Ieri in consiglio comunale a Morazzone l’ultimo Bilancio della gestione di Matteo Bianchi.

Ultimo Bilancio per Bianchi e il suo gruppo: “Ci ripresenteremo”

“Rilancio e valorizzazione del centro storico, manutenzione e progetti di riqualificazione per migliorare il paese”. Così l’Amministrazione comunale di Morazzone ha chiuso, ieri, i 10 anni di guida in mano al leghista Matteo Bianchi. Pur mancando ancora qualche mese al ritorno alle urne, ieri è infatti stato votato l’ultimo Bilancio di Previsione di questo mandato. Atto che chiude i 10 anni in cui l’attuale deputato del Carroccio ha vestito la fascia tricolore. Lui e la sua squadra però guardano già al voto: “Ci riproporremo alle prossime amministrative”, dichiarano.

Opere, investimenti e riduzione della spesa

Illustrati dal vicesindaco Maurizio Mazzucchelli il Bilancio di Previsione 2019 redatto dalla maggioranza Lega-Il Paese che Vorrei e un riassunto degli obbiettivi raggiunti nei 10 anni di Amministrazione. Dieci anni di “una politica che si è impegnata nello sviluppare opere/investimenti, riduzione della spesa e pressione fiscale immutata”, ha spiegato Mazzucchelli. Tra gli investimenti degli ultimi anni, la riqualificazione del cimitero, l’investimento al Campo Sportivo, i marciapiedi e rotonda al Caramamma, le fognature in via 26 agosto, l’accordo di programma per il rilancio del centro storico con Casa Macchi ed il FAI e molto altro ancora. “Il tutto grazie ad una politica oculata e manageriale sulla spesa di bilancio, come esplicato nel documento approvato” spiegano dalla maggioranza.

Leggi anche:  Puzze depuratore, ora il caso arriva al Ministero dell'Ambiente

“Ora un nuovo candidato al servizio dei cittadini”

Che succederà nella prossima campagna elettorale? Come detto, l’attuale maggioranza si ripresenterà, “con un candidato sindaco condiviso e rappresentativo, che possa impegnarsi ed adoperarsi per il bene della collettività nel solco tracciato in questi dieci anni, così da poter continuare a realizzare il programma a servizio dei morazzonesi”, ha promesso Bianchi. Lui dal canto suo, ci sarà: “Mi candiderò in lista per un seggio in consiglio comunale – ha annunciato – non facendo assolutamente mancare il mio apporto per il paese, come ho sempre fatto. Tuttavia non ambisco a nessun posto in Giunta perché è giusto che ora ci siano ragazzi nuovi a crescere per il futuro dell’Amministrazione della nostra comunità”.

LEGGI ANCHE: Violenza sessuale di gruppo su due minorenni: il commento dei leghisti Bianchi e Monti