Dopo la vittoria del campionato di Eccellenza, la Castellanzese ha iniziato oggi il ritiro in vista dell’esordio in Serie D.

Serie D, voglia di dar battaglia

L’emozione del primo giorno di ritiro, peraltro in Serie D, la determinazione di chi con determinazione e serietà non vuole essere una comparsa. Da stamattina  la Castellanzese ha iniziato a lavorare in vista della prossima stagione. Dopo l’apoteosi dell’anno passato, con la vittoria del campionato di Eccellenza, la società del presidente Alberto Affetti si affaccia sul panorama nazionale in punta di piedi ma con tanta voglia.

“Come il primo giorno di scuola”

castellanzese si prepara alla serie d

“Mi sento come uno scolaretto al primo giorno di scuola – l’esordio del numero uno neroverde – perché l’emozione è veramente tanta. È un momento particolare per me, per la dirigenza e per tutta la cittadinanza. Sono convinto che abbiamo allestito una rosa competitiva per mantenere la categoria, dovremo essere bravi ad entrare in campo sempre con determinazione e grinta e senza timori reverenziali verso nessuno”.

Leggi anche:  CorriBicocca 2019: al via domenica 20 Ottobre

“Sarà un campionato difficile, venderemo cara la pelle”

A presentare la squadra il direttore tecnico Salvatore Asmini: “Inevitabile il fatto di dover cambiare tanto, vista la nuova categoria, ma abbiamo mantenuto una discreta ossatura della squadra che lo scorso anno ha vinto l’Eccellenza”. A guidare la squadra il confermatissimo tecnico Fiorenzo Roncari. Che, ancora una volta, dovrà essere valore aggiunto visto che conosce particolarmente bene la categoria: “Il passato conta poco, conta il futuro. Soltanto il campo dirà la verità, affrontiamo questo campionato con la consapevolezza che affronteremo parecchie difficoltà. Ma dobbiamo essere positivi, abbiamo delle certezze anche dal punto di vista tattico e su ogni campo venderemo cara la pelle”.

castellanzese si prepara alla serie d

LEGGI ANCHE: L’urlo della Castellanzese: SERIE D