Archiviata la campagna elettorale non si rasserena il clima politico. E la candidata leghista Daniela Gulino ha chiaro sia stato a lanciare le uova contro la sede Pd.

Uova contro la sede Pd, Bianchi: “Idioti”

Le uova e le arance lanciate nella notte, dopo la vittoria, alla vetrina della sede del Pd a Malnate agitano dalla mattinata il dibattito in città e nella politica locale. Piazza del dibattito, ovviamente, Facebook dove il segretario provinciale del Carroccio Matteo Luigi Bianchi ha voluto comunicare il suo contributo dopo l’esito delle urne:

“Il ballottaggio di Malnate era per noi una missione quasi impossibile per il contesto radicato a sinistra da decenni e per come è nata la campagna elettorale, con la tragica scomparsa del nostro candidato Massimo Pavesi, a pochi giorni dal deposito delle liste: tuttavia ce la siamo giocata, portando la sinistra al ballottaggio (55%-45%) e rimanendo sempre a ridosso (vincendo addirittura in alcuni seggi).
Questo è il preambolo, che presupporrà una Lega forte e competente anche a Malnate, per poter consolidare il nostro radicamento anche nella “Stalingrado del varesotto”.
Ora si chiude la campagna elettorale e bisogna tutti lavorare per i cittadini.
Spiace che qualche idiota pensi che tirando le arance sulle vetrine delle sedi di partito (anche di acerrimi nemici) si possa manifestare del dissenso o non so cosa…”

L’avversaria Gulino: “Se le sono lanciate da soli”

Tornando tra i confini malnatesi, e all’interno dei gruppi Facebook cittadini, i toni sono meno distensivi. Questo il commento della candidata sindaco del centrodestra Daniela Gulino, all’interno di uno dei gruppi social cittadini:

Leggi anche:  Minacce all'ex candidata Lega di Malnate, Grimoldi: "I kompagni che stanno per andare al Governo dicano qualcosa"

LEGGI ANCHE: Bellifemine nuovo sindaco di Malnate: uova lanciate contro la sede del Pd