Presente con 6 ginnaste al Campionato Nazionale di Specialità Gold, la Kinesis rientra a Venegono con un podio nazionale e qualche rammarico.

Podio nazionale per Giulia Gherardini

Fine settimana di gara a Foligno per le atlete di ginnastica ritmica di casa Kinesis, impegnate nel Campionato Nazionale di Specialità Gold raggiunto con le ottime prove delle scorse settimane. Bellissima la medaglia di bronzo alla fune senior guadagnata dalla ginnasta Giulia Gheradini, classe 2001 di Omegna, che da anni si allena a Venegono Superiore sotto la guida del tecnico federale Serena Farina. Una riconferma, mai scontata nello sport di alto livello, del risultato ottenuto lo scorso anno.

Qualche errore di troppo, medaglie sfiorate

Bene anche le gemelle Alice e Giulia Intini che centrano la finalissima ad 8 nell’esercizio di coppia con cerchio e clavette.  Purtroppo non riescono a ripetere l’ottima prestazione della qualifica rimanendo ai piedi di un podio alla loro portata. Meno brillanti invece le altre ginnaste Kinesis in gara, Chiara Basso, Giorgia Costa e Ivanna Kyshkan, che compromettono la loro gara tricolore con qualche errore di troppo che in un campionato di così alto livello tecnico le ha fatte scivolare fuori dalle finali.

“Gli errori si pagano ma abbiamo tutte le carte in regola per vincere”

Dolceamaro il commento della direttrice tecnica Serena Farina: “Resta un po’ di amaro in bocca per questo campionato che poteva e doveva regalarci molte più soddisfazioni, ma gli errori nello sport si pagano. La consapevolezza è sempre quella di avere tutte le carte in regola per poter competere con le squadre più blasonate ma probabilmente c’è bisogno di aver più fiducia nelle proprie capacità per migliorare la tenuta di gara. Un applauso a Giulia Gherardini che ha dimostrato carattere e qualità, un vero esempio per tutte le piccole atlete della nostra realtà sportiva”.

Leggi anche:  En plein, la Kinesis vola alla finale nazionale

LEGGI ANCHE: En plein, la Kinesis vola alla finale nazionale