento si esprime il sindaco Giuseppe Pignatiello: “L’Amministrazione continua a potenziare il sistema di videosorveglianza in paese ed anche in tutte quelle aree considerate sensibili e da preservare. Riteniamo sia una mancanza di rispetto troppo forte quella di andare a violare un luogo sacro come il cimitero. Speriamo  che in questo modo si riesca a creare un deterrente che serva anche a scoraggiare possibili furti ed atti vandalici. Il Comune sta portando avanti un’operazione di revisione anche delle telecamere già esistenti al fine di avere un sistema sempre più all’avanguardia”.

LEGGI ANCHE: Videosorveglianza rafforzata: nuovo sistema di sicurezza a Castano

 

Continua la lettura di Videosorveglianza a Castano, più telecamere al cimitero su Varese Settegiorni.

]]>
15enne sequestrato e seviziato da gruppo di coetanei https://varesesettegiorni.it/cronaca/15enne-sequestrato-e-seviziato-da-gruppo-di-coetanei/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/15enne-sequestrato-e-seviziato-da-gruppo-di-coetanei/#respond Tue, 20 Nov 2018 07:50:58 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14789 15enne sequestrato e seviziato per ore da un gruppo di coetanei in un box. 15enne sequestrato e seviziato Un ragazzino di 15 anni è stato sequestrato e torturato per tre ore in un box. Lo hanno legato a una sedia con cavi elettrici, obbligato a spogliarsi e gli hanno lanciato delle secchiate di acqua fredda […]

Continua la lettura di 15enne sequestrato e seviziato da gruppo di coetanei su Varese Settegiorni.

]]>
15enne sequestrato e seviziato per ore da un gruppo di coetanei in un box.

15enne sequestrato e seviziato

Un ragazzino di 15 anni è stato sequestrato e torturato per tre ore in un box. Lo hanno legato a una sedia con cavi elettrici, obbligato a spogliarsi e gli hanno lanciato delle secchiate di acqua fredda addosso. Non contenti sembra lo abbiano costretto anche a fumare marijuana. Siamo a Varese e i fatti, da quanto racconta il 15enne, sarebbero avvenuti nel primo pomeriggio del 9 novembre subito dopo l’uscita da scuola.

Il ricovero in neuropsichiatria

La vittima, una volta tornata a casa, racconta tutto ai genitori che lo accompagnano al pronto soccorso dove viene medicato. Dopo qualche giorno torna ancora in ospedale per dei controlli e i medici ritengono opportuno di ricoverarlo nel reparto di neuropsichiatria infantile per le conseguenze del trauma subito.

Identificati i responsabili

La polizia è riuscita ad identificare gli aggressori che sarebbe quattro minori, circa della stessa età della vittima. I quattro sono stati portati in questura dove hanno raccontato la loro versione dei fatti e successivamente rilasciati. La loro posizione è al vaglio degli investigatori come pure il movente, che sembra riconducibile a debiti contratti fra il gruppo degli aggressori e un amico della vittima in merito a un giro di cannabis legale.

LEGGI ANCHE: Arrestati tre topi d’appartamento

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di 15enne sequestrato e seviziato da gruppo di coetanei su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/15enne-sequestrato-e-seviziato-da-gruppo-di-coetanei/feed/ 0
37enne beve un po’ troppo e finisce in ospedale SIRENE DI NOTTE https://varesesettegiorni.it/cronaca/37enne-beve-un-po-troppo-e-finisce-in-ospedale-sirene-di-notte/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/37enne-beve-un-po-troppo-e-finisce-in-ospedale-sirene-di-notte/#respond Tue, 20 Nov 2018 06:49:13 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14785 37enne beve un po’ troppo e finisce in ospedale dopo essersi sentito male in piazzale Trento a Varese. 37enne beve un po’ troppo Un 37enne è dovuto ricorrere alle cure dei medici per le conseguenze di qualche bevuta di troppo. L’uomo, intorno alle 3, è stato soccorso da un’ambulanza mentre si trovava in piazzale Trento […]

Continua la lettura di 37enne beve un po’ troppo e finisce in ospedale SIRENE DI NOTTE su Varese Settegiorni.

]]>
37enne beve un po’ troppo e finisce in ospedale dopo essersi sentito male in piazzale Trento a Varese.

37enne beve un po’ troppo

Un 37enne è dovuto ricorrere alle cure dei medici per le conseguenze di qualche bevuta di troppo. L’uomo, intorno alle 3, è stato soccorso da un’ambulanza mentre si trovava in piazzale Trento a Varese. I paramedici accertate le sue condizioni, ne hanno disposto il trasferimento in ospedale al Circolo per le cure del caso. Le sue condizioni nel complesso non destano preoccupazione.

Malore

Nel primo mattino, quando erano quasi le 6, richiesta d’aiuto per un uomo di 57 anni a causa di malore. L’uomo si è sentito male sul posto di lavoro in via Sicilia a Magnago, in località Bienate. Sul posto i volontari del 118 con un’ambulanza. Per il 57enne trasporto in ospedale in codice giallo.

LEGGI ANCHE: Arrestati tre topi d’appartamento 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di 37enne beve un po’ troppo e finisce in ospedale SIRENE DI NOTTE su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/37enne-beve-un-po-troppo-e-finisce-in-ospedale-sirene-di-notte/feed/ 0
Il Legnano ha scelto Fiorito https://varesesettegiorni.it/sport/il-legnano-ha-scelto-fiorito/ Mon, 19 Nov 2018 23:20:35 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14782 Il Legnano ha scelto Fiorito dopo l’esonero di Erbetta IL LEGNANO HA SCELTO FIORITO E’ rimasta vacante solo per poche ore la panchina del Legnano: dopo la conclusione del rapporto con Giampiero Erbetta, la società lilla presieduta da Giovanni Munafò ha scelto l’allenatore al quale affidare la guida tecnica della squadra impegnata nel campionato di […]

Continua la lettura di Il Legnano ha scelto Fiorito su Varese Settegiorni.

]]>
Il Legnano ha scelto Fiorito dopo l’esonero di Erbetta

IL LEGNANO HA SCELTO FIORITO

E’ rimasta vacante solo per poche ore la panchina del Legnano: dopo la conclusione del rapporto con Giampiero Erbetta, la società lilla presieduta da Giovanni Munafò ha scelto l’allenatore al quale affidare la guida tecnica della squadra impegnata nel campionato di Eccellenza: Giuseppe Fiorito.

IL COMUNICATO DEL CLUB

Il club ha pubblicato un comunicato per annunciare la decisione: “Il Legnano ha un nuovo allenatore. Dopo la rescissione consensuale dell’accordo con mister Giampiero Erbetta, il presidente Giovanni Munafò ha scelto Giuseppe Fiorito. Il tecnico, che compirà 53 anni il prossimo 12 dicembre, ha alle spalle due stagioni, distanziate l’una dall’altra, con la Vergiatese, e ha allenato in passato Brebbia e Ispra Angera. A lui il compito di rilanciare il Legnano e di far esprimere alla squadra le sue piene potenzialità. Al nuovo tecnico i migliori auguri di buon lavoro. Forza lilla!”.

ESORDIO COL VERBANO

Già al lavoro con la squadra, Giuseppe Fiorito esordirà domenica sulla panchina del Legnano in occasione della difficile trasferta sul campo del Verbano, squadra che in classifica ha un punto in più dei lilla.

CAMBIA ANCHE IL BUSTO 81

Nella giornata di oggi un’altra big del girone A di Eccellenza ha ufficializzato il cambio dell’allenatore: il Busto 81 ha interrotto il rapporto con Danilo Tricarico. Al suo posto è stato chiamato Stefano Civeriati.

https://settegiorni.it/sport/il-legnano-esone…iampiero-erbetta/

Continua la lettura di Il Legnano ha scelto Fiorito su Varese Settegiorni.

]]>
La Rhodense è prima in classifica https://varesesettegiorni.it/sport/la-rhodense-e-prima-in-classifica/ Mon, 19 Nov 2018 22:22:13 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14779 La Rhodense è prima in classifica nel girone A di Promozione LA RHODENSE E’ PRIMA IN CLASSIFICA Vincendo per 4-0 il posticipo dell’undicesima giornata del girone A di Promozione giocato stasera con l’Universal Solaro, la Rhodense è balzata al comando della classifica raggiungendo il Morazzone a 24 punti. I “GEMELLI” DEL GOL Al cospetto dell’Universal […]

Continua la lettura di La Rhodense è prima in classifica su Varese Settegiorni.

]]>
La Rhodense è prima in classifica nel girone A di Promozione

LA RHODENSE E’ PRIMA IN CLASSIFICA

Vincendo per 4-0 il posticipo dell’undicesima giornata del girone A di Promozione giocato stasera con l’Universal Solaro, la Rhodense è balzata al comando della classifica raggiungendo il Morazzone a 24 punti.

I “GEMELLI” DEL GOL

Al cospetto dell’Universal Solaro allenata dall’apprezzato condottiero arancione (ed accolto con stima ed affetto da tutto l’ambiente) Paolo Crucitti, gli arancioni di Gabriele Raspelli hanno disputato l’ennesima convincente prestazione. La “prima” assoluta sul rettangolo verde del “Comunale” di Via Cadorna si è risolta con la rete di Federico Battaglia e le marcature dei “gemelli del gol” Davide Caruso (8 gol in 9 partite) e Antonio Gentile autore di una doppietta.

PROMOZIONE A – LA CLASSIFICA

Dopo la vittoria della Rhodense sull’Universal Solaro ecco la classifica aggiornata del girone A di Promozione: Rhodense, Morazzone 24, Muggiò 23, Base 96 20, Besnatese, Guanzatese 19, Olimpia 18, Gavirate, Vergiatese 17, Cob 91 16, Meda 13, Universal Solaro 9, Fagnano, Lentatese 8, FBC Saronno, Uboldese 7.

Torna alla Home e leggi le altre notizie.

Continua la lettura di La Rhodense è prima in classifica su Varese Settegiorni.

]]>
La maggioranza perde un pezzo: Legnano futura all’opposizione https://varesesettegiorni.it/politica/la-maggioranza-perde-un-pezzo-legnano-futura-allopposizione/ Mon, 19 Nov 2018 21:56:41 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14775 La maggioranza perde un pezzo durante il consiglio comunale di lunedì 19 novembre. La maggioranza perde un pezzo: Stefano Quaglia tra i banchi dell’opposizione Nessuna dichiarazione in aula ma un gesto molto eloquente ha caratterizzato l’apertura dell’ultima seduta del parlamentino cittadino legnanese. Stefano Quaglia, capogruppo della lista civica Legnano futura, non si è seduto nei […]

Continua la lettura di La maggioranza perde un pezzo: Legnano futura all’opposizione su Varese Settegiorni.

]]>
La maggioranza perde un pezzo durante il consiglio comunale di lunedì 19 novembre.

La maggioranza perde un pezzo: Stefano Quaglia tra i banchi dell’opposizione

Nessuna dichiarazione in aula ma un gesto molto eloquente ha caratterizzato l’apertura dell’ultima seduta del parlamentino cittadino legnanese. Stefano Quaglia, capogruppo della lista civica Legnano futura, non si è seduto nei banchi della maggioranza di centrodestra ma ha preso posto tra i consiglieri di opposizione, sedendosi tra Daniele Berti del Movimento X Legnano e Marco Bianchi di Insieme per Legnano. Uno strappo che era nell’aria, dopo l’aspro post pubblicato su facebook da Legnano futura giovedì 15 novembre, in seguito alla mancata elezione di Quaglia alla presidenza della commissione consiliare Attività economiche e produttive (ruolo che è stato affidato a Roberta Chiappa di Forza Italia).

“Esclusi dal governo della città”

“E’ ora di decidere – scriveva la lista civica appena quattro giorni fa -. Sin dall’inizio del mandato di questa amministrazione comunale abbiamo lavorato per la città. Abbiamo portato idee, proposte, progetti, ma quasi tutti sono rimasti nei cassetti di Palazzo Malinverni, se non finiti negli archiviatori rapidi che generalmente si mettono sotto la ogni scrivania. In giunta non ci hanno voluto. Avevamo proposto una donna istruita e competente in uno specifico settore. Ma fa niente, il nostro lavoro è proseguito comunque. Ora dopo mesi di silenzi, rifiuti, provvedimenti appresi dai giornali e mancanza di comunicazione, arriva il chiaro segnale che non siamo graditi in maggioranza. Oggi si eleggeva il presidente della commissione consiliare Attività economiche e produttive, ma non siamo stati ritenuti degni di avere nemmeno questo ruolo, che non dà alcun vantaggio in termini economici, perché il presidente di una commissione consiliare è un consigliere come gli altri. Come si può essere forza di maggioranza se in nessun modo, nemmeno marginalmente, si può partecipare al governo della città? Urgono decisioni, che Legnano Futura assumerà a valle di una scrupolosa verifica dell’attuazione del programma amministrativo a cui hanno dato fiducia i legnanesi nel 2017″.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

Continua la lettura di La maggioranza perde un pezzo: Legnano futura all’opposizione su Varese Settegiorni.

]]>
Furti sulle tombe: presi i ladri del cimitero https://varesesettegiorni.it/cronaca/furti-sulle-tombe-presi-i-ladri-del-cimitero/ Mon, 19 Nov 2018 19:47:39 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14772 Sorpresi a rubare fiori, lanterne e decorazioni sulla tomba di Ele, scomparsa lo scorso anno a soli 17 anni. I carabinieri, con la collaborazione dei genitori della ragazza, i ladri sono stati smascherati e denunciati. Si tratta di  una 73enne di Tradate e di  un 71enne di Cairate. Furti sulla tomba di Ele Il furto […]

Continua la lettura di Furti sulle tombe: presi i ladri del cimitero su Varese Settegiorni.

]]>
Sorpresi a rubare fiori, lanterne e decorazioni sulla tomba di Ele, scomparsa lo scorso anno a soli 17 anni. I carabinieri, con la collaborazione dei genitori della ragazza, i ladri sono stati smascherati e denunciati. Si tratta di  una 73enne di Tradate e di  un 71enne di Cairate.

Furti sulla tomba di Ele

Il furto di fiori e decorazioni dai cimiteri è un fenomeno purtroppo diffuso a Tradate come altrove. E con esso lo sdegno di parenti e familiari. Come nel caso di Nadia Rossin e Luca Cocchia i genitori di Ele, scomparsa lo scorso anno a soli 17 anni. Al dolore per la perdita della  loro unica figlia, l’amarezza  nel veder violata, da mani ignote e insensibili, la sua tomba. All’ennesimo furto si sono rivolti alla tenenza di Tradate: “Hanno preso a cuore il caso e con la collaborazione dei militari abbiamo assicurato alla giustizia gli autori di questi incresciosi episodi furtivi”, commenta la madre.

 Presi sul fatti i ladri del cimitero

I genitori di Ele si sono appostati per giorni tra le tombe finchè non hanno smascherato i due ladri, che agivano proprio nel giorno di mercato. La donna è stata acciuffata dopo aver rubato lanterne, fiori e lumini (refurtiva poi restituita), l’uomo, sette giorni dopo, è stato preso con una piantina sottratta poco prima sulla tomba della ragazzina. I due sono stati denunciati: dorvanno rispondere di furto aggravato su cose esposte alla pubblica fede.

“Carabinieri sensibili e operativi: grazie”

I Cocchia elogiano l’operato dei carabinieri della tenenza di Tradate: “Si sono dimostrati sensibili,  disponibili e grazie alla loro tempestiva azione i predatori del cimitero sono stati assicurati alla giustizia. Il furto di fuori è certamente meno rilevanti rispetto ad altri casi, di cui una tenenza di occupa, ms i militari non hanno sottovalutato il dolore di chi lo subisce>. E poi mamma nadia aggiunge: “Non l’hanno fatto solo per la mia Ele, ma per tutti coloro che si sono ritrovati la lapide dei propri cari spogliata  da ingoti predatori senza cuore”

Soddisfatto l’assessore Accordino

“Il furto di fiori all’interno dei cimiteri è un reato odioso e ingiustificabile – commenta l’assessore Franco Accordino – quindi l’impegno e l’attenzione di tutti, in particolare delle forze dell’ordine nel debellare definitivamente questo crimine è molto utile e apprezzato. Aggiungo che da quando, nei mesi scorsi, abbiamo reintrodotto la figura del custode, le segnalazioni di furti al cimitero sono notevolmente diminuite”

 

Continua la lettura di Furti sulle tombe: presi i ladri del cimitero su Varese Settegiorni.

]]>
SCS Varese, beffata nel finale https://varesesettegiorni.it/sport/scs-varese-beffata-nel-finale/ https://varesesettegiorni.it/sport/scs-varese-beffata-nel-finale/#respond Mon, 19 Nov 2018 17:52:55 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14765 SCS Varese: domina per tutta la gara ma si fa raggiungere e superare nel finale. SCS Varese: beffata nel finale. Sconfitta in volata per la SCS Varese che dopo aver dominato per tutta la gara si fa raggiungere e superare negli ultimi minuti. Ottime le due sorelle Mistò. Negative le ultime scelte offensive delle biancorosse. […]

Continua la lettura di SCS Varese, beffata nel finale su Varese Settegiorni.

]]>
SCS Varese: domina per tutta la gara ma si fa raggiungere e superare nel finale.

SCS Varese: beffata nel finale.

Sconfitta in volata per la SCS Varese che dopo aver dominato per tutta la gara si fa raggiungere e superare negli ultimi minuti. Ottime le due sorelle Mistò. Negative le ultime scelte offensive delle biancorosse. Erano già in tasca i primi due punti della SCS Varese, ma un finale sciagurato ha cancellato la gioia della prima vittoria dopo che le biancorosse hanno dominato per quasi l’intero incontro.

Il match

Grazie alla premiata ditta Mistò Elena e Francesca, Varese scappa subito. 2-11 il primo parziale, poi ricucito da Bolzano. Ma Petronyte e Sorrentino sotto canestro fanno la voce grossa, e Varese ritorna avanti.

Nel secondo quarto il branco parte bene, segna dalla lunga, sempre con Elena Mistò e dopo 5 minuti di gioco si riporta a più 10 punti. Bolzano subisce la difesa delle varesine, e trova i primi canestri in continuità proprio sul finire della frazione.

Un 12-0 che permette alle padrone di casa di andare nello spogliatoio avanti di due.

Nel terzo periodo Varese continua a giocare bene, a dar man forte alle sorelle Mistò anche Premazzi, mentre Rossi, Beretta e Visconti si accendono a sprazzi. Nell’ultimo periodo Varese con la difesa tiene a distanza le padrone di casa fino a 4 minuti e 30 dalla fine quando sul +6, subiscono una serie di iniziative di Julita Bungaite e Mancabelli prima e di Elena Zambarda e Daniela Servillo poi.

“Abbiamo momenti rock, ma servirebbe suonare del pop”

Varese non costruisce più, affretta i tiri e compie delle scelte in attacco a reddito 0, lasciando a Bolzano i festeggiamenti di fine partita.

“Abbiamo indubbiamente un problema di gestione di ritmi, che nasce da circostanze a volte individuali, a volte di squadra. Anche con Bolzano siamo stati condannati principalmente da questo. Abbiamo momenti in cui siamo rock, ma servirebbe suonare del pop per avere la meglio”, ha commentato coach Lilli Ferri.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di SCS Varese, beffata nel finale su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/sport/scs-varese-beffata-nel-finale/feed/ 0
Violenza sulle donne, doppio evento con i ragazzi del liceo Curie https://varesesettegiorni.it/cultura-e-turismo/violenza-sulle-donne-doppio-evento-con-i-ragazzi-del-liceo-curie/ Mon, 19 Nov 2018 17:52:00 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14769 Venerdì 23 novembre, nella Sala Consiliare di Venegono Superiore e domenica 25 novembre, a Villa Truffini di Tradate, saranno gli studenti e i cori femminili del Liceo tradatese Curie a sensibilizzare sulla violenza sulle donne. Violenza sulle donne, due incontri con l’associazione Laura Prati Giovani del territorio in prima linea per la giornata contro la […]

Continua la lettura di Violenza sulle donne, doppio evento con i ragazzi del liceo Curie su Varese Settegiorni.

]]>
Venerdì 23 novembre, nella Sala Consiliare di Venegono Superiore e domenica 25 novembre, a Villa Truffini di Tradate, saranno gli studenti e i cori femminili del Liceo tradatese Curie a sensibilizzare sulla violenza sulle donne.

Violenza sulle donne, due incontri con l’associazione Laura Prati

Giovani del territorio in prima linea per la giornata contro la violenza sulle donne. Protagonisti, insieme all’associazione Laura Prati (il sindaco di Cardano ucciso da un ex agente della Polizia locale) e l’ensemble vocale Disincanto di Gallarate, gli studenti del liceo Marie Curie. Gli stessi che, un anno fa, proposero a Venegono Superiore un’ampia riflessione sul tema del femminicidio, e furono testimonial dell’iniziativa promossa dal Distretto di Tradate “1522 – Se lo salvi ti aiuta. Passaparola”, dedicata alla diffusione del numero unico antiviolenza.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, nuovi aiuti per le associazioni che la combattono

Venerdì e domenica

Due dunque gli appuntamenti in programma che vedranno coinvolti il liceo tradatese. In uno di questi gli studenti saranno affiancati nella strutturazione della serata da un coro interamente femminile (eccezion fatta per il chitarrista e il percussionista) di Gallarate. Venerdì 23 novembre alle 20.30 nella sala consiliare di Venegono Superiore il Coro del Liceo Curie di Tradate, diretto dal maestro Angelo Riva, e l’ensemble vocale Disincanto di Gallarate, diretto dal maestro Massimo Beretta, si alterneranno nella proposta di diversi canti, ricordando le vittime di violenza. A legare le interpretazioni vocali, brevi intermezzi parlati che introdurranno al canto stesso cogliendo aspetti che richiamano ai valori del rispetto, della condivisione, dell’accettazione e dell’amore. Domenica 25 novembre alle 20.30 a Villa Truffini a Tradate il Coro e il gruppo del teatro del Liceo Curie accompagnerà invece gli studenti dell’indirizzo economico-sociale del liceo stesso che presenteranno il fenomeno del femminicidio dal punto di vista giuridico e sociologico.

LEGGI ANCHE: Un’app contro la violenza sulle donne

Arte e giovani contro la violenza sulle donne

“L’Associazione culturale Laura Prati – spiega la presidente dell’associazione, Erica D’Adda – è orgogliosa di aderire alle iniziative promosse dai comuni di Venegono Superiore e Tradate nei giorni in cui si focalizza l’attenzione sulla violenza di genere e il femminicidio. Guidare le giovani generazioni nel dramma che troppe donne ancora vivono nella nostra società, coglierne le motivazioni attraverso l’approfondimento cognitivo è un passaggio essenziale perché la loro crescita sia intellettualmente ed emotivamente completa. Riuscire inoltre a coinvolgere l’espressione artistica, nella sua forma musicale, rende questo percorso ancora più completo. Il tema della musica nel processo formativo della persona è straordinario al fine di perseguire un ‘linguaggio’ che non sia solo individuale, ma percorso comune verso un contesto culturale specifico e un tessuto di narrazione condiviso e quindi fortemente legato alla socialità, intesa come armonica convivenza. Il nostro ringraziamento va alle amministrazioni e alle scuole, che interpretano al meglio il loro ruolo di agenti qualificati dell’educazione alla convivenza, e al giusto modo di vivere le relazioni affettive”.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, a Tradate va in scena la Carmen

Gli studenti del Curie in occasione della serata per la promozione del numero 1522

Un vademecum per gli operatori

A seguito dei due eventi, come atto conclusivo della campagna d’autunno 2018 sul tema del contrasto alla violenza, sarà presentato agli operatori dell’area sociale, sociosanitarie, ai volontari e agli amministratori locali, un vademecum realizzato dal Distretto di Tradate – Sportello Cittadinanza, dal titolo “Ascoltare con la testa, col cuore… per fare bene”. Un vademecum destinato destinato a fornire le linee guida nella relazione con le persone vulnerabili. La presentazione avrà luogo sabato 1 dicembre, alle 9.30, nella sala conferenze della biblioteca Frera di Tradate. “L’ufficio di piano di Tradate – afferma il sindaco Barbara Bison, presidente dell’Assemblea dei Sindaci – intende continuare a lavorare per promuovere una cultura del rispetto a partire dalle giovani generazioni e contemporaneamente per avere operatori sempre più qualificati e in grado di aiutare le persone soggette a violenze di qualsiasi tipo”.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, i dati in Regione Lombardia

Continua la lettura di Violenza sulle donne, doppio evento con i ragazzi del liceo Curie su Varese Settegiorni.

]]>
Tre espulsioni di cittadini extracomunitari irregolari sul Territorio Nazionale https://varesesettegiorni.it/cronaca/tre-espulsioni-di-cittadini-extracomunitari-irregolari-sul-territorio-nazionale/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/tre-espulsioni-di-cittadini-extracomunitari-irregolari-sul-territorio-nazionale/#respond Mon, 19 Nov 2018 17:46:36 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14762 Tre espulsioni di cittadini extracomunitari irregolari: due sono stati accompagnati alla frontiera, uno portato presso un C.P.R. Espulsioni di cittadini extracomunitari Gli uomini dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese, nell’ultima settimana, hanno eseguito, tra gli altri provvedimenti emessi, due accompagnamenti alla frontiera ed un trattenimento presso un C.P.R. nei confronti di tre cittadini extracomunitari, non […]

Continua la lettura di Tre espulsioni di cittadini extracomunitari irregolari sul Territorio Nazionale su Varese Settegiorni.

]]>
Tre espulsioni di cittadini extracomunitari irregolari: due sono stati accompagnati alla frontiera, uno portato presso un C.P.R.

Espulsioni di cittadini extracomunitari

Gli uomini dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese, nell’ultima settimana, hanno eseguito, tra gli altri provvedimenti emessi, due accompagnamenti alla frontiera ed un trattenimento presso un C.P.R. nei confronti di tre cittadini extracomunitari, non in regola con la normativa di settore.

Cittadino marocchino pluripregiudicato

Lunedì scorso, un cittadino marocchino è stato accompagnato alla frontiera aerea, in esecuzione di un provvedimento di espulsione amministrativa, poiché pluripregiudicato per i reati di rissa, danneggiamento, violenza e resistenza a un pubblico ufficiale, rapina e furto in abitazione, nonché destinatario di un divieto di ritorno nel comune di Varese, fino al giugno del 2019, emesso dal Questore della provincia di Varese. A seguito della convalida del provvedimento da parte del Giudice di Pace, è stato accompagnato dagli agenti all’aeroporto di Malpensa, dove ad attenderlo vi era personale specializzato in scorte internazionali, che lo hanno definitivamente rimpatriato.

Nigeriano accompagnato al C.P.R. di Torino

Nella giornata di mercoledì, i poliziotti hanno accompagnato un cittadino nigeriano presso il C.P.R. di Torino. L’uomo, con precedenti penali e di polizia per sfruttamento della prostituzione, estorsione e danneggiamento, era già destinatario di 2 provvedimenti di espulsione con ordine a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni. Inottemperante all’ultimo dei due provvedimenti è rientrato a Malpensa dalla Germania, ove si era recato e rimpatriato ai sensi del Regolamento di Dublino III e, avendo rinunciato alla domanda di protezione internazionale in Italia, il Questore di Varese ne ha ordinato il trattenimento presso il C.P.R. piemontese, dove verranno ultimate le procedure volte al definitivo rimpatrio.

Rimpatriato tunisino

Infine, nella giornata di sabato gli agenti hanno eseguito il rimpatrio di un cittadino tunisino, già pregiudicato per i reati di furto, lesioni e reati in materia di immigrazione, detenuto presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio, dove stava scontando una pena per spaccio di sostanze stupefacenti, poiché l’Autorità Giudiziaria ha emesso una misura alternativa alla detenzione. All’atto della scarcerazione, il personale del Commissariato di Gallarate lo ha accompagnato al porto di Genova, dove è stato successivamente imbarcato su una motonave diretta a Tunisi e affidato alla polizia tunisina presente a bordo. Nello specifico, si è trattato della terza espulsione eseguita dagli uomini dell’Ufficio Immigrazione, da inizio dell’anno, con questa modalità.

LEGGI ANCHE: Arrestati tre topi d’appartamento

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Tre espulsioni di cittadini extracomunitari irregolari sul Territorio Nazionale su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/tre-espulsioni-di-cittadini-extracomunitari-irregolari-sul-territorio-nazionale/feed/ 0
Arrestati tre topi d’appartamento https://varesesettegiorni.it/cronaca/arrestati-tre-topi-dappartamento/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/arrestati-tre-topi-dappartamento/#respond Mon, 19 Nov 2018 17:35:48 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14755 Arrestati tre topi d’appartamento che rubavano le chiavi degli appartamenti dalle vetture in sosta. Arrestati tre topi d’appartamento Gli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Busto Arsizio hanno tratto in arresto tre ladri di appartamenti in trasferta da Milano,che rubavano nelle case, dopo essersi impossessati delle chiavi. Nessuna effrazione Le […]

Continua la lettura di Arrestati tre topi d’appartamento su Varese Settegiorni.

]]>
Arrestati tre topi d’appartamento che rubavano le chiavi degli appartamenti dalle vetture in sosta.

Arrestati tre topi d’appartamento

Gli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Busto Arsizio hanno tratto in arresto tre ladri di appartamenti in trasferta da Milano,che rubavano nelle case, dopo essersi impossessati delle chiavi.

Nessuna effrazione

Le indagini sono iniziate lo scorso 3 novembre, subito dopo che i proprietari di un appartamento di via Ponchielli, a Busto Arsizio, hanno denunciato uno strano furto. Gli ignoti ladri, infatti, si erano introdotti nella loro abitazione aprendo la porta d’ingresso senza effrazioni o scasso, addirittura richiudendola, dopo aver rovistato nelle stanze e rubato alcuni orologi di pregio, una piccola somma di denaro e alcuni preziosi.

Chiavi dell’appartamento rubate in auto

Gli Agenti di Polizia del Commissariato hanno accertato, nella circostanza, che le chiavi dell’appartamento di casa erano state rubate poco prima da un’auto, appartenente al proprietario della citata abitazione, mentre si trovava nel parcheggio di un centro ricreativo del Monzese. In pratica le vittime avevano lasciato la propria vettura, con a bordo le chiavi di casa, nell’apposito parcheggio, quando i ladri dopo avere forzato l’auto, hanno rubato le chiavi di casa e si sono accertati dell’indirizzo dei proprietari stampato sul libretto di circolazione.

L’identificazione dell’auto dei malviventi

Gli Agenti della Polizia di Stato, dopo una puntigliosa attività investigativa, sono riusciti ad identificare una utilitaria, con a bordo almeno due uomini, che è risultata essere presente presso il centro ricreativo nel monzese e presso la strada dove è ubicato l’appartamento oggetto dell’attenzione dei ladri. A quel punto i poliziotti sono risaliti all’effettivo possessore del veicolo, un 20enne italiano, domiciliato a Settimo Milanese.

Attività di osservazione

Gli investigatori della Polizia, ipotizzando di trovarsi al cospetto di una banda di ladri organizzata e specializzata in quel tipo di furti, anche perché in precedenza un altro cliente del centro ricreativo aveva subito l’effrazione della macchina e il successivo furto nell’abitazione, d’intesa con la Procura della Repubblica, hanno iniziato a monitorare la vettura sospetta. Hanno così posto accertare, che il veicolo, nella mattinata di ieri, 18 novembre, con a bordo tre uomini, si è mosso raggiungendo il citato centro ricreativo del monzese. I tre a bordo del veicolo, sempre sotto stretta e discreta osservazione dei poliziotti, hanno effettuato alcuni giri nel parcheggio per poi dirigersi a Milano, fermandosi in via Primaticcio.

Bloccati dagli Agenti

Appena uno dei tre è sceso dalla macchina con un mazzo di chiavi in mano, i poliziotti del Commissariato di Busto Arsizio hanno bloccato il terzetto, trovandolo in possesso di arnesi da scasso, del libretto di circolazione di una vettura intestata a una persona residente in via Primaticcio e le chiavi dell’appartamento, entrambi, ovviamente, erano appena stati rubati dall’auto in sosta nel solito parcheggio.

Arrestati in flagranza di reato

I tre, due ventenni e un quarantasettenne, domiciliati tra Milano e Settimo Milanese, sono stati arrestati in flagrante tentativo di furto in abitazione e furto aggravato su autovettura. Il più anziano, tra l’altro, ha esibito ai poliziotti una carta di identità risultata falsificata. La scoperta delle vere generalità dell’uomo ha permesso di verificare che si trattava di un latitante, sottrattosi a ben due provvedimenti di custodia in carcere per reati contro il patrimonio commessi in Puglia e nel Lazio. Nell’abitazione di Settimo Milanese, tra l’altro, è stato ritrovato un orologio Rolex, rubato nella casa di Busto Arsizio.

LEGGI ANCHE: Escursionisti bloccati e salvati dai Vigili del Fuoco

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Arrestati tre topi d’appartamento su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/arrestati-tre-topi-dappartamento/feed/ 0
Sottopasso della stazione, vandali scatenati FOTO https://varesesettegiorni.it/cronaca/sottopasso-della-stazione-vandali/ Mon, 19 Nov 2018 17:28:19 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14757 Sottopasso della stazione di Canegrate, ancora danni. Sottopasso della stazione, schiuma e scritte Alcuni hanno preso un estintore e l’hanno svuotato. Altri hanno realizzato scritte sui muri. Nel mirino ancora il sottopassaggio ferroviario che porta alle banchine della ferrovia. E’ successo questa notte. Ignoti hanno quindi colpito il tristemente noto luogo di Canegrate che, da […]

Continua la lettura di Sottopasso della stazione, vandali scatenati FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Sottopasso della stazione di Canegrate, ancora danni.

Sottopasso della stazione, schiuma e scritte

Alcuni hanno preso un estintore e l’hanno svuotato. Altri hanno realizzato scritte sui muri. Nel mirino ancora il sottopassaggio ferroviario che porta alle banchine della ferrovia. E’ successo questa notte. Ignoti hanno quindi colpito il tristemente noto luogo di Canegrate che, da anni, sembra non avere pace. Non è infatti la prima volta che si registrano episodi del genere con anche cestini date alle fiamme e vetrate della biglietteria spaccate.

Le foto:

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

Continua la lettura di Sottopasso della stazione, vandali scatenati FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Giornata dello studente, ecco i nomi di tutti i premiati FOTO https://varesesettegiorni.it/economia/giornata-dello-studente-ecco-i-nomi-di-tutti-i-premiati-foto/ Mon, 19 Nov 2018 17:10:47 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14752 Centotrentasei borse di studio, per un totale di 215mila euro. Sono i numeri più rilevanti della Giornata dello studente promossa dalla Fondazione Famiglia legnanese, manifestazione della quale quest’anno è andato in scena la 32ª edizione. Giornata dello studente, premiati gli studenti dell’Altomilanese Domenica 18 novembre al Teatro Tirinnanzi di Legnano, nella sala cittadina di piazza […]

Continua la lettura di Giornata dello studente, ecco i nomi di tutti i premiati FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Centotrentasei borse di studio, per un totale di 215mila euro. Sono i numeri più rilevanti della Giornata dello studente promossa dalla Fondazione Famiglia legnanese, manifestazione della quale quest’anno è andato in scena la 32ª edizione.

Giornata dello studente, premiati gli studenti dell’Altomilanese

Domenica 18 novembre al Teatro Tirinnanzi di Legnano, nella sala cittadina di piazza 4 Novembre sono stati premiati gli studenti dell’Altomilanse che, con impegno e dedizione, hanno conseguito i migliori risultati scolastici e accademici dell’anno che si va a concludere. All’iniziativa, oltre al presidente della Fondazione Famiglia legnanese Mauro Mezzanzanica e al sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, ha preso parte anche il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti.  Novità di quest’anno è stata l’istituzione di una borsa di studio riservata da un giovane studente d’arte selezionato per realizzare l’opera artistica che comporrà il premio dedicato ai donatori fidelizzati.

136 borse di studio

Dalla sua costituzione e fino al 2017, la Fondazione Famiglia legnanese, ha assegnato 3.592 borse di studio pari a 6.340.300 euro. Dal 1993, 191 studenti con borse di studio della Fondazione hanno partecipato al programma Europa Socrates/Erasmus. Quest’anno le borse di studio sono state 136; 215mila euro il loro ammontare complessivo.

Ecco tutti i premiati

Accademia di Belle Arti “Aldo Galli”

  • Livio Lara Fondazione Famiglia Legnanese
  • Azienda Socio Sanitaria Territoriale – Ovest Milanese
  • Cattoni Maria Angela Fondazione Famiglia Legnanese
    Furnari Francesca Trafital SpA – Gorla Minore
  • Passarello Simona M.B. Srl Fabbrica Estintori – Legnano
  • Scanzano Angela Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Sez.di Milano
  • Unità Operativa di Neurologia Muster & Dikson SpA – Cerro Maggiore
  • Unità Operativa di Pneumologia  Studio Lazzarini Professionisti Associati – Legnano

Centro Salesiano San Domenico Savio – Arese

  • Balestri Luca Fondazione Famiglia Legnanese
  • Colitto Alessio Fondazione Famiglia Legnanese
  • Lorusso Erica Fondazione Famiglia Legnanese
  • Perdomini Andrea Fondazione Famiglia Legnanese
  • Prando Christian Fondazione Famiglia Legnanese

Collegio Rotondi – Gorla Minore

  • Carpani Giacomo Leonardo Farmacia di Prospiano – Dott.ssa Elisa Caironi
  • Cortinovis Silvia Studio Rebolini e Associati – Legnano
  • Cromi Edoardo Studio Rebolini e Associati – Legnano

Istituto “B.Melzi” – Legnano

  • Bellini Francesca Comune di Legnano
  • Cavaleri Marta Comune di Legnano
  • Gazziano Chiara HFiltration Srl – Legnano
  • Mari Sara Gruppo Ricamo Famiglia Legnanese
  • Mazzetto Camilla Studio Lazzarini Professionisti Associati – Legnano
  • Morlacchi Veronica Astrid CIF – Centro Italiano Femminile – Legnano
  • Zoni Luca FALTS Service Srl – Sasso Marconi

Istituto “G.Maggiolini” – Parabiago

  • Caprotti Giulio Scarpa & Colombo Srl – Legnano
  • Santoro Martina Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano

Istituto “T.Tirinnanzi” – Legnano

  • Bandera Matteo Comune di Legnano
  • Colombo Lara B.B.E. Allianz – Legnano
  • Fogagnolo Leonardo Collegio dei Capitani e delle Contrade – Legnano
  • Malvicini Martina Lions Club Legnano “Castello”
  • Negri Maria Comune di Legnano
  • Smaldone Francesca Studio Lazzarini Professionisti Associati – Legnano

Contrada San Magno – Legnano

  • Candiano Allegra Istituto Alberghiero “G.Falcone” – Gallarate

Istituto Istruzione Superiore “A.Bernocchi” – Legnano

  • Barlocchi Stefano Comune di Legnano
  • Guffanti Sofia Eligio Re Fraschini SpA – Legnano
  • Lepore Luca Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Pianu Giada Comune di Legnano
  • Ripamonti Andrea Eligio Re Fraschini SpA – Legnano

Istituto Istruzione Superiore “Bachelet” – Abbiategrasso

  • Invernizzi Bruno Ceriani Santino SpA – Parabiago
  • Scrocca Andrea Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano

Istituto Istruzione Superiore “G.Mendel” – Villa Cortese

  • Motta Francesca Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano

Istituto Istruzione Superiore “G.Torno”- Castano Primo

  • Ballacchino Chiara Tacchi Giacomo & Figli SpA – Castano Primo
  • Capelletti Laura Tacchi Giacomo & Figli SpA – Castano Primo
  • Fiorio Riccardo Tacchi Giacomo & Figli SpA – Castano Primo
  • Magnaghi Veronica Tacchi Giacomo & Figli SpA – Castano Primo
  • Naggi Davide Tacchi Giacomo & Figli SpA – Castano Primo

Istituto Istruzione Superiore “L.Einaudi” – Magenta

  • Bresciani Gaia M.B. Srl Fabbrica Estintori – Legnano
  • Cuneo Riccardo Eligio Re Fraschini SpA – Legnano
  • Garavaglia Noemi Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Garavaglia Carlotta Alma Auto Srl – Castellanza

Istituto Omnicomprensivo Europeo – Arconate

  • Grossi Lorenzo Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano

Istituto Superiore “C.Dell’Acqua” – Legnano

  • Di Rico Asia Studio Tajana-Barlocco-Galluccio & Partners – Legnano
  • Greco Alessandra Comune di Legnano
  • Grispo Michael Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Ji Aokai Associazione ex Allievi Istituto “C.Dell’Acqua” – Legnano
  • Landonio Elisa Comune di Legnano
  • Marinucci Michela Studio Barbaglia – Rescaldina
  • Quocchini Chiara Associazione ex Allievi Istituto “C.Dell’Acqua” – Legnano
  • Vitolo Ilaria Studio Longo Porta & Associati – Legnano

Istituto Superiore IPSIA Inveruno

  • Bellotti Manila Maglieria Gemma Srl – Castano Primo

Liceo Scientifico “C.Cavalleri” – Parabiago

  • Alessi Daniele Rotary Club Busto Gallarate Legnano “Ticino”
  • Branca Letizia Trafilerie C.Casati SpA – Marnate
  • Di Francesco Riccardo Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Pattano Matteo Rotary Club Busto Gallarate Legnano “Castellanza”
  • Pighetti Francesca Unione Confcommercio – Legnano

Liceo Statale “G.Galilei” – Legnano

  • Bellicoso Davide Freccia International Srl – San Vittore Olona
  • Cabiale Laura ECM – Enginnering Costruzioni Montaggi Srl – Legnano
  • Calabrese Alessia International Inner Wheel Club Busto-Gallarate-Legnano “Ticino”
  • Cattaneo Camilla Monti & Russo Digital Srl – Legnano
  • Cetrangolo Serena Comune di Legnano
  • Colombo Margherita Comune di Legnano
  • Crisafio Matteo Kevin Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Crotti Andrea O.T.A.M. Srl – Cologno Monzese
  • Dell’Acqua Matteo Fondazione Comunitaria Ticino Olona – Legnano
  • Dell’Acqua Simone Impresa Costruzioni Galiano Srl – Cerro Maggiore
  • Fusco Andrea Eligio Re Fraschini SpA – Legnano
  • Giuffrè Simona Fondazione Famiglia Legnanese
  • Kulka Federica International Inner Wheel Club Busto-Gallarate-Legnano “Ticino”
  • Luraghi Anna Leo Club – Legnano
  • Maravai Sofia Notai : Carugati-Mezzanzanica, Fenaroli-Croce, Gavosto, Zambon
  • Marsella Alberto Famiglia Fossati – Busto Arsizio
  • Morelli Miriam International Inner Wheel Club Busto-Gallarate-Legnano “Ticino”
  • Rosanò Elisa Rita Unione Confcommercio – Legnano
  • Scremin Chiara Fondazione Famiglia Legnanese
  • Stecchini Sara Lions Club Legnano “Castello” – Legnano
  • Vignati Camilla Fondazione Famiglia Legnanese
  • Zicari Chiara Roveda Assicurazioni Sas – Legnano

LIUC – Università Cattaneo – Castellanza

  • Bellini Andrea Lions Club Legnano Host – Legnano
  • Bo Paola Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Bodio Sara f.i.a.s. Fonderie Italiane Acciai Speciali Roberto Caironi Srl – Gorla Minore
  • Brunelli Sofia Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Campiglia Gabriele F.lli Cozzi SpA – Auto dal 1955 – Legnano
  • Caravà Chiara Eligio Re Fraschini SpA – Legnano
  • Catalano Alessandro Landini Calzature Srl – Cerro Maggiore
  • Catrini Elisabetta Giuseppe Tirinnanzi SpA – Legnano
  • Fontana Greta Landini Calzature – Legnano
  • Genoni Francesco T.S.G. Srl – Gorla Maggiore
  • Indelicato Gabriele Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Ippolito Francesco Vittorio Eligio Re Fraschini SpA – Legnano
  • Luperto Paolo Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Sassi Alessandro Andrea Paternostro Gioielliere – Legnano

Politecnico di Milano

  • Baratta Norma Camilla Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Bonazza Angelo Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Colombo Elena Quaglia & Colombo Srl – Legnano
  • Cornaggia Claudio Francesco Fondazione Tirinnanzi – Legnano
  • Marchetti Alessandro Fonderie Officine Meccaniche S.Agostino SpA – Legnano
  • Pogliana Elia Monaci Costruzioni Srl – Legnano

Scuola di Notariato della Lombardia – Milano

  • Baldin Ilaria Notai : Carugati-Mezzanzanica, Fenaroli-Croce, Gavosto, Zambon
  • Demartis Davide Notai : Carugati-Mezzanzanica, Fenaroli-Croce, Gavosto, Zambon
  • Vistola Cristina Notai : Carugati-Mezzanzanica, Fenaroli-Croce, Gavosto, Zambon

Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano

  • Donatelli Federica Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Febbo Maria Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Garaguso Myriam Fondazione Tirinnanzi – Legnano
  • Movilia Martina Studio Doppieti-Marnati – Legnano
  • Naso Alessandra Stefania Fonderie Officine Meccaniche S.Agostino SpA – Legnano
  • Ponetti Alice La Prealpina Srl – Varese
  • Rubino Federico Munafò Letterio & Co. Snc – Legnano
  • Vanzo Beatrice Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM

Università Commerciale “L.Bocconi”- Milano

  • Cima Francesco Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Iavarone Alice Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Isotta Massimo Famiglia Bandera – Landini – Legnano
  • Montanari Giulia Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Prina Alberto Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Ximenes Federica Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM

Università degli Studi dell’Insubria – Varese

  • Bortolotti Christian La Prealpina Srl – Varese
  • Landini Luca Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM
  • Morandi Stefano M.B. Srl Fabbrica Estintori – Legnano

Università degli Studi di Milano

  • Dell’Acqua Andrea Ti.F.A.S. SpA – Lurate Caccivio
  • Formenti Arianna Munafò Letterio & Co. Snc – Legnano
  • Mascherpa Francesco Marchiante SpA – Cerro Maggiore
  • Pernigoni Marco Comune di Legnano – Assessorato allo Sport
  • Pigni Giacomo Banca Popolare di Milano – Gruppo Banco BPM

Metallurgica Legnanese S.p.A. – Rescaldina

  • Forlani Luca Università degli Studi di Milano
  • Colombo Ambrogio Istituto Superiore “Canizzaro” – Rho
  • Procopio Giorgia Azienda Socio Sanitaria Territoriale – Ovest Milanese

Legnano Basket Knights – riservata al miglior atleta diplomato

  • Scala Matteo Liceo Artistico “C.Dell’Acqua” – Legnano

Ti.F.A.S. SpA – Lurate Caccivio – riservata ai figli dei dipendenti

  • Tagliabue Ilaria Liceo Classico Volta di Como

Gruppo AMGA Legnano SpA- riservate ai figli dei dipendenti

  • Crespi Nicolò Università degli Studi di Milano
  • Zanetello Chiara Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” – Gallarate
  • Zanetello Giulia Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” – Gallarate

Residenza A. e A. Pozzoli – Legnano – Coop.San Frencesco – riservate ai figli dei dipendenti

  • Borghi Alessandra Università degli Studi di Milano
  • Mugnos Ylenia Università degli Studi di Milano

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Giornata dello studente, ecco i nomi di tutti i premiati FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo al Teatro Galleria https://varesesettegiorni.it/attualita/annullato-lo-spettacolo-di-rocco-papaleo-al-teatro-galleria/ Mon, 19 Nov 2018 17:02:38 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14749 Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo per impegni cinematografici dell’artista. Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo La direzione del Teatro Galleria comunica l’annullamento di “Coast to coast”, lo spettacolo di Rocco Papaleo in cartellone per la serata di sabato 24 novembre. “Inderogabili impegni cinematografici dell’artista costringono a questa decisione” sono le parole del comunicato. Quanti avessero già acquistato […]

Continua la lettura di Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo al Teatro Galleria su Varese Settegiorni.

]]>
Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo per impegni cinematografici dell’artista.

Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo

La direzione del Teatro Galleria comunica l’annullamento di “Coast to coast”, lo spettacolo di Rocco Papaleo in cartellone per la serata di sabato 24 novembre. “Inderogabili impegni cinematografici dell’artista costringono a questa decisione” sono le parole del comunicato. Quanti avessero già acquistato il biglietto hanno il diritto ad ottenere il rimborso di quanto speso. È possibile rivolgersi al Disco Store o a TicketOne, a seconda di dove lo si sia acquistato, entro il prossimo 15 dicembre.

 

Per ulteriori informazioni è possibile inviare un’email a info@teatrogalleria.it

 

Continua la lettura di Annullato lo spettacolo di Rocco Papaleo al Teatro Galleria su Varese Settegiorni.

]]>
Inceneritori Lombardia, la Regione: “Bacchetta magica di Di Maio improponibile” https://varesesettegiorni.it/politica/inceneritori-lombardia-la-regione-bacchetta-magica-di-di-maio-improponibile/ https://varesesettegiorni.it/politica/inceneritori-lombardia-la-regione-bacchetta-magica-di-di-maio-improponibile/#respond Mon, 19 Nov 2018 16:53:32 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14746 Inceneritori Lombardia: proprio mentre il premier Conte cerca di stemperare i toni (“Il governo lavora a una soluzione condivisa e senza polemiche. L’obiettivo è sempre la tutela della salute e del territorio”), anche nella nostra regione approda di riflesso il dibattito sulla querelle nazionale. Come la cabina telefonica a gettoni… o no? A livello nazionale […]

Continua la lettura di Inceneritori Lombardia, la Regione: “Bacchetta magica di Di Maio improponibile” su Varese Settegiorni.

]]>
Inceneritori Lombardia: proprio mentre il premier Conte cerca di stemperare i toni (“Il governo lavora a una soluzione condivisa e senza polemiche. L’obiettivo è sempre la tutela della salute e del territorio”), anche nella nostra regione approda di riflesso il dibattito sulla querelle nazionale.

Come la cabina telefonica a gettoni… o no?

A livello nazionale gli inceneritori sono il tema del momento e anche all’interno del Governo ci sono posizioni discordanti in particolare tra i due vicepremier Matteo Salvini (che vorrebbe realizzarne di nuovi: “La Campania è l’unica regione che ci perde e non ci guadagna“) e Luigi Di Maio (che punta a ridurli: “Sono come la cabina telefonica col telefono a gettoni: qualcuno può essere anche ancora affascinato dal vintage ma sempre vintage rimane“). Ma anche nella nostra regione il dibattito monta e mentre i 5 Stelle fanno pressing sulle sezioni territoriali del Carroccio (“Sui territori la Lega si schiera contro gli inceneritori, ma in Regione invece stanno cercando di far arenare ogni decisione) la Giunta Fontana si schiera apertamente contro la linea Di Maio.

Inceneritori Lombardia: “bacchetta magica” spezzata

“Il modello proposto da Di Maio sembra essere quello improponibile della bacchetta magica che fa sparire i rifiuti. Il nostro modello non può essere nemmeno quello di altre regioni, in particolare quelle del sud, che non hanno impianti di trattamento rifiuti, continuano a stoccarli e poi cercano di mandarli nelle altre Regioni o all’estero”.

Lo ha detto l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, intervenendo sul tema dei termovalorizzatori.

I numeri da Palazzo Lombardia

Sul territorio lombardo sono presenti 13 termovalorizzatori e, ogni anno, vengono prodotti 4,6 milioni di tonnellate di rifiuti solidi urbani, 17 milioni rifiuti speciali e 12 milioni di rifiuti da costruzione/demolizione. Sono 400.000 le tonnellate di rifiuti che arrivano al di fuori dal territorio regionale.

“Soltanto di rifiuti solidi urbani, ogni lombardo produce mezza tonnellata a testa ogni anno. Questa imponente massa di rifiuti deve essere gestita. Il modello lombardo è virtuoso – ha sottolineato Cattaneo – perché non manda a incenerire il rifiuto tal quale, ma ciò che resta a valle della raccolta differenziata, del riciclo e del riuso. Il nostro modello è un esempio per tutto il Paese”.

In Lombardia la raccolta differenziata è in media al 61% e 2,8 milioni di tonnellate sono i rifiuti solidi urbani che vengono avviati al recupero, al riciclo e al riutilizzo, compresa la frazione organica (umido) che viene trasformata in compost per essere utilizzata in agricoltura. Resta però una frazione decadente, cioè quella che non può essere riutilizzata, è solo questa che, anziché andare in discarica, va ai termovalorizzatori per produrre energia e calore.

“No soluzione unica, ma alternativa”

In tutta la Lombardia 1,1 milioni tonnellate di rifiuti solidi urbani va ad incenerimento (ovvero meno del 25% del totale dei rifiuti solidi urbani) insieme a 1 milione di tonnellate di rifiuti speciali.

“In Lombardia – ha aggiunto Cattaneo – non abbiamo gli inceneritori come soluzione unica, ma come alternativa per completare un quadro di gestione dei rifiuti. Meglio i termovalorizzatori che il deposito in discarica”.

Guardando i dati complessivi a fronte di una produzione tra rifiuti urbani e speciali di circa 22 milioni di tonnellate, i termovalorizzatori lombardi ne smaltiscono 2,2 milioni, cioè circa il 10%.

“Dei 13 impianti lombardi che sono complessivamente autorizzati per 2,5 milioni di tonnellate di rifiuti è possibile – ha concluso Cattaneo – che alcuni impianti piccoli, che sono ben al di sotto della soglia di utilizzazione di 100.000 tonnellate all’anno, più vecchi e più risalenti possano essere dismessi nei prossimi anni a venire senza compromettere il sistema. Ciò non inficerà il modello lombardo, anzi ne conferma la sua esemplarità virtuosa. Dunque, i termovalorizzatori, utilizzati a completamento di un sistema con controlli ogni ora per tutto l’anno in tempo reale, sono certamente meno dannosi per l’ambiente e la salute dell’unica alternativa rappresentata dalla discarica”.

LEGGI ANCHE: Caso Tamoil, esce il nuovo libro di Sergio Ravelli

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Inceneritori Lombardia, la Regione: “Bacchetta magica di Di Maio improponibile” su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/politica/inceneritori-lombardia-la-regione-bacchetta-magica-di-di-maio-improponibile/feed/ 0
Scuola al freddo a Buscate, alunni tutti a casa https://varesesettegiorni.it/cronaca/scuola-al-freddo-buscate-alunni-casa/ Mon, 19 Nov 2018 16:25:18 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14741 Scuola al freddo, lezioni sospese alle medie di Buscate. Scuola al freddo, tecnici al lavoro Uscita anticipata per alcuni alunni della scuola elementare di Buscate. Oggi pomeriggio, lunedì 19 novembre, le aule sono rimaste al freddo. La problematica è legata a un problema dell’impianto di riscaldamento. Sul posto sono intervenuti il sindaco Fabio Merlotti e […]

Continua la lettura di Scuola al freddo a Buscate, alunni tutti a casa su Varese Settegiorni.

]]>
Scuola al freddo, lezioni sospese alle medie di Buscate.

Scuola al freddo, tecnici al lavoro

Uscita anticipata per alcuni alunni della scuola elementare di Buscate. Oggi pomeriggio, lunedì 19 novembre, le aule sono rimaste al freddo. La problematica è legata a un problema dell’impianto di riscaldamento. Sul posto sono intervenuti il sindaco Fabio Merlotti e i tecnici del Comune che stanno eseguendo le verifiche per far tornare tutto alla normalità.
Domani, martedì 20, la scuola rimarrà chiusa.

Leggi anche:
Infiltrazioni d’acqua, scuola evacuata a Nerviano FOTO

Infiltrazioni d’acqa in classe a Cerro, alunni spostati

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

Continua la lettura di Scuola al freddo a Buscate, alunni tutti a casa su Varese Settegiorni.

]]>
Incidente in un incrocio: coinvolta pure una bimba di quasi due anni https://varesesettegiorni.it/cronaca/incidente-in-un-incrocio-coinvolta-pure-una-bimba-di-quasi-due-anni/ Mon, 19 Nov 2018 16:21:07 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14738 Incidente in un incrocio a Dairago: tre persone finiscono in ospedale. Incidente in un incrocio: ecco cos’è successo Scontro tra auto in via Crespi a Dairago nella mattinata di lunedì 19 novembre, intorno alle 8.15. Coinvolte due vetture. A bordo di una delle macchine, una bambina di appena 22 mesi. Una Fiat Doblò, condotta da […]

Continua la lettura di Incidente in un incrocio: coinvolta pure una bimba di quasi due anni su Varese Settegiorni.

]]>
Incidente in un incrocio a Dairago: tre persone finiscono in ospedale.

Incidente in un incrocio: ecco cos’è successo

Scontro tra auto in via Crespi a Dairago nella mattinata di lunedì 19 novembre, intorno alle 8.15. Coinvolte due vetture. A bordo di una delle macchine, una bambina di appena 22 mesi. Una Fiat Doblò, condotta da un 33enne dairaghese – S. B. -, stava percorrendo via Don Paolo Crespi a Dairago, quando una vettura – una Opel Karl guidata da C. D.S., 28enne di Olcella – sarebbe uscita dallo stop all’intersezione di via Martiri Dairaghesi della Liberazionale.
La seconda automobile ha urtato contro la Fiat e le due vetture sono finite contro un muro di cinta in via Crespi, all’altezza del civico 7.  La Polizia locale e i carabinieri della Compagnia di Legnano stanno indagando sulla dinamica.

I tre in ospedale a Legnano

S. B. era a bordo della sua Fiat Doblò con la figlia di 22 mesi, seduta nel seggiolino posizionato sul sedile posteriore. Per fortuna, la famiglia non ha subito gravi traumi e, per loro, una prognosi di 5 giorni. C. D.S., in seguito al violento urto ortogonale, è stato invece portato in sala operatoria. La prognosi è riservata.

I soccorsi

Sul posto sono giunte subito due ambulanze, una dell’Azzurra Buscate e l’altra della Croce Rossa di Legnano, e un’automedica. Arrivati in codice rosso, sono andati via in giallo. L’incidente è stato rilevato dal comandante della Polizia locale Roberto Manduci e dal collega. Sul posto, anche i carabinieri della Compagnia di Legnano.
TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Incidente in un incrocio: coinvolta pure una bimba di quasi due anni su Varese Settegiorni.

]]>
Borse di studio, Cerro Maggiore premia i super studenti https://varesesettegiorni.it/attualita/borse-di-studio-cerro-maggiore-studenti/ Mon, 19 Nov 2018 16:10:58 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14735 Borse di studio consegnate dal Comune. Borse di studio, applausi per gli studenti Alunni bravi e premiati. E’ quello che è successo la sera di venerdì 16 novembre all’auditorium comunale. Sul palco il tributo a Lucio Battisti poi tutto il palco è stato per i ragazzi che hanno ricevuto il prezioso riconoscimento per l’impegno sui […]

Continua la lettura di Borse di studio, Cerro Maggiore premia i super studenti su Varese Settegiorni.

]]>
Borse di studio consegnate dal Comune.

Borse di studio, applausi per gli studenti

Alunni bravi e premiati. E’ quello che è successo la sera di venerdì 16 novembre all’auditorium comunale. Sul palco il tributo a Lucio Battisti poi tutto il palco è stato per i ragazzi che hanno ricevuto il prezioso riconoscimento per l’impegno sui banchi di scuola

I premiati

– Votazione 10 e lode:
Safiya Agrimi (scuola secondaria primo grado Alighieri), Isabella Croce (scuola secondaria primo grado paritaria Giovanni Paolo II), Clara Dati, Susanna Ferrari, Alessia Fischi, Matteo Garofoli, Lorenzo Marco Luoni e Alessia Mazzucchlli (secondaria primo grado Alighieri)

– Votazione 10/10
Samuel Bassis (secondaria primo grado Leopardi di S.Vittore Olona), Dennis Ciminelli, Emma Cozzi, Christian Ferrari, Riccardo Lavazza, Giulia Rivelli e Sabrina Sestito (secondaria primo grado Alighieri)

– Votazione 9/10
Allegra Brambilla (scuola secondaria primo grado Alighieri), Federica Calabria (secondaria primo grado paritaria Montessori di Castellanza), Denny Conte, Samuele Cozzi (secondaria primo grado Alighieri), Giulia De Cartis e Davide Dellavedova (secondaria primo grado paritaria Giovanni Paolo II), Bruno Demasi, Giulia Di Dio, Yassmin El Araqy (Alighieri), Giulia Ferrari (Giovanni Paolo II), Alice Ferri e Giulia Franceschini (Alighieri), Federico Furosi e Andrea Lampugnani (Giovanni Paolo II), Alessio Ronca, Elena Rotondi, Tiziana Salmeri, Bequir Troplini, Chiara Vigato e Giada Vigato (Alighieri).

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

Continua la lettura di Borse di studio, Cerro Maggiore premia i super studenti su Varese Settegiorni.

]]>
Attenzione alle truffe: l’avviso del sindaco di Inveruno https://varesesettegiorni.it/cronaca/attenzione-alle-truffe-lavviso-del-sindaco-di-inveruno/ Mon, 19 Nov 2018 15:40:29 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14732 Attenzione alle truffe, non ci sono tecnici di Cap Holding e Amiacque sul territorio di Inveruno. Attenzione alle truffe: l’avviso E’ il sindaco di Inveruno, Sara Bettinelli, ad avvisare i suoi concittadini: “Attenzione! Si avvisa – scrive sui social – che sentite Cap Holding e Amiacque oggi non risultano sul territorio comunale operatori per rilevare […]

Continua la lettura di Attenzione alle truffe: l’avviso del sindaco di Inveruno su Varese Settegiorni.

]]>
Attenzione alle truffe, non ci sono tecnici di Cap Holding e Amiacque sul territorio di Inveruno.

Attenzione alle truffe: l’avviso

E’ il sindaco di Inveruno, Sara Bettinelli, ad avvisare i suoi concittadini: “Attenzione! Si avvisa – scrive sui social – che sentite Cap Holding e Amiacque oggi non risultano sul territorio comunale operatori per rilevare la qualità dell’acqua in casa”. Da qui l’invito agli inverunesi: “Si invita a non far entrare in casa alcun tecnico che chieda di effettuare controlli sulla qualità dell’acqua”.

Episodi nel territorio

Episodi di truffe ai danni del cittadini, purtroppo, sono quasi all’ordine del giorno anche sul territorio del Castanese. Il mese scorso, per esempio, a Cuggiono molti cittadini avevano segnalato la presenza una coppia di giovani che, a bordo di una Golf grigia targata Modena, avrebbero avvicinato le persone a bordo strada chiedono informazioni e poi si sarebbero “buttati” sulla vittima di turno per rubargli le catenine d’oro.

LEGGI ANCHE: Truffatori in azione a Cuggiono

Continua la lettura di Attenzione alle truffe: l’avviso del sindaco di Inveruno su Varese Settegiorni.

]]>
“Troppi tossici in stazione, facciamo lì il Consiglio comunale” https://varesesettegiorni.it/politica/tossici-in-stazione-consiglio-comunale/ Mon, 19 Nov 2018 15:34:33 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14729 Tossici in stazione, la proposta del Movimento 5 Stelle. Tossici in stazione: “Il Consiglio si faccia lì” La proposta alla giunta arriva dal portavoce del Movimento 5 Stelle Massimo Oggioni: “Chiedo che il prossimo Consiglio comunale e i successivi, da qui alle prossime elezioni, siano convocati nella stazione ferroviaria Trenord (previo accordo con l’azienda ferroviaria) […]

Continua la lettura di “Troppi tossici in stazione, facciamo lì il Consiglio comunale” su Varese Settegiorni.

]]>
Tossici in stazione, la proposta del Movimento 5 Stelle.

Tossici in stazione: “Il Consiglio si faccia lì”

La proposta alla giunta arriva dal portavoce del Movimento 5 Stelle Massimo Oggioni: “Chiedo che il prossimo Consiglio comunale e i successivi, da qui alle prossime elezioni, siano convocati nella stazione ferroviaria Trenord (previo accordo con l’azienda ferroviaria) o nelle sue immediate vicinanze, anche all’aperto se necessario”. La richiesta del M5S è stata inoltrata al Presidente del Consiglio comunale Maria Carla Vignati e a tutti i capigruppo.

Le motivazioni

“Risulta evidente – spiega Oggioni – che, da oltre un anno, Rescaldina è diventata zona privilegiata di spaccio di sostanze stupefacenti e che il traffico di spacciatori e acquirenti ha ridotto notevolmente la sicurezza, reale e percepita, dei cittadini, soprattutto nelle zone limitrofe alla stazione e in prossimità dei parchi confinanti con i comuni di Marnate e Gerenzano. Ritengo che la politica, oltre a mettere in campo iniziative concrete per contrastare tali fenomeni, abbia anche il compito di mandare segnali chiari, sia ai cittadini che non devono sentirsi abbandonati che ai malfattori che non possono in nessuna maniera considerare il nostro paese luogo franco per esercitare le loro attività illecite. Sono consapevole – prosegue il portavoce – delle grandi difficoltà tecniche e logistiche legate alla realizzazione di un’iniziativa del genere, oltre ai disagi che dovrebbero affrontare tutti i partecipanti alle sedute, ma credo (e lo crede tutto il gruppo che rappresento) che ancora più gravosi sono i disagi che i cittadini che frequentano queste zone tutti i giorni sono costretti ad affrontare, a causa dei problemi prima esposti”.

Leggi anche:
Stazione di Rescaldina, vertice contro droga e degrado

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

Continua la lettura di “Troppi tossici in stazione, facciamo lì il Consiglio comunale” su Varese Settegiorni.

]]>
Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga FOTO VIDEO https://varesesettegiorni.it/cronaca/giovanissimi-costretti-alla-roulette-russa-per-un-debito-di-droga-foto-video/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/giovanissimi-costretti-alla-roulette-russa-per-un-debito-di-droga-foto-video/#respond Mon, 19 Nov 2018 15:16:24 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14726 Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga a Mezzago. Due 18enni e un 17enne sequestrati perché colpevoli di aver fatto sparire una partita di stupefacente affidata a uno di loro. Lo racconta il nostro portale giornaledimonza.it Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga Sequestro di persona, tentata estorsione, detenzione e […]

Continua la lettura di Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga FOTO VIDEO su Varese Settegiorni.

]]>
Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga a Mezzago. Due 18enni e un 17enne sequestrati perché colpevoli di aver fatto sparire una partita di stupefacente affidata a uno di loro. Lo racconta il nostro portale giornaledimonza.it

Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga

Sequestro di persona, tentata estorsione, detenzione e porto di arma clandestina nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Sono queste le accuse nei confronti di tre spacciatori di 25, 24 e 21 anni, tutte residenti nel vimercatese, arrestate nel fine settimana. I tre spacciatori italiani sono finiti in manette per aver sequestrato e costretto a subire la “roulette russa” tre giovani pusher (due 18enni e un 17 enne appunto), puntandogli una calibro 38 carica alla testa, colpevoli di aver fatto sparire una partita di droga affidata ad uno di loro e poi rivenduta ad un quarto giovane, rintracciato e arrestato a sua volta per detenzione di droga.

L’appuntamento nel box di Mezzago

Il tutto è avvenuto sabato sera in un box di Mezzago, nelle vicinanze di via Biffi. Dove sequestrati e sequestratori si sono dati appuntamento per verificare che nulla mancasse all’interno del garage, messo a disposizione da uno dei giovanissimi pusher. La situazione è stata risolta dai carabinieri, intervenuti su segnalazione di un amico dei tre sequestrati. Alla base della vicenda un giro di droga impressionante.

 AGGIORNAMENTI E  FOTO QUI

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Continua la lettura di Giovanissimi costretti alla roulette russa per un debito di droga FOTO VIDEO su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/giovanissimi-costretti-alla-roulette-russa-per-un-debito-di-droga-foto-video/feed/ 0
S.Vittore Olona, cocaina in auto e in casa https://varesesettegiorni.it/cronaca/s-vittore-olona-cocaina-in-auto-e-in-casa/ Mon, 19 Nov 2018 14:59:00 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14723 Cocaina in auto e in casa, arrestato dai carabinieri. Cocaina in auto e in casa, giovane nei guai Era a bordo della sua auto quando i carabinieri della stazione di Cerro Maggiore lo hanno fermato e poi arrestato. Il giovane, 22 anni, italiano, dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ successo la […]

Continua la lettura di S.Vittore Olona, cocaina in auto e in casa su Varese Settegiorni.

]]>
Cocaina in auto e in casa, arrestato dai carabinieri.

Cocaina in auto e in casa, giovane nei guai

Era a bordo della sua auto quando i carabinieri della stazione di Cerro Maggiore lo hanno fermato e poi arrestato. Il giovane, 22 anni, italiano, dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ successo la sera di domenica 18 novembre. Durante un controllo alla circolazione stradale, i militari hanno fermato la vettura con a bordo il ragazzo. Che è sembrato particolarmente sospetto e preoccupato.
Da qui la perquisizione. Addosso aveva 6 involucri di cocaina per un peso di circa 10 grammi.

Altro stupefacente nell’abitazione

I carabinieri sono poi andati a dare un’occhiata nella casa del giovane. Sono spuntati fuori, e messi sotto sequestro, altri 80 grammi sempre di cocaina, ma anche una dose di hashish, circa 500 euro molto probabilmente provento dell’attività di spaccio e tutto l’occorrente per confezionare lo stupefacente.
Il 22enne è stato tratto in arresto, stamattina è stato condotto davanti al Tribunale di Busto Arsizio per il rito direttissimo.

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie

Continua la lettura di S.Vittore Olona, cocaina in auto e in casa su Varese Settegiorni.

]]>
Il Legnano esonera Giampiero Erbetta https://varesesettegiorni.it/sport/il-legnano-esonera-giampiero-erbetta/ Mon, 19 Nov 2018 14:18:55 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14720 Il Legnano esonera Giampiero Erbetta dopo il pareggio con l’Accademia Pavese IL LEGNANO ESONERA GIAMPIERO ERBETTA Come un fulmine a ciel sereno è giunta la notizia dell’esonero di Giampiero Erbetta dal ruolo di allenatore della prima squadra del Legnano. Il pareggio interno ottenuto dai lilla con l’Accademia Pavese è costato caro all’allenatore che il presidente […]

Continua la lettura di Il Legnano esonera Giampiero Erbetta su Varese Settegiorni.

]]>
Il Legnano esonera Giampiero Erbetta dopo il pareggio con l’Accademia Pavese

IL LEGNANO ESONERA GIAMPIERO ERBETTA

Come un fulmine a ciel sereno è giunta la notizia dell’esonero di Giampiero Erbetta dal ruolo di allenatore della prima squadra del Legnano. Il pareggio interno ottenuto dai lilla con l’Accademia Pavese è costato caro all’allenatore che il presidente Giovanni Munafò ha chiamato la scorsa estate per riportare in Serie D la squadra.

RISULTATI E AMBIENTE CONTRARI

Sulla decisione adottata dal club lilla pesano non soltanto i risultati, sicuramente inferiori alle attese, quanto l’ostilità creatasi nei confronti nel mister che ieri, al termine dell’incontro pareggiato al “Mari” è stato pesantemente contestato dai tifosi legnanesi.

“A FINE STAGIONE NE RIPARLIAMO”

Lo stesso massimo dirigente Giovanni Munafò ha ritenuto indispensabile sollevare l’allenatore dal suo incarico, ampliando però la sua riflessione ad altri ambiti: “Non posso pensare di portare allo stadio la mia famiglia e sentire tutti quegli insulti rivolti verso una persona che sta svolgendo il suo lavoro con professionalità. Faremo di tutto per portare Legnano in Serie D perché questa è la nostra promessa ma è chiaro che, di fronte a certe situazioni, a fine stagione faremo anche delle valutazioni sul nostro impegno all’interno della società”

VICINA ALLA ZONA PLAY OFF

Giampiero Erbetta è stato esonerato dopo 11 giornate nelle quali ha raccolto 19 punti frutto di 5 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Un ruolino di marcia che vale la settima posizione a dieci punti dalla capolista Castellanzese ma a solo due punti dal secondo posto.

https://settegiorni.it/sport/ce-solo-la-castellanzese/

Continua la lettura di Il Legnano esonera Giampiero Erbetta su Varese Settegiorni.

]]>
Cali di calore a scuola, problema risolto https://varesesettegiorni.it/attualita/cali-di-calore-a-scuola-problema-risolto/ Mon, 19 Nov 2018 12:32:00 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14717 Cali di calore alla scuola primaria di via Speroni a Villa Cortese, conclusi i lavori per riparare il guasto. Cali di calore a scuola, allarme rientrato Si è concluso l’intervento straordinario alle scuole primarie di via Speroni, reso necessario da un guasto all’impianto di riscaldamento. Il primo campanello d’allarme era stato, due settimane fa, un calo […]

Continua la lettura di Cali di calore a scuola, problema risolto su Varese Settegiorni.

]]>
Cali di calore alla scuola primaria di via Speroni a Villa Cortese, conclusi i lavori per riparare il guasto.

Cali di calore a scuola, allarme rientrato

Si è concluso l’intervento straordinario alle scuole primarie di via Speroni, reso necessario da un guasto all’impianto di riscaldamento. Il primo campanello d’allarme era stato, due settimane fa, un calo di calore nella palestra scolastica. Il problema era stato individuato in una tubatura che scorre sotto l’asfalto del cortile della scuola: una perdita, infatti, faceva diminuire la pressione dell’impianto di riscaldamento che così non riusciva a far arrivare il consueto fabbisogno di calore alle aule del primo piano, quelle occupate dalle classi terze, quarte e quinte; tutto secondo norma, invece, al pian terreno, dove si trovano le classi prime e seconde.

La temperatura non è mai scesa sotto i 19 gradi

Fortunatamente la temperatura non è mai scesa sotto il livello di guardia: “Anche al primo piano, dove per la poca pressione non si scaldavano tutti i termosifoni, comunque c’erano almeno 19 gradi” assicura il sindaco Alessandro Barlocco. Qualche piccolo disagio c’è stato solo per la classi terze, quarte e quinte, che per tutta la scorsa settimana hanno dovuto accedere a scuola da via San Grato, per consentire l’esecuzione dei lavori urgenti nel cortile dell’istituto per il ripristino di una tubatura dell’acqua dell’impianto di riscaldamento in seguito al rilevamento di una perdita.

Il tubo ammalorato è avvolto in un blocco di cemento

Il tubo ammalorato è stato individuato, ma non è stato possibile ripararlo o sostituirlo perché avvolto da un consistente blocco di cemento che, chi all’epoca dei lavori aveva eseguito la posa, aveva ritenuto fosse necessario per proteggerlo. “Abbiamo dovuto optare per una variazione del tragitto della tubazione – spiega il primo cittadino – perché, anche forniti di martello pneumatico, gli operai avrebbero impiegato troppo tempo per raggiungere il tubo e sostituirlo per intero. Abbiamo così optato per una soluzione alternativa, più semplice e veloce, in modo da arrivare alla risoluzione del problema nel minor tempo possibile”. Circa una cinquantina, tra “andata” e “ritorno”, i metri di tubazione che sono stati posati in questi giorni. I lavori si sono conclusi sabato 17 novembre e ora alla scuola Pinciroli tutto è tornato alla normalità.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Cali di calore a scuola, problema risolto su Varese Settegiorni.

]]>
Padre Grugni è morto in India, Legnano piange il suo missionario https://varesesettegiorni.it/cronaca/padre-grugni-e-morto-in-india-legnano-piange-il-suo-missionario/ Mon, 19 Nov 2018 11:13:39 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14713 Padre Grugni è morto al Good Samaritan Cancer hospital & General hospital di Vangayagudem, nello stato indiano dell’Andhra Pradesh. Padre Grugni è morto nella terra dove prestava servizio da 40 anni Il legnanese padre Antonio Grugni, missionario del Pime in India, è morto nella notte tra sabato 17 e domenica 18 novembre. Settantasette anni, cardiologo, prestava […]

Continua la lettura di Padre Grugni è morto in India, Legnano piange il suo missionario su Varese Settegiorni.

]]>
Padre Grugni è morto al Good Samaritan Cancer hospital & General hospital di Vangayagudem, nello stato indiano dell’Andhra Pradesh.

Padre Grugni è morto nella terra dove prestava servizio da 40 anni

Il legnanese padre Antonio Grugni, missionario del Pime in India, è morto nella notte tra sabato 17 e domenica 18 novembre. Settantasette anni, cardiologo, prestava servizio in quella terra dal lontano 1976. Nel luglio scorso gli era stato diagnosticato un cancro allo stomaco in fase terminale per il quale è stato curato al Good Samaritan Cancer hospital & General hospital di Vangayagudem, in Andhra Pradesh. Lì – spiega la parrocchia legnanese di San Magno -“è stato assistito con un amore inimmaginabile dalle persone a lui vicine, amore che solo il dono disinteressato della sua vita per i più poveri può spiegare”. E lì il suo cuore ha cessato di battere alle 3.30 (ora locale) di domenica 18.

Lunedì 19 il funerale e la sepoltura

Il funerale e la sepoltura si terranno oggi, lunedì 19 novembre, a Fatimanagar (Telangana) in India. Tutta la parrocchia prepositurale di San Magno si unisce alla preghiera e al ricordo per padre Antonio Grugni, prega per lui, per i suoi famigliari e tutti i suoi fratelli e amici in Italia e nel mondo.

Aiutava lebbrosi, malati di tubercolosi e sieropositivi

“Nel 2005 – ricorda ancora la parrocchia di San Magno – fondò un’associazione per occuparsi di lebbrosi, malati di tubercolosi e affetti da Hiv. Ogni mese circa 40 nuovi casi di tubercolosi si presentavo a lui, più del 90% dei malati riuscivano ad essere guariti”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Padre Grugni è morto in India, Legnano piange il suo missionario su Varese Settegiorni.

]]>
Nuovo segretario Pd a Castano Primo https://varesesettegiorni.it/politica/nuovo-segretario-pd-a-castano-primo/ Mon, 19 Nov 2018 10:38:48 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14706 Nuovo segretario Pd a Castano Primo, il giovane Alessandro Landini è stato eletto alla guida del circolo cittadino Sandro Pertini. Nuovo segretario Pd: le elezioni Ieri, domenica 18 novembre, si sono tenute le elezioni dei nuovi congressi delle segreterie dei “dem”. Oltre quelle regionali e metropolitane, si sono rinnovati anche alcuni direttivi dei singoli circoli […]

Continua la lettura di Nuovo segretario Pd a Castano Primo su Varese Settegiorni.

]]>
Nuovo segretario Pd a Castano Primo, il giovane Alessandro Landini è stato eletto alla guida del circolo cittadino Sandro Pertini.

Nuovo segretario Pd: le elezioni

Ieri, domenica 18 novembre, si sono tenute le elezioni dei nuovi congressi delle segreterie dei “dem”. Oltre quelle regionali e metropolitane, si sono rinnovati anche alcuni direttivi dei singoli circoli sul territorio lombardo. A Castano Primo, a succedere all’ex segretario, Cristiano Ranfi, è Alessandro Landini, di 22 anni. Era lui l’unico candidato per l’elezione, che quindi è avvenuta all’unanimità. Infatti la sua nomina è stata confermata giovedì 15 novembre.

Volti nuovi

Landini è un volto nuovo della politica e sicuramente potrebbe essere uno dei protagonisti delle prossime amministrative, che si terranno il prossimo maggio. Il 22enne milita nel Pd da due anni e, a elezioni fatte, ringrazia il lavoro svolto sul territorio dal suo predecessori, Ranfi.

“Il partito attraversa una fase delicata”

Il giovane segretario, al momento della candidatura, aveva dichiarato, tra le altre cose: “Il partito oggi attraversa una fase delicata, con un consenso debole e con un’adesione risicata soprattutto tra i giovani che, leggendo i dati, scelgono un’alternativa di destra fidandosi dei populisti e di chi si riempie la bocca di slogan razzisti e xenofobi. Mi rendo conto di essere molto giovane, ma credo che a politica abbia bisogno di giovani capaci e motivati, che provino ad arginare queste correnti di odio. Credo che la politica sia innanzitutto opportunità ed esattamente il contrario di necessità”.

LEGGI ANCHE: Elezioni segreteria Pd, il rhodense Peluffo al regionale

Continua la lettura di Nuovo segretario Pd a Castano Primo su Varese Settegiorni.

]]>
Torna l’allarme legionella nell’hinterland milanese https://varesesettegiorni.it/attualita/torna-lallarme-legionella-nellhinterland-milanese/ Mon, 19 Nov 2018 10:37:00 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14703 Insieme a Brescia, Bresso era stato il focolaio più problematico: torna l’allarme legionella nell’hinterland milanese, stavolta a Cinisello Balsamo. A Cinisello allarme legionella in due palestre Torna la preoccupazione per legionella. Questa volta l’allarme arriva da Cinisello Balsamo dove nel corso dei normali controlli all’interno delle strutture comunali, edifici scolastici e sedi pubbliche sono stati […]

Continua la lettura di Torna l’allarme legionella nell’hinterland milanese su Varese Settegiorni.

]]>
Insieme a Brescia, Bresso era stato il focolaio più problematico: torna l’allarme legionella nell’hinterland milanese, stavolta a Cinisello Balsamo.

A Cinisello allarme legionella in due palestre

Torna la preoccupazione per legionella. Questa volta l’allarme arriva da Cinisello Balsamo dove nel corso dei normali controlli all’interno delle strutture comunali, edifici scolastici e sedi pubbliche sono stati rilevati valori critici nelle docce di due palestre. A comunicarlo è stata la stessa amministrazione comunale che ha informato i cittadini con una nota diffusa nella giornata di ieri. ECCO COME SI MUOVERA’ L’EX ASL: CONTINUA

I cartelli nel quartiere Alboreto, pieno centro città, mettono in allerta i condomini sulla presenza, certificata dai prelievi, del batterio che si annida nelle acque e che a Bresso nei giorni scorsi ha fatto tre vittime e decine di contagiati. “A seguito delle analisi delle acque è stata riscontrata la presenza di legionella” questo il messaggio rivolto ai cittadini invitati a prendere precauzioni.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL CARTELLO INVIATO AI CONDOMINI

L’epidemia estiva

Nei mesi scorsi l’allarme legionella ha interessato un po’ tutte le province lombarde, compresa quella di Monza e Brianza dove sono state due le persone colpite dalla malattia e ricoverate in gravi condizioni all’ospedale di Desio.

Poi c’è stata la drammatica vicenda di Antonio Mandelli, 82 anni, storico e conosciutissimo titolare della Trattoria La Cava di Cernusco Lombardone, nel Meratese.

A cui si sommano i due pazienti ricoverati per polmonite da legionella a Monza: un 29enne bresciano e un 43enne proveniente dall’ospedale di Mantova.

Ma un caso di legionella si è registrato anche all’ospedale di Abbiategrasso, nel Milanese, anche se la situazione si è poi risolta positivamente. Ancor prima dell’emergenza regionale, epilogo ferale invece a fine agosto per un anziano milanese in vacanza in Trentino.

A Bresso si cerca ancora il “colpevole”

Non si sa ancora quali siano state le fonti di diffusione del terribile batterio della legionellosi, che ha causato il decesso di 5 persone e il contagio di altre 47a Bresso. La buona notizia è che dal 31 luglio non ci sono stati altri contagiati.

I casi a Brescia

A Brescia il caso delle torri di raffreddamento è stato tra quelli più eclatanti a fine estate. POTETE LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU BRESCIASETTEGIORNI, mentre qui trovate la LA MAPPA INTERATTIVA in cui si trovano le tre aziende da cui si sarebbe diffusa l’epidemia. 

Continua la lettura di Torna l’allarme legionella nell’hinterland milanese su Varese Settegiorni.

]]>
Pronto Soccorso lombardi: da Regione 4 milioni euro per periodo invernale https://varesesettegiorni.it/politica/pronto-soccorso-lombardi-da-regione-4-milioni-euro-per-periodo-invernale/ https://varesesettegiorni.it/politica/pronto-soccorso-lombardi-da-regione-4-milioni-euro-per-periodo-invernale/#respond Mon, 19 Nov 2018 10:33:43 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14700 Pronto Soccorso lombardi: da Regione 4 milioni euro per ridurne il sovraffollamento nel periodo invernale, causato dalle condizioni climatiche e dalle possibili epidemie influenzali. Pronto Soccorso lombardi: ad ATS Pavia 220mila euro Regione Lombardia ha stanziato 4 milioni di euro per potenziare le attività dei Pronto Soccorso lombardi, per ridurne il sovraffollamento nel periodo invernale, […]

Continua la lettura di Pronto Soccorso lombardi: da Regione 4 milioni euro per periodo invernale su Varese Settegiorni.

]]>
Pronto Soccorso lombardi: da Regione 4 milioni euro per ridurne il sovraffollamento nel periodo invernale, causato dalle condizioni climatiche e dalle possibili epidemie influenzali.

Pronto Soccorso lombardi: ad ATS Pavia 220mila euro

Regione Lombardia ha stanziato 4 milioni di euro per potenziare le attività dei Pronto Soccorso lombardi, per ridurne il sovraffollamento nel periodo invernale, causato dalle condizioni climatiche e dalle possibili epidemie influenzali.

Incremento posti letto

“Ancora una volta – ha commentato l’assessore regionale Giulio Gallera – Regione mette al primo posto le esigenze dei cittadini, investendo risorse importanti per migliorare l’offerta dei servizi. Dal 1 dicembre al 31 marzo 2019 tutte le strutture dotate di PS potranno utilizzare i 4 milioni di euro messi a disposizione da Regione Lombardia per ampliare il numero di posti letto a disposizione per la degenza. Potranno, inoltre, nel rispetto della normativa vigente in materia, incrementare il personale sanitario necessario per far fronte a un maggior carico di lavoro”.

Ridurre sovraffollamento

“Questo provvedimento – ha sottolineato Gallera – ci permetterà innanzitutto di ridurre i tempi di permanenza dell’utenza in attesa di ricovero. Permetterà inoltre di evitare che il personale dedicato all’emergenza-urgenza svolga un’attività assistenziale aggiuntiva e non specifica, che comporta un importante sovraccarico lavorativo ed eviterà che, a cascata, si producano ritardi nell’accoglienza e nella gestione dei nuovi arrivi in PS”.

I destinatari dei finanziamenti

“Un provvedimento – ha concluso l’assessore – che dimostra la grande attenzione della Regione per il problema del sovraffollamento dei Pronto Soccorso, che abbiamo cercato di affrontare in maniera sistematica, utilizzando strategie organizzative condivise tra ospedale e territorio. Il temporaneo ampliamento dei posti letto riguarderà infatti tutte le strutture pubbliche e private accreditate sede di PS e Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione (DEA), subacuti attraverso la messa a disposizione dei posti letto per subacuti. Riguarderà inoltre tutte le strutture accreditate, sia pubbliche che private, attraverso l’attivazione di convenzioni con strutture sanitarie e unità d’offerta sociosanitarie di RSA o cure intermedie che convertano temporaneamente parte dei posti accreditati in degenze”.

Ripartizione risorse

L’evidenza di sovraffollamento del PS dovrà essere documentata sulla base di una analisi dell’attività del periodo invernale 2017-18 da parte delle Ats, che dovranno autorizzare, sulla base delle evidenze, la possibilità di attivare posti letto aggiuntivi in modo proporzionale tra le strutture, anche in funzione del numero assoluto di accessi ai Pronto Soccorso. Per la realizzazione del provvedimento sono messi a disposizione complessivamente 4 milioni di euro, 500.000 euro per il 2018 e 3,5 milioni per il 2019, da ripartirsi tra le Ats in proporzione al numero degli accessi in Pronto Soccorso del 2017 negli ambiti territoriali di riferimento, secondo lo schema che segue:

– ATS Milano, accessi 1.413.594, risorse 1.440.452 euro;
– ATS Insubria, accessi 543.246, risorse 553.567 euro;
– ATS Montagna accessi 142.954, risorse 145.670 euro;
– ATS Brianza, accessi 403.389, risorse 411.053 euro;
– ATS Bergamo, accessi 413.347, risorse 421.200 euro;
– ATS Brescia, accessi 494.158, risorse 503.547 euro;
– ATS Val Padana, accessi 294.129, risorse 299.717 euro;
– ATS Pavia, accessi 220.599, risorse 224.790 euro.

LEGGI ANCHE: Escursionisti bloccati al bivacco Traglio VIDEO e FOTO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Pronto Soccorso lombardi: da Regione 4 milioni euro per periodo invernale su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/politica/pronto-soccorso-lombardi-da-regione-4-milioni-euro-per-periodo-invernale/feed/ 0
Tenta di abbracciare 15enne a Saronno Sud https://varesesettegiorni.it/cronaca/tentata-aggressione-su-una-15enne-saronno-sud/ Mon, 19 Nov 2018 10:19:08 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14697 Tenta di abbracciare 15enne che è riuscita a scappare e a dare l’allarme. Tenta di abbracciare 15enne Mercoledì 14 novembre verso le 7, una 15enne che attendeva da sola il treno alla stazione di Saronno Sud, è stata avvicinata da un uomo, un 48enne egiziano, che ha tentato di abbracciarla. La ragazzina si trovava in stazione per prendere […]

Continua la lettura di Tenta di abbracciare 15enne a Saronno Sud su Varese Settegiorni.

]]>
Tenta di abbracciare 15enne che è riuscita a scappare e a dare l’allarme.

Tenta di abbracciare 15enne

Mercoledì 14 novembre verso le 7, una 15enne che attendeva da sola il treno alla stazione di Saronno Sud, è stata avvicinata da un uomo, un 48enne egiziano, che ha tentato di abbracciarla. La ragazzina si trovava in stazione per prendere il treno della linea Saronno- Seregno, con cui raggiungere l’istituto superiore che frequenta in Brianza. La banchina era quasi deserta e l’uomo ne ha approfittato.

Identificato e denunciato l’uomo

Spaventatasi, la studentessa si è allontanata ed immediatamente ha chiamato i propri genitori, che hanno lanciato l’allarme. Sul posto una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Saronno che hanno cercato di individuare l’uomo, che però, nel frattempo, si è dileguato. Grazie alle successive indagini, ieri, domenica 18 novembre, l’uomo è stato identificato e denunciato. Un’analogo caso di violenza si era verificato nella stessa stazione qualche settimana fa. Anche in quell’occasione la vittima fu una studentessa, residente nel Saronnese.

LEGGI ANCHE: 16enne aggredita e violentata a Saronno

 

 

Continua la lettura di Tenta di abbracciare 15enne a Saronno Sud su Varese Settegiorni.

]]>
C’è solo la Castellanzese https://varesesettegiorni.it/sport/ce-solo-la-castellanzese/ Sun, 18 Nov 2018 17:52:53 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14658 C’è solo la Castellanzese nel girone A di Eccellenza C’E’ SOLO LA CASTELLANZESE Nel riepilogo dei risultati delle partite giocate oggi, domenica 18 novembre, spicca la netta vittoria ottenuta dalla Castellanzese nel big match del girone A di Ecellenza: dopo il 3-0 rifilato al Varese i nero verdi allenati da Fiorenzo Roncari hanno otto punti […]

Continua la lettura di C’è solo la Castellanzese su Varese Settegiorni.

]]>
C’è solo la Castellanzese nel girone A di Eccellenza

C’E’ SOLO LA CASTELLANZESE

Nel riepilogo dei risultati delle partite giocate oggi, domenica 18 novembre, spicca la netta vittoria ottenuta dalla Castellanzese nel big match del girone A di Ecellenza: dopo il 3-0 rifilato al Varese i nero verdi allenati da Fiorenzo Roncari hanno otto punti di vantaggio sulla seconda in classifica.

UNDICESIMA GIORNATA: Alcione-Verbano 0-0, Ardor Lazzate-Mariano 1-2, Busto 81-Sestese 0-0 Castanese-Union Villa 0-1, Castellanzese-Varese 3-0, Fenegrò-Varesina 1-2, Ferrera Erbognone-Città di Vigevano 1-1, Legnano-Accademia Pavese 1-1.

CLASSIFICA: Castellanzese 29, Accademia Pavese 21, Varese, Busto 81,Varesina, Verbano 20, Legnano 18, Sestese 18, Fenegrò 17, Mariano 14, Ardor Lazzate 11, Castanese, Alcione, Union Villa 10, Ferrera Erbognone 3, Citta di Vigevano 2.

PROMOZIONE A – L’UBOLDESE FERMA LA CAPOLISTA

UNDICESIMA GIORNATA: Base 96-Vergiatese 3-1, Fagnano-Cob 91 2-2, FBC Saronno-Gavirate 0-1, Meda-Lentatese 0-0, Morazzone-Guanzatrese 2-1, Muggiò-Uboldese 3-3, Olimpia-Besnatese 0-0, Rhodense-Universal Solaro 4-0.

CLASSIFICA: Rhodense, Morazzone 24, Muggiò 23, Base 96 20, Besnatese, Guanzatese 19, Olimpia 18, Gavirate, Vergiatese 17, Cob 91 16, Meda 13, Universal Solaro 9, Fagnano, Lentatese 8, FBC Saronno, Uboldese 7. (*1 partita in meno)

PROMOZIONE F – MAGENTA TORNA ALLA VITTORIA

UNDICESIMA GIORNATA: Accademia Vittuone-Voghera 5-0, Accademia Gaggiano-Bressana 0-0, Assago-Robbio 3-1, Barona-Lomello 2-0, Bastida-Varzi 2-1, Magenta-Bareggio SM 2-0, Settimo-Corbetta 2-0, Viscontea Pavese-Vighignolo 2-1.

CLASSIFICA: Viscontea Pavese 27, Lomello 23, Vighignolo*, Bressana 22, Varzi 21, Assago 18, Bastida 17, Settimo Milanese, Accademia Vittuone 15, Magenta 12, Barona 11, Robbio 10, Accademia Gaggiano*, Corbetta 9, Bareggio SM 8, Voghera 3. (*1 partita in meno)

PRIMA A – PARI E PATTA NELLA SFIDA AL VERTICE

UNDICESIMA GIORNATA: Arsaghese-Union Tre Valli 1-0, Brebbia-Cas Sacconago 1-2, Cantello Belfortese-Folgore Legnano 0-2, Gorla Maggiore-Vanzaghellese 2-2, Ispra-Antoniana 2-1,Luino Maccagno-Valceresio Audax 0-0, San Marco-Tradate 1-1, Solbiatese Insubria-Aurora Cerro M. Cantalupo 2-3.

CLASSIFICA: Gorla Maggiore, Vanzaghellese 22, Cas Sacconago 21, Aurora Cerro M. Cantalupo, Valceresio Audax 20, Arsaghese 19, Folgore Legnano 18, Tradate 16, Cantello Belfortese 15, Solbiatese Insubria, San Marco 14, Ispra Calcio 13, Brebbia 11, Union Tre Valli 8, Luino Maccagno 5, Antoniana 3.

PRIMA N – SEDRIANO E SOLESE FANNO IL VUOTO

UNDICESIMA GIORNATA: Boffalorese-Nerviano 1-0, Concordia-Sedriano 0-3, Lainatese-Bollatese 1-0, Osl Garbagnate-Barbaiana 3-2, Ossona-Accademia Settimo 1-1, Pregnanese-Turbighese 0-1, Solese-Pontevecchio 3-0, Ticinia Robecchetto-Triestina 0-2.

CLASSIFICA: Sedriano 31, Solese 30, Boffalorese 24, Accademia Settimo 23, Osl Garbagnate, Turbighese 19, Ticinia Robecchetto 17, Triestina 12, Bollatese, Lainatese, Ossona, Pontevecchio, Pregnanese 10, Concordia 8, Nerviano 7. Barbaiana 5.

SECONDA N, MARCALLESE SOLA, VICTOR RHO IN SCIA

UNDICESIMA GIORNATA: Buscate-San Giuseppe Arese 0-1, Casorezzo-Oratoriana Vittuone 0-5, Oratorio San Gaetano-Marcallese 0-1, Robur Albairate-Cuggiono 2-1, S.Ilario Milanese-Real Vanzaghese Mantegazza 3-1, Sporting Abbiategrasso-Arluno 5-1, Vela Mesero-S.Stefano Ticino 1-1, Victor Rho-Parabiago 2-1.

CLASSIFICA: Marcallese 22, Santo Stefano Ticino, Victor Rho 21, Parabiago, S.Ilario 19, Sporting Abbiategrasso 18, Oratoriana Vittuone, Real Vanzaghese Mantegazza 17, Robur Albairate, Cuggiono, Vela Mesero 16, Arluno 14, Buscate 11, Casorezzo 8, Oratorio San Gaetano 7, SG Sport Arese 4.

SECONDA Q – ALLUNGA LA BARANZATESE

TREDICESIMA GIORNATA: Afforese-Mascagni 2-1, Cassina Nuova-San Giorgio 2-1, FC Bresso-Novatese 0-1, NA Gunners-Ardor Bollate 2-0, Niguarda-Atletico Cinisello 3-1, Osal Novate-Rondò Dinamo 0-1, Paderno Dugnano-Baranzatese 0-3, Palazzolo-Real Cinisello 2-3, Pro Novate-Rondinella 3-2.

CLASSIFICA: Baranzatese 33, Pro Novate 29, Palazzolo Milanese 28, Novatese, Afforese 26, San Giorgio 25, Cassina Nuova 22, Atletico Cinisello 19, Rondò Dinamo 18, Mascagni Senago, Real Cinisello 17, Rondinella 16, Ardor Bollate, NA Gunners 13, Osal Novate 12, Niguarda 10, Paderno Dugnano 4, FC Bresso 3.

Torna alla Home e leggi le altre notizie.

Continua la lettura di C’è solo la Castellanzese su Varese Settegiorni.

]]>
Natale, a Legnano è partito il conto alla rovescia https://varesesettegiorni.it/attualita/natale-a-legnano-e-partito-il-conto-alla-rovescia/ Fri, 16 Nov 2018 14:04:50 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14538 Natale, via al conto alla rovescia. Natale, ecco come Legnano si preparerà al gran giorno Tre grandi alberi in altrettante piazze cittadine, il calendario dell’avvento gigante che tanta ammirazione aveva destato l’anno scorso, gli spettacoli nel fine settimana, le proiezioni in centro e le luminarie, i mercatini, il Villaggio dei bambini, il trenino di Natale, […]

Continua la lettura di Natale, a Legnano è partito il conto alla rovescia su Varese Settegiorni.

]]>
Natale, via al conto alla rovescia.

Natale, ecco come Legnano si preparerà al gran giorno

Tre grandi alberi in altrettante piazze cittadine, il calendario dell’avvento gigante che tanta ammirazione aveva destato l’anno scorso, gli spettacoli nel fine settimana, le proiezioni in centro e le luminarie, i mercatini, il Villaggio dei bambini, il trenino di Natale, la pista di pattinaggio e la giostrina. E poi ancora le Note di Natale, il presepe vivente, il concerto del corpo bandistico e quello del coro Jubilate… E’ particolarmente ricco il calendario delle iniziative natalizie 2018 che è stato illustrato in conferenza stampa venerdì mattina 16 noveMbre.

Il maxi calendario dell’Avvento sarà di nuovo il fulcro delle iniziative

“Bellezza, arte e tradizione tornano a incontrarsi a Legnano – afferma il sindaco Gianbattista Fratus -. Dopo il successo dell’anno scorso, il Calendario dell’Avvento sarà di nuovo il fulcro delle iniziative che accompagneranno la città al Natale. Senso dell’attesa, stupore per la scoperta, cultura del dono, opportunità di riflessione: il Calendario è tutto questo, con il valore aggiunto di una firma prestigiosa. Quella di Giosetta Fioroni, pittrice e scultrice poliedrica, che si racconterà attraverso il mondo delle fiabe, dei momenti quotidiani e delle letture che hanno reso popolare il suo immaginario, rendendola una protagonista della scena artistica del secondo Novecento. Ancora una volta l’arte uscirà dai luoghi dove è normalmente custodita, si farà incontro al pubblico, diventerà occasione per aggregare la comunità, cadenzerà l’avvicinamento alla Festa”.

Festa non solo in centro ma anche nei quartieri

“Una Festa che vuole coinvolgere l’intera città – prosegue Fratus -: mercatini, animazioni ed eventi non si svolgeranno solo nel centro storico ma anche nei quartieri. Legnano, con le sue luci, le proiezioni sugli edifici, le decorazioni, il ritorno degli alberi di Natale sarà ancora più bella e attrattiva. Tutto questo non deve sembrare una concessione alla frivolezza e alla superficialità. Al contrario, si tratta di valorizzare una città che vuole essere dinamica e che le famiglie vorranno visitare, frequentare, vivere. Dopo il cambio di passo dello scorso Natale, intraprendiamo la sfida della continuità e del rilancio. Una sfida che deve essere vinta: Legnano, con la sua gente e il suo patrimonio culturale, se lo merita”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Continua la lettura di Natale, a Legnano è partito il conto alla rovescia su Varese Settegiorni.

]]>
Escursionisti bloccati al bivacco Traglio VIDEO e FOTO https://varesesettegiorni.it/cronaca/escursionisti-bloccati-al-bivacco-traglio-video-e-foto/ https://varesesettegiorni.it/cronaca/escursionisti-bloccati-al-bivacco-traglio-video-e-foto/#respond Mon, 19 Nov 2018 07:50:54 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14682 Escursionisti bloccati al bivacco Traglio a quota 2100, recuperati dal reparto volo dei Vigili del Fuoco. Escursionisti bloccati al bivacco Traglio Ieri, domenica 18 novembre, gli specialisti vigili del fuoco, del reparto volo Lombardia, a bordo di un A 109 E- “DRAGO 82” , hanno effettuato due interventi per soccorso a persone. Nel primo caso, […]

Continua la lettura di Escursionisti bloccati al bivacco Traglio VIDEO e FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
Escursionisti bloccati al bivacco Traglio a quota 2100, recuperati dal reparto volo dei Vigili del Fuoco.

Escursionisti bloccati al bivacco Traglio

Ieri, domenica 18 novembre, gli specialisti vigili del fuoco, del reparto volo Lombardia, a bordo di un A 109 E- “DRAGO 82” , hanno effettuato due interventi per soccorso a persone.
Nel primo caso, in collaborazione con una squadra del CNSAS composta da tre operatori , hanno recuperato sei persone bloccate al bivacco Traglio, a quota 2100 sopra a Campello (VB). Gli escursionisti sono rimasti bloccati in quota a causa del peggioramento delle condizioni meteo avvenuto nella nottata precedente. I sei e i tre tecnici del CNSAS sono stati recuperati e trasportati a valle.

LEGGI ANCHE: Neve, qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO 

Monte Moro

Il secondo intervento, effettuato in località Monte Moro sopra Macugnaga a quota 2500 mt, ha permesso di recuperare un appassionato di parapendio che aveva avuto problemi al decollo rimanendo bloccato in una zona impervia.

LEGGI ANCHE: Corto circuito in grande magazzino di Varese, il fumo invade lo stabile 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Escursionisti bloccati al bivacco Traglio VIDEO e FOTO su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/cronaca/escursionisti-bloccati-al-bivacco-traglio-video-e-foto/feed/ 0
Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO https://varesesettegiorni.it/attualita/neve-qualche-fiocco-in-quota-e-stasera-peggiora-previsioni-meteo/ https://varesesettegiorni.it/attualita/neve-qualche-fiocco-in-quota-e-stasera-peggiora-previsioni-meteo/#respond Mon, 19 Nov 2018 07:24:52 +0000 https://varesesettegiorni.it/?p=14679 Esperti e appassionati meteo avevano annunciato l’arrivo del freddo e il gelo, puntualmente è arrivato! E la neve? In quota, sulle nostre montagne ha iniziato a scendere qualche fiocco come dimostra l’immagine della webcam del Meteo Val San Martino al Passo del Pertus. E in serata sono previsti peggioramenti  con abbassamento della “linea bianca”! LEGGI ANCHE: […]

Continua la lettura di Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO su Varese Settegiorni.

]]>
Esperti e appassionati meteo avevano annunciato l’arrivo del freddo e il gelo, puntualmente è arrivato! E la neve? In quota, sulle nostre montagne ha iniziato a scendere qualche fiocco come dimostra l’immagine della webcam del Meteo Val San Martino al Passo del Pertus. E in serata sono previsti peggioramenti  con abbassamento della “linea bianca”!

LEGGI ANCHE: Dall’estate di San Martino al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia 

Il fronte freddo e la neve

“La parte settentrionale del continente europeo è interessata da una vasta area di alta pressione, mentre una vasta depressione interessa tutto il settore meridionale, Italia compresa, ed è caratterizzata da aria molto fredda in quota” spiegano da Meteo Val San Martino. “Debole nevicata in corso al Laghetto Del Pertus come possiamo vedere dalle immagini di una delle nostre #webcam. Già un bel velo al suolo, speriamo sia di buon auspicio per il prossimo imminente inverno!”

Le temperature

“Temperature minime tutte negative o di poco sotto lo zero, come potete vedere nel riquadro. Massime diurne in deciso calo rispetto ai giorni scorsi. -3-3°C a Passo Di Valcava e, pensate, -6.8°C a Santa Caterina Valfurva, -6.7°C a Livigno e -6.2°C ai Piani di Bobbio! (dati da stazioni CML)”.

La giornata di oggi

Secondo Arpa tra oggi e domani tra oggi  e  domani, martedì un nucleo depressionario più attivo, freddo, inserito nel flusso principale si va ad approfondire ad est dell’arco alpino, determinando anche in Lombardia tempo più perturbato, con precipitazioni più diffuse e nevicate fino a quote collinari, a tratti possibili anche a quote inferiori. Tempo ancora instabile nei giorni successivi, ma con minore probabilità di precipitazioni.

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto sui rilievi Alpini e Prealpini, altrove nuvolosità irregolare in progressivo aumento nel corso della giornata. Coperto ovunque dalla sera.

Precipitazioni: dal mattino pioviggine sparsa su Alpi e Prealpi, nevischio oltre 800 metri. In serata precipitazioni più estese, con interessamento in particolare dei settori orientali e meridionali della regione; limite della neve in abbassamento a 400-500 metri.

Temperature:  minime e massime in lieve calo. In pianura minime intorno a 1 °C, massime intorno a 8 °C, lievemente più alte sui settori orientali.

Zero termico: attorno a 1000 metri, in lieve abbassamento in serata.

Venti: in pianura e sull’Appenino deboli da est, in intensificazione dal pomeriggio, moderati o temporaneamente forti in serata; in montagna da deboli a moderati meridionali.

Domani

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto ovunque in mattinata, poi schiarite a partire da ovest.

Precipitazioni: diffuse fino al mattino sui settori orientali e meridionali della regione, tra deboli e moderate; più occasionali sulla pianura occidentale. Neve oltre 400 metri, con possibile pioggia mista a neve anche a quote inferiori. precipitazioni in attenuazione dalla mattinata a partire da ovest.

Temperature: minime in lieve aumento, massime in lieve calo. Scarsa escursione termica diurna.

Zero termico: attorno a 1000 metri su Alpi e Prealpi, attorno a 600 metri sull’Appennino. In risalita dal pomeriggio.

Venti: da deboli a moderati; in pianura orientali, con maggiori rinforzi sulla pianura orientale e l’Oltrepò Pavese; in montagna da sudest.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO su Varese Settegiorni.

]]>
https://varesesettegiorni.it/attualita/neve-qualche-fiocco-in-quota-e-stasera-peggiora-previsioni-meteo/feed/ 0