Stasera in consiglio comunale a Venegono Inferiore la maggioranza proporrà di proseguire il cammino verso la tariffa puntuale dei rifiuti.

Tariffa puntuale dei rifiuti a Venegono, obbiettivo 2021

Basta tariffa calcolata solo su metri quadrati e residenti: Venegono Inferiore, insieme a diversi Comuni che affidano a Coinger raccolta e smaltimento dei rifiuti, punta verso la tariffa puntuale. Una soluzione che, brevemente, inserisce nella formula di calcolo di quanto ogni cittadino deve pagare anche la quantità di rifiuti indifferenziati prodotti. Come già un anno fa, col primo passaggio in consiglio comunale, il Comune è quindi intenzionato a far applicare il principio del “più rifiuti produci, più paghi”. In base al progetto di Coinger, il nuovo sistema dovrebbe venire inaugurato nel 2021.

“Verso un sensibile miglioramento”

L’obbiettivo non è solo quello di far pagare meno i cittadini ma anche quello di migliorare ulteriormente i dati sulla raccolta differenziata che l’anno scorso ha toccato il 77%. “Abbiamo esaminato la relazione di congruità, che delinea i passaggi futuri e i risultati che saremo in grado di raggiungere – fa sapere l’assessore all’Ecologia Antonio Germanò – Secondo queste previsioni dopo un primo periodo di assestamento  si riusciranno a cogliere i primi frutti concreti di questa iniziativa. Frutti che significano percentuale di differenziata in aumento e costi in riduzione per le famiglie e anche per aziende ed esercizi commerciali”.

Leggi anche:  Nuovo Assessore alla Sicurezza di Parabiago: ecco chi è

“Attenzione all’ambiente”

Come accennato, una volta avviata la tariffa puntuale il personale di Coinger avrà la possibilità di misurare quanti rifiuti indifferenziati produce ciascun utente. Un dato questo che verrà combinato con un coefficiente fisso, la metratura dell’abitazione e il numero di residenti. “La tariffa puntuale permette di premiare la virtuosità dei cittadini – spiega Germanò – Se una famiglia di 4 persone produce la stessa quantità di rifiuti di una di due, va premiata”. Non c’è timore che qualcuno, pur di pagare meno, inizi ad abbandonare rifiuti nelle zone più isolate del Comune, o fuori dai suoi confini? “Questo è un dubbio che sorge a tanti – risponde l’assessore – Qui è cruciale, oltre al controllo ovviamente, l’educazione dei cittadini. I venegonesi hanno dimostrato in questi anni una forte attenzione per l’ambiente, fattore che ha permesso di raggiungere in poco tempo le attuali percentuali di differenziata. Un’attenzione di cui sono orgoglioso e che sono certo sarà rafforzata con la tariffa puntuale e che intendiamo promuovere, continuando e incentivando nuovi progetti all’interno delle scuole insieme a Coinger e con una campagna di informazione proposta in commissione dal gruppo di minoranza de La Svolta per Venegono che abbiamo subito accolto”.

LEGGI ANCHE: Tariffa puntuale rifiuti: a Morazzone via libera, obbiettivo 2021