Trasporto pubblico: presentata una proposta di revisione della legge regionale per favorire l’indizione delle gare per l’affidamento del servizio.

Trasporto pubblico, interviene il consigliere Astuti

In occasione dell’incontro “La locomotiva 2”, organizzato oggi, martedì 12 febbraio, a palazzo Pirelli dal gruppo regionale del Pd, è il consigliere Samuele Astuti che spiega ciò che pensa sulla legge regionale sui trasporti per favorire l’indizione delle gare per l’affidamento del servizio.

“Agenzie del Trasporto pubblico, sindacati e aziende intervenuti oggi hanno concordato in maniera unanime sulla necessità di aggiornare la legge regionale sul trasporto pubblico locale per dare finalmente attuazione a una norma che mantiene un impianto positivo. Il nodo è la possibilità di fare le gare per assegnare il servizio, indispensabili ad attrarre investimenti e, di conseguenza, a migliorare le condizioni di vita dei pendolari. Il nostro intento – continua Astuti – è consentire di sperimentare da subito l’integrazione tariffaria nei territori che sono pronti e, tramite lo scomputo dell’Iva, offrire una risposta immediata all’esigenza di stabilità delle risorse che tutti gli attori chiedono. Durante l’incontro – conclude Astuti – i sindacati hanno denunciato il taglio delle risorse da parte del cosiddetto Governo del cambiamento, tagli che in Lombardia ammontano a 52 milioni di euro. A denunciare i tagli governativi e la debolezza della giunta regionale sono state anche le associazioni delle aziende che domani incontreranno l’assessore regionale ai Trasporti, Claudia Terzi per chiedere ancora una volta stabilità per un settore profondamente in crisi”.