Dopo la raccolta firme promossa da alcune associazioni per chiedere agli agenti di non obbedire ad “ordini versatori verso i deboli”, interviene il segretario della Lega saronnese Antonio Sala.

Raccolta firme Saronno dopo la sanzione a un senegalese abusivo

“Non fosse che siamo a fine estate, avrei sicuramente pensato ad un pesce d’Aprile”. Si dice incredulo Antonio Sala, segretario saronnese della Lega, alla notizia di una raccolta firme per invitare gli agenti di Polizia ad essere “obiettori di coscienza”. Purtroppo, la notizia dell’invito rivolto agli agenti della Polizia Locale di invocare l’obiezione di coscienza in caso di ordini ritenuti vessatori, è tutt’altro che una burla”, continua.

“Proposta stravagante e fuori da logica di società civile”

“Raccogliere firme per chiedere ai nostri agenti di NON far rispettare le regole lo trovo, oltre che stravagante, fuori da ogni logica di società civile – continua Sala – Ritengo che questa iniziativa abbia più un fine politico che umanitario, forse una provocazione nei confronti del nostro Segretario Federale e oggi Ministro dell’interno Matteo Salvini, per le azioni intraprese in questi mesi”.

“Stiamo seguendo la rotta giusta”

“Se sei bello ti tirano le pietre”, cantava Gian Pieretti al Festival di Sanremo del ’67. E seguendo un po’ lo stesso adagio, per Sala la raccolta firme, e la protesta che vi sta alla base, sarebbero dimostrazioni di un buon lavoro della giunta Fagioli. “Il fatto che ci siano associazioni che chiedono di allentare la morsa sui controlli, fortemente voluti dal nostro Sindaco, significa che l’amministrazione sta operando secondo le linee di programma del proprio mandato, rispettando in pieno le promesse fatte in campagna elettorale. Forse – continua infatti Sala – qualcuno non si rende conto che questa petizione rappresenta una gratificazione all’operato di questa amministrazione, e ciò significa che stiamo seguendo la rotta giusta.  Il Sindaco Fagioli è stato eletto con un obiettivo ben preciso: ripristinare la legalità sul territorio, indipendentemente da colui che delinque e dal colore della pelle.  Un plauso quindi al nostro Sindaco e agli Agenti della Polizia Locale per l’ottimo operato che stanno svolgendo sul territorio”.