Bilancio partecipativo di Rescaldina, via ai voti per le proposte. Parlano l’assessore al Bilancio e quello alla Cultura.

Bilancio partecipativo, c’è soddisfazione

E’ già possibile votare i progetti proposti per il Bilancio partecipativo 2019, presentati con un’apposita serata pubblica svoltasi lunedì 11 marzo (ECCO COME SI VOTA). L’Amministrazione comunale si dice contenta di proseguire con questa iniziativa.
“Abbiamo avvicinato i cittadini alla macchina comunale – afferma l’assessore al Bilancio Francesco Matera -, siamo riusciti a far comprendere alcune regole fondamentali del bilancio comunale e coinvolgere la gente nella scelta delle priorità delle opere da realizzare. Mi piace pensare che, finalmente, anche i ragazzi più giovani, dai 14enni ai 18enni, abbiano sentito che la loro opinione è importante, che anche loro possono concretamente partecipare alle decisioni sul futuro del loro paese”.
Interviene anche l’assessore alla Cultura e alla Partecipazione Elena Gasparri: “Siamo soddisfatti di questa quarta edizione del Bilancio partecipativo, sia per la qualità e la varietà delle idee proposte quanto per la collaborazione con gli uffici comunali. Scopo di questo strumento è innanzitutto quello di creare una cultura della partecipazione, sia interna alla macchina comunale che esterna, come metodo di comunicazione e confronto coi cittadini. Crediamo di aver avviato un processo importante in questi anni, un percorso che a ogni edizione si modifica e matura. La speranza è che il Bilancio partecipativo possa proseguire anche in futuro, che non si interrompa questa buona pratica che negli anni ha coinvolto centinaia di cittadini”.
Come ogni anno i cittadini potranno votare i loro progetti preferiti all’interno di due elenchi: i progetti culturali, sociali e sportivi e quelli legati ai lavori pubblici.

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE