Il Comitato per Castano ha presentato nella serata di ieri, venerdì 3 maggio 2019, i suoi candidati in lista e il programma elettorale.

Il Comitato per Castano: “Siamo la vera lista civica”

Si sono presentati alla cittadinanza i candidati consiglieri a sostegno di Alberto Moiraghi. E lo hanno fatto, con grande emozione, nella sala consiliare di Villa Rusconi nella serata di ieri, venerdì 3 maggio 2019. Tutti hanno sottolineato come il Comitato sia “la vera lista civica, senza ingerenze politiche”. “Siamo semplici cittadini – conferma Moiraghi, prima di passare la parola ai candidati consiglieri – che pensano di poter fare qualcosa per la città”.

I nomi in lista

A iniziare il giro di presentazioni, Laura Bona (44 anni, coordinatore di progetti informatici), volto storico del Comitato, che ha ricordato come la loro squadra sia formata dal più alto numero di figure femminili, ben 9, e che abbia un’eta media di 44 anni. La parola è passata a Giuseppe Sacco (52 anni, termoidraulico), Angela Barzani (49 anni, consulente ambientale), Daniele Canziani (38 anni, ingegnere meccanico). Poi è toccato alla più giovane candidata alle elezioni 2019: Selena Zanatta (22 anni, studentessa universitaria). A presentarsi, dopo di lei, Luigi Genoni (49 anni, impiegato), Gabriela Picco (34 anni, avvocato), Maria Rosaria Festa (54 anni, impiegata), Andrea Di Stazio (52 anni, ingegnere), Cristina Fava (44 anni, impiegata). Altro voto noto della politica, nonostante la giovane età, Marco Quaresimin (26 anni, studente universitario), poi Adele Moroni (66 anni, insegnante in pensione) e altra persona nota del Comitato: Marco Fontanive (44 anni, funzionario aziendale). Ci sono poi Marina Ciccotelli (47 anni, responsabile regolamentazione agrochimici), Davide Sanzaro (44 anni, dottore commercialista) e Raffaella Marzocca (46 anni, avvocato).

Il programma

Come analizzeremo nel dettaglio sul numero di Settegiorni Legnano-Altomilanese in edicola da venerdì 10 maggio 2019, è stato dato ampio spazio alla presentazione del programma. Attenzione da parte del Comitato alle politiche ambientali, all’istruzione e cultura (con un ulteriore rilancio anche del Museo Civico), ai servizi sociali. Per questo ambito, il gruppo ha pensato, tra le altre cose, all’istituzione di un servizio infermieristico comunale, a uno sportello “badanti e babysitter” e all’introduzione di un punto d’ascolto “cyberbullismo” e “ludopatia”. Tra i punti anche la sicurezza con l’introduzione di una App per segnalazioni dirette alla Polizia locale. Ma anche Sport, tempo libero e associazionismo, lavori pubblici – come la valorizzazione del parco di Villa Rusconi, realizzazione di piste ciclabili verso i plessi scolastici, uno studio di senso alternato per il sottopasso di via Lonate e la riqualificazione delle sponde del Villoresi. Attenzione anche al commercio locale e al bilancio, con la riduzione dell’Irpef comunale.

Leggi anche:  Elezioni, l'affluenza nei nostri Comuni

LEGGI ANCHE: Alberto Moiraghi candidato della lista civica Comitato per Castano